domenica 22 luglio 2018
Home / evidenza / PerchA� si formano le code in autostrada?

PerchA� si formano le code in autostrada?

di Alfredo Nepi

Qual A? la causa piA? comune delle code a tratti in autostrada? La spiegazione da Alfredo Nepi

600-code

Molti lettori di Trento Blog questa��estate avranno vissuto la��esperienza frustrante diA�viaggiare in autostrada e alla�� improvviso trovarsi il traffico rallentato e subito dopoA�procedere a singhiozzo, fino a quando ci si ferma senza un reale motivo in un ingorgoA�di autovetture. La cosa strana A?, che poi inspiegabilmente il traffico riparte senza unA�motivo apparente: niente incidenti, o lavori in corso. Questo tipo di coda viene chiamataA�a�?coda a fisarmonicaa�? o piA? comunemente viene definita come a�?code a trattia�?A�Dietro a questo tipo di ingorghi, sembra esserci la nostra benedetta abitudine, diA�essere eccessivamente prudenti. La causa delle code a fisarmonica A? la seguente:A�quando davanti a noi in autostrada vediamo un mezzo che inizia a cambiare corsia,A�spostandosi verso la nostra carreggiata, ovviamente rallentiamo, ma spesso questoA�rallentamento A? troppo brusco o troppo marcato, rispetto a quanto sarebbe necessario.

Se la densitA� di traffico A? alta e dietro di noi ca��A? un altro automobilista prudente, ancheA�lui probabilmente premerA� a sua volta leggermente troppo sul freno, rallentando ancoraA�un poa�� di piA? rispetto a noi, e cosA� via, in una��onda di rallentamenti sempre piA? marcati,A�che puA? diramarsi anche per chilometri dietro al punto della frenata iniziale. Alla fineA�qualcuno si fermerA� del tutto e quando ripartirA� non avrA� la minima idea di cosa possaA�aver causato quella sosta. Il comportamento delle code autostradali A? molto simile aA�quello delle auto ferme al semaforo. Allo scattare del verde le auto piA? vicine al segnaleA�luminoso iniziano a muoversi, mentre quelle alla fine delle coda restano bloccate ancoraA�per un poa��.

Questa causa degli ingorghi autostradali delle a�?code a trattia�?, purtroppo, indica che ca��A?A�poco da fare contro di loro: meglio che gli automobilisti siano eccessivamente prudenti,A�piuttosto che spericolati.

Vedi anche

CON ANDREA BIANCHI, A PIEDI NUDI VERSO IL RECORD

E' il 16 settembre a Villa Welsperg, ai piedi delle Pale di San Martino, la data fissata per realizzare il record della fila indiana a piedi scalzi da record.