mercoledì , 3 giugno 2020
Home / Concorsi / a�?IL TRENTINO DELLa��ANNOa�?
EDIZIONE 2009

a�?IL TRENTINO DELLa��ANNOa�?
EDIZIONE 2009

Il Gruppo Culturale UCT – Uomo CittA� Territorio – A? lieto di annunciare la nuova data di svolgimento della manifestazione “Il Trentino dell’anno”, inizialmente fissata per sabato 24 aprile scorso e poi rinviata in seguito ai disagi al traffico aereo provocati dall’eruzione del vulcano islandese.

La cerimonia di consegna dei riconoscimenti si svolgerA� sabato 2 ottobre 2010, alle ore 11.00 presso la Sala Aurora (Palazzo Trentini – via Manci, 27).

Nel corso dell’evento verranno consegnati i seguenti riconoscimenti:

a�?IL TRENTINO DELLa��ANNOa�?: Giulio Tononi.
Ha conseguito nel 1985 la laurea in Medicina presso l’UniversitA� di Pisa e successivamente nello stesso ateneo la specializzazione in psichiatria. Dopo aver operato come Ufficiale medico nell’esercito italiano, ha ottenuto il dottorato di ricerca in neuroscienze alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa con un lavoro sulla neurofisiologia del sonno. Dal 1990 al 2000 collabora con il Neurosciences Institute, prima a New York, alla Rockfeller University, e poi a San Diego, a La Jolla. Attualmente A? professore di Psichiatria dell’UniversitA� del Wisconsin – Madison.

a�?UNA VITA PER LA CULTURAa�?: Giuseppe a�?Giosa�? Bernardi
Si laurea in medicina e, dopo una breve parentesi chirurgica, si specializza in radiologia nel 1952. La sua pluridecennale attivitA� in provincia si svolge presso ospedali civili, militari, case di cura e presso l’ex Cassa Provinciale di Malattia. E’ stato segretario regionale del Sindacato Medici Specialisti e presidente della��Ordine Provinciale dei Medici. Dal 1969 al 1975 A? assessore alla��Istruzione, Cultura e Sport del Comune di Trento. Appassionato animatore della a�?Fondazione Pezcollera�?, ricopre fin dalla nascita la funzione di responsabile scientifico e per due quinquenni anche quella di presidente.

a�?UNA VITA PER LA CULTURAa�?: Viola Manci
Sorella minore di Giannantonio Manci (1901-1944), capo della Resistenza trentina morto suicida nella sede della Gestapo bolzanina per non tradire i compagni partigiani, Viola accompagna e sostiene il fratello nell’esperienza all’interno del Comitato di Liberazione Nazionale. Le coraggiose scelte personali e la vicinanza a Giannantonio rendono la signora Manci testimone vivente di un capitolo importante della storia trentina, quello della Resistenza e della lotta contro l’oppressione nazifascista durante la seconda guerra mondiale.

a�?UNa��ASSOCIAZIONE PER LA COLLETTIVITA�a�?: Avis del Trentino
La��Avis equiparata Regionale (Associazione Volontari Italiani Sangue) ha lo scopo di promuovere la donazione di sangue intero e/o di emocomponenti, volontaria, periodica, associata non remunerata, anonima e consapevole, intesa come valore umanitario universale ed espressione di solidarietA� e di civismo. La�� Avis del Trentino equiparata Regionale A? nata nel 1984 come associazione di volontariato, apartitica, aconfessionale, non lucrativa, che non ammette discriminazioni di sesso, razza, lingua, nazionalitA�, religione, ideologia politica. .

a�?UNa��ASSOCIAZIONE PER LA COLLETTIVITA�a�?: Lega Pasi Battisti
Nasce nel luglio del 1947 per iniziativa di Livia Battisti, figlia del Martire, con il nome di “Lega dei donatori di sangue gratuito per i malati poveri M.Pasi, G.Battisti”. La donazione di sangue A?, ovviamente, lo scopo primario dell’associazione, ma non A? il solo. Ad essere promossa A? infatti anche l’educazione sanitaria e sociale contribuendo ad una maturazione civica della popolazione, con l’esempio di un servizio sociale laico, sburocraticizzato, assolutamente gratuito ed immune da esibizionismi.

a�?IN LOVING MEMORYa�?: Vincenzo Loss
Nato a Trento nel 1926, comincia a lavorare all’etA� di 17 anni per le Ferrovie dello Stato come operaio qualificato. Nel corso di tutta la vita affianca all’attivitA� lavorativa l’interesse per lo sport. Provetto scialpinista, fa parte dal 1946 del Corpo Volontario del Soccorso Alpino, di cui dal 1955 A? anche istruttore nazionale. Dal 1970 A? stato a capo della stazione di Trento del Soccorso Alpino, effettuando con lo stesso numerosi interventi di salvataggio e recupero. Nel 1988 viene eletto presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro e nel 2005 diviene anche presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili. Si A? spento nel 2008.

Vedi anche

D2T START CUP: torna l’iniziativa di Trentino sviluppo per le migliori giovani startup

torna il Premio Impresa Innovazione D2T Start Cup, nona edizione della��iniziativa con la quale Trentino Sviluppo scova e seleziona le migliori idee di impresa dei giovani fino a 35 anni e le accompagna fino a farle diventare una vera e propria azienda.