giovedì , 7 Dicembre 2023

BANDA LARGA: AL VIA LA SPERIMENTAZIONE DI UNA WOBTL TRENTINA

Un altro passo significativo verso il progetto provinciale di a�?Banda Largaa�? che entro breve renderA� la��intero territorio del Trentino cablato e dotato di una rete di trasmissione in fibra ottica e wireless.

Nei giorni scorsi – a seguito della fusione della��allora firmatario Tecnofin Immobiliare Srl in Trentino Network – A? stato infatti attualizzato e riconfermato la��accordo tra Provincia autonoma di Trento, Trentino Network, UniversitA� degli studi di Trento e Disi in sostituzione della precedente delibera datata 31 agosto 2007. La��amministrazione provinciale ha confermato a Trentino Network Srl la��autorizzazione, a suo tempo data a Tecnofin Immobiliare Srl, per la��acquisto degli apparati necessari nel limite di spesa pari a euro 658.000 e unico impegno a carico della��amministrazione.
Come sede operativa del progetto di sperimentazione della piattaforma di Test-Bed A? stato individuato il Dipartimento di Ingegnerie e Scienza della��Informazione della��ateneo trentino.

La realizzazione del Test-Bed avverrA� attraverso la��utilizzo di una frazione delle fibre posate per la realizzazione della rete di trasmissione su fibra ottica sul territorio provinciale (rete ottica) e consentirA� di coprire la��estensione geografica della rete stessa nonchA� la��accesso in roaming alla rete wireless e la possibilitA� di sperimentare nuove soluzioni di accesso, in particolare con tecnologie senza fili.
Il rinnovo della collaborazione tra i quattro soggetti ha durata di nove anni dalla data della stipula del primo accordo in materia di trasmissione e comunicazione su fibra ottica, avvenuto il 12 ottobre 2007, sostituendosi a tutti gli effetti per il periodo di validitA� residua del precedente accordo.

Obiettivi di tale accordo, della costituzione del Test-Bed e della struttura di gestione WOTBL sono quelli di fornire una��infrastruttura sperimentale aperta e, in particolare, di: rafforzare e facilitare lo sviluppo di ricerca e innovazione nel settore delle comunicazioni, in particolare ottiche e wireless, con particolare riguardo alla realtA� trentina, ma anche a quella italiana e internazionale; essere una risorsa basilare che incrementi la competitivitA� dei centri di ricerca trentini e, attraverso essi, delle imprese e della societA�; divenire un punto di riferimento mondiale nella sperimentazione e sviluppo di reti del futuro della Next Generation Internet (NGI) in particolare.

Fonte: Ufficio Stampa PAT

Vedi anche

Al Muse appuntamenti per i più piccoli tra pipistrelli e mammiferi

Fino al 4 novembre 2018 al MUSE gli appuntamenti per i più piccoli assolutamete da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *