FRULLATO DI CACHI, MELA E AGRUMI

pubblicato da: Francesca Gregori in Ricette,the mindful tomato

Il caco: un frutto che solitamente si ama o si odia, che si regala -se lo si produce- perché il raccolto è sempre abbondante. Ha un colore che racchiude il sole di un tramonto autunnale e si raccoglie quando tutte le foglie sono ormai cadute ed il suo albero ci richiama immediatamente l’inverno ma anche le bocce del Natale che si avvicina.
Mi sono lasciata ispirare dalla sua dolcezza per preparare un frullato che piacerà molto anche ai bambini perché ricorda il sapore dolce e pastoso della banana ed il latte di mandorla.

Frullato di cachi vegan

Ingredienti
(per 2 persone)

Sbuccio caco, mela e arancia e frullo con il latte ed il succo di limone; se necessario aggiungo altro liquido. Verso in due bei bicchieri e spolvero con del cacao. Io lo ho fatto sia con il latte di riso e mandorla che con il latte di soia. Con il primo è più dolce ed ha quel tocco in più…

Frullato di cachi vegan

Il commento della dottoressa Lamprecht

Tabella nutrizionale frullato di cachi

Dove possibile, i dati sono riferiti alle tabelle di Composizione degli Alimenti dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione.

(*) % delle quantità giornaliere indicative di un adulto, calcolato sulla base di un fabbisogno giornaliero di 2000kcal; il fabbisogno può essere diverso a seconda del sesso, dell’età e dell’attività fisica svolta.

INFORMAZIONI SUL PIATTO:
Questo frullato a base di frutta fresca di stagione – quindi senza additivi, coloranti, conservanti, zucchero aggiunto – rappresenta una soluzione perfetta per uno spuntino energetico pomeridiano. E’ un vero e proprio concentrato di sostanze antiossidanti, sali minerali (soprattutto potassio e fosforo), fibre (soprattutto fibra insolubile che regola il transito intestinale) ed energia. Per trarre il massimo beneficio, il consiglio è quello di prepararlo e consumarlo subito, proprio per mantenere inalterato la qualità dei nutrienti.

CURIOSITA’ SUI CACHI:
Il Diospyros kaki L., comunemente noto come caco, è una delle piante da frutto più antiche coltivate dall’uomo. Il nome scientifico deriva dall’unione delle parole greche diós (Dio) e pyrós (frutto), letteralmente ‘frutto degli dei’, proprio per l’elevata bontà dei suoi frutti. Tra le proprietà nutrizionali del caco troviamo quelle rimineralizzanti, diuretiche, ma anche lassative. Non viene generalmente consigliato a chi soffre di diabete.

Articoli simili

  • TORTA DI CASTAGNE VEGANTORTA DI CASTAGNE VEGAN Non a tutti piace il castagnaccio, ma penso che molti si faranno tentare da questa torta autunnale. L'ingrediente principale è la farina di castagne che deve essere freschissima, perché […]
  • MUFFIN VEGAN DI ZUCCAMUFFIN VEGAN DI ZUCCA È ottobre, tempo di zucche. Io le adoro, forse perché sono nata nella notte di Halloween! La mia predilezione va all'hokkaido e alla delica, di cui talvolta uso anche la buccia […]
  • LA MINI FRITTATA VEGAN ALLE VERDURELA MINI FRITTATA VEGAN ALLE VERDURE La mini frittata vegan alle verdure è uno dei piatti preferiti a casa mia. Al pari di tutti i piatti che propongo in questo spazio, è vegano, quindi senza uova e latticini, ed anche senza […]
  • BISCOTTI ALLO ZENZERO E SPEZIE vegan e senza glutineBISCOTTI ALLO ZENZERO E SPEZIE vegan e senza glutine Spezie, mon amour. Chissà perché le usiamo soprattutto nei mesi freddi, quasi volessimo stordirci e farci trasportare con i loro profumi e sapori in luoghi caldi e lontani. Zenzero, […]
  • GLI INVOLTINI DI VERZA RIPIENI DI GRANO SARACENO VEGANGLI INVOLTINI DI VERZA RIPIENI DI GRANO SARACENO VEGAN Ingredienti (per 8 involtini) 8 Foglie di verza 5-6 cucchiaini di parmigiano vegan 100 grano saraceno 1 cipolla Erbe aromatiche ( basilico, prezzemolo, timo, ...) Olio […]

Pubblicato il 4 dicembre, 2014 @ 10:23 am.

  • Alessandro

    Perché non latte tradizionale che e’ più facile avere in casa?

    • http://www.francescagregori.it/ Francesca Gregori

      Ciao Alessandro. Tutte le mie ricette sono veg e senza glutine. Per questo utilizzo bevande a base di cereali senza glutine o mandorle.

      • Alessandro

        Va bene, grazie. Ma tanto io i frullati (ho appena cominciato) li faccio o con succhi di frutta (ad esempio ananas) oppure addirittura acqua.

        • http://www.francescagregori.it/ Francesca Gregori

          Bene. Tieni presente però che le bevande vegetali, come il latte, danno cremosità e soprattutto se usi mandorla o soia anche proteine, mentre i succhi di frutta sono ricchi di fruttosio…ciao


Trento Blog è un supplemento alla testata Blogosphera, registrata presso il tribunale di Trento (n. 1369/08)
Blogosphera: Direttore responsabile: Andrea Bianchi - Editore: Etymo srl
Redazione: c/o Etymo srl - Via Brescia, 37 - 38122 Trento (TN) - tel. 0461.236456 - redazione@etymo.com
© 2006-2010 etymo s.r.l. P.IVA 02242430219. Alcuni diritti sono riservati sotto licenza Licenza Creative Commons.

Policy di utilizzo dei cookies