La prima vacanza in 3!

pubblicato da: admin - 28 marzo, 2011 @ 11:00 am

Prendi 2 neogenitori inesperti e mandali in ferie per la prima volta nanomuniti….
La Tiranna nel settembre 2007 aveva 3 mesi e noi, dopo aver passato tutta l’estate nella calma domestica, decidiamo, visto che i ritmi hanno cominciato ad essere leggermente accettabili, di prenotare 1 settimana al mare.
Spiantati siamo adesso e spiantati eravamo 4 anni fa, quindi siamo andati alla ricerca della vacanza più economica del web, togliendo l’Italia, e togliendo il nord Europa, rimaneva la Croazia, bella, relativamente vicina, e con prezzi abbordabili.
Dopo aver visionato e bocciato vari alberghi, ne troviamo uno, un albergone,enorme, tipico degli anni ’60, grande grosso, ma il personale pare disponibile e la struttura non sembra male.
Le nostre richieste erano semplici:
-possibilità di passeggiate;
-ascensore che portasse in camera (col passeggino ci voleva);
- Letto matrimoniale con materasso unico, visto che la Tiranna dormiva tra di noi, pareva brutto metterla in un buco.
Ci tranquillizzano dicendo che tutte le nostre richieste saranno esaudite!
Si parte!!!
Arriviamo a destinazione e vediamo un albergo che assomiglia vagamente a quello pubblicizzato sul sito, puri grigi scrostati, giardino incolto e alberi morti…
Mi sale una cerca ansia… L. mi tranquillizza,  l’apparenza non è granchè… ma stiamo per iniziare la nostra prima vacanza in 3!!
1 ora alla reception per farci assegnare la camera, intanto L. passeggia con la tiranna che è di buon umore…
Chiavi in mano saliamo le scale!
I letti sono separati, controllo i nervi e vado a farlo notare a una banconista che non ha idea di cosa io stia parlando (e probabilmente neanche di cosa ci faccia lei nel mondo…).
Ci facciamo cambiare camera.
La nostra nuova camera ha:
-01 letto non matrimoniale ma neanche a una piazza e mezzo, un ibrido senza logica.
-01 letto singolo (L. sposterà i letti formando un immenso letto unico prima che io inizi a urlare…)
-la moquette sul pavimento, direttamente dagli anni ’60.
-sinistre macchie sulla moquette;
-una strana botola in bagno che L. mi consiglia vivamente di non aprire mai.
La nostra nuova camera non ha:
-l’ascensore;

Sorvolo,cerco di essere positiva, il ristorante fa schifo, la camera fa sembrare casa mia una sala operatoria asettica, e il giardino è una palude… ma almeno ci sono viali alberati intorno per passeggiare.
E così passeggiamo e arriviamo in un altro mondo, un villaggio composto da bellissime casette, alcune splendide in muratura direttamente sul mare, la piscina coperta, con vasca idromassaggio, spiaggia con la sabbia… Io sbavando torno nella nostra topaia… e intanto temo per la nostra figlia di 3 mesi.
La tiranna non poteva toccare nessuna superficie della stanza.
La tiranna viveva avvolta in un lenzuolino di cotone che avevamo portato da casa.
La seconda sera a L. cade il ciuccio della Tiranna a terra, su quella moquette, su cui sicuramente,  era morto qualcuno, anni prima.
Sbrocco, do di matto, urlo, e piango.
L. mi promette che il giorno dopo si torna a casa.
Io mi tranquillizzo. avvolgo la tiranna nel suo asettico lenzuolino, e mi addormento.
Nella notte temporale.
Fulmini, tuoni… la notte è illuminata a giorno.
Ci svegliamo la mattina con un realistico rumore di cascata.
Non capiamo.
Accendiamo la luce e capiamo.
Dal soffitto scende acqua, sulla televisione.
Vado alla reception facendogli notare che, forse, non è proprio normale che piova in camera nostra, sulla televisione, e che morire fulminata con tutta la mia famiglia non rientra nei miei programmi per la giornata.
La ragazza mi fa: “Ora mando qualcuno ad aggiustare”
io: “Aggiusti cosa? piove dal soffitto, non metti un po’ di stucco!!! Ci date un’altra stanza!” (a quel punto era il principio che mi faceva parlare!)
La stanza non c’è, ci mandano a loro spese in un’altro posto.
Un villaggio turistico li vicino.
Il villaggio turistico con le casette sulla spiaggia e la piscina con l’idromassaggio.
La nostra casetta non era vista mare, e non era sulla spiaggia.
Ma era pulita, aveva la cucina attrezzata e era tranquilla.
La nostra nuova casetta era bellissima.
Abbiamo finito la nostra vacanza e sono tornata a casa rilassata e contenta.

condividi

10 commenti
Lascia un commento »

  1. MAMMAMIA che incubo!!!! e che fortuna!

    proprio ora che sto girando come una forsennata sul web per cercare una vacanza per 4 …

  2. Noi l'abbiamo trovata!! sui lidi ferraresi! sperando di non essere divorati dalle zanzare!!!!!

  3. Beh la morale quindi è che a tutto c'è sempre una soluzione!!!! Però mannaggia…avrei sbroccato di brutto anche io se mi fossi trovata nella tua situazione!!! ecco poi spiegato il motivo percui per prenotare la vacanza non mi fido del web…a te è ancora andata bene che l'albergo seppur sgangherato c'era, un collega di mio marito ha prenotato, ha mandato soldi e quando è arrivato ha scoperto che il posto tanto decantato non esisteva!!!
    Baci

  4. MAI andare in albergo in Croazia, questa è la regola…

  5. Tesoro c'è un sito dove si pubblicizzano i peggiori alberghi del mondo: si pubblicizzano in maniera negativa, ovvio, per evitare che la gente ci vada. ;)

  6. mamma che incubo, non t'invidio per niente!!!
    Noi da qualche anno abbiamo optato per il camper e ti assicuro che è un'altra vita…d'accordo non sono servita e riverita ma ne vale assolutamente la pena: dormo nel mio letto – i bambini si divertono da matti e soprattutto…..se un posto non mi piace giro la chiave e me la filo!!!!!
    buona settimana
    CRI

  7. beh hai avuto un c..o pazzesco!!! ti e andata di lusso considerando che avrebbero potuto fregarsene!!!! bene !!! cosi si fa ! bisogna farsi rispettare!eva73

  8. Mony!! a saperlo prima! manco mi ricordo come si chiama quell'albergo altrimenti lo segnalerei subito!!!
    Mai andare in albergo in Croazia :D ora lo so!!!!!!!
    Cri, stupendo il camper!! ho provato a lavorarmi L. per 6 mesi per la roulotte, ma non ci sente!! le mie vacanze più belle sono state quelle in campeggio!!!
    Eva, vero una grande enorme botta di c…o, ma come dice L. se mi arrabbio spacco il mondo!!!

  9. il fine giustifica i mezzi!che fortuna!
    io adoro il campeggio ma da quando siamo in quattro ho sempre paura di perderne uno così ho optato per un mini appartamento in liguria…i bambini si divertono da pazzi tra spiaggia e parchi …e noi ci rilassiamo…piccolo inconveniente ci portiamo la casa dietro!

  10. Nensi,ciao!! ^_^ si siamo stati fortunati davvero!!!! oddio!! spero di non perdere figli in campeggio!! dai! dovremmo farcela!! sono fiduciosa!! altrimenti l'anno prossimo miniappartamento in liguria anche per noi!!!

Lascia un commento