CRONACHE DI BORZONASCA 2019

pubblicato da: Mirna - 27 giugno, 2019 @ 4:14 pm

CRONACHE DI BORZONASCA 2019IMG_20190612_143722

Borzonasca bollente come gran parte dell’Europa.

Ma con angoli di paradiso. Un’enclave in cui si trova sempre un po’ di fresco.IMG_20190620_103354

E’ ormai matematico da secoli che a sera e di primo mattino qui in estate c’è fresco, talvolta molto fresco.

Spesso occorre un golfino. E siamo soltanto a 200 mt sul livello del mare.IMG_20190626_140125

Come mai?

Perchè ci sono due corsi d’acqua e tanto verde e lungo la valle dell’Aveto spirano venticelli profumati.

Nelle ore centrali del giorno sto al piano di sotto a leggere o a cucinare qualche dolcetto con i frutti degli orti.

IMG_20190626_135851Non superiamo mai i 25 gradi.

E a sera quando le rondini volano felici e gli aironi si staccano dal fiume per fare un giretto alto nel cielo gridando allora esco in terrazza e poi nel giardino a fasce.IMG_20190614_100926

In questo giugno assolato e caldo mi sento bene : abbronzata dalle mattinate in spiaggia, di buon umore per i giretti a Chiavari o a Lavagna con Grazia o _20190624_173501mio fratello, per la focaccia che intingo con IMG_20190622_133759voluttà nel cappuccino! Per i piccoli progetti a venire. (Forse la linea è penalizzata…ma faccio tanti movimenti su e giù per le scalette del giardino che mi sento a posto con la coscienza.)

IMG_20190616_085753E poi all’imbrunire in queste giornate ancora lunghe i piaceri arrivano insieme, non solo garriti e cinguettii e campane festose, ma profumo intenso di tigli che ti inebriano e ti stremano , gelsomini che sembrano parlare, basilico che rimanda il suo profumo di verde e di sole, e poi….le lucciole. Tra il glicine e il pruno, tra gli amareni e le rose. E le piccole lanterne che assorbono la luce del sole all’ apparire dell’ombre serotine si illuminano delicatamente.

Insomma una fiaba!_20190620_152013

Mi mancano fate ed elfi.

Questa è la parte poetica…poi c’è la prosa.

I frutti con i quali fare marmellate (5 vasetti di marmellata di amarene),OTTIMA.

Tutti i regali dei vicini angioletti custodi: insalata, zucchine, prugne… innaffiare, pulire la scaletta, seguire Mimilla che mi vuole sempre accanto soprattutto se qualche gatto azzarda attraversare il nostro spazio.

E poi formiche a volontà, qualche calabrone, e un serpentello che voleva entrare in casa perchè fuori aveva troppo caldo. “E’ un orbettino” ha sentenziato il vicino che mi regala anche timo e salvia.

Dunque, cari amici, inizia un’altra estate a Borzonasca, un po’ ripetitiva, ma ogni momento è così intenso che sembra sempre diverso.

IMG_20190627_175530Mi incanto ad ammirare per esempio dalla poltroncina accanto alla portafinestra il cespuglio rigoglioso di lavanda: certe farfalle straordinarie ci danzano sopra!

Colorate, a forma di ventaglio.

Mi sento come loro:  nel momento leggero, dentro l’estate.

Alla prossima…

 

 

 

 

condividi

3 commenti
Lascia un commento »

  1. Cara Mirna, ave! Il tuo post è come una brezza primaverile che tempera l’aridità del clima e riscalda il cuore che legge: già, perchè bisogna leggerti con cuore! Salutime un pitin la Val d’Aveto, San Steva (se ti ghe andessi un giurnu), u Ma’ Ligure, a Fiumana Bella. Un abbraccio dal tuo figlioccio blogger Riccardo, nato a Genova …

  2. Ciao Riccardo, certamente San Steva sarà una nostra meta. Perciò te la saluteremo. Per ora godetevi i il mare della riviera romagnola

  3. Finalmente riesco a leggere anche io le cronache di Borzonasca, appuntamento must per i lettori del blog di Mirna. Che piacere scoprire attraverso la lettura sensazioni, profumi, atmosfere… Un abbraccio carissima, qui ha rinfrescato un po per fortuna.Con affetto Raffa