mercoledì , 12 Giugno 2024

RELIGION TODAY A TRENTO
XIV edizione del Filmfestival

Nella serata di venerdA� 14 ottobre a Trento, al Teatro San Marco (via s.
Bernardino 8), a partire dalle 20.30, apertura ufficiale del
Religion Today Filmfestival.

Religion Today A? il primo festival itinerante dedicato al cinema delle religioni, nato nel 1997, quest’anno alla sua XIV edizione sarA� nel segno delle contaminazioni tra diversilinguaggi artistici.
In programma la proiezione del film a�?Jeanne da��Arca�? di
Georges MeliA?s, un capolavoro della��anno 1900 con sonorizzazione ideata ed
eseguita dal Coro Giovanile della Scuola di Musica a�?I Minipolifonicia�? di
Trento, diretto da Stefano Chicco. a�?Jeanne da��Arca�? tratta la storia di Giovanna
da��Arco, dalla prima apparizione alla sua assunzione in cielo. Per mettere in
musica questo filmato a�?I Minipolifonicia�? hanno accostato ad ogni scena
frammenti musicali diversi. I brani utilizzati sono stati scelti per la loro
particolare atmosfera e sono stati scritti da compositori di varie epoche
(dall’800 ai giorni nostri).
La serata inaugurale proseguirA� con altre due proiezioni. La prima, a�?Io sono
con tea�?
(di G.Chiesa, film, Italia, 102′), vedrA� il regista ospite in sala e sari??
commentata da don Marcello Farina, docente alla FacoltA� di Lettere e
Filosofia dell’UniversitA� di Trento e da Mario Dal Bello, giornalista di Citti??
Nuova che ha intervistato il regista Guido Chiesa nel libro a�?I ricercati. Padri e
figli nel cinema italiano contemporaneoa�?, EffatA� editrice. Il film racconta la storia
di Maria nel mondo patriarcale della Galilea di duemila anni fa. Dando alla luce
il proprio figlio Gesu, Maria si troverA� di fronte a scelte decisive, che la
trasformeranno, a volte e suo malgrado, in pietra dello scandalo. a�?Io sono con
tea�? A? prima di tutto il racconto di una maternitA�. Il ritratto di una madre e della
relazione con il proprio figlio, sostenuta dalla presenza discreta e in fieri di
Giuseppe, il patriarca a�?che si fa da partea�?, rinunciando al primato maschile. Le
domande sollevate nel film affrontano questioni come il nascere, il crescere,
l’educare i figli, in una prospettiva squisitamente femminile.
La serata, improntata ad una riflessione sulla religiositA� al femminile, vedrA� poi
la proiezione di un corto di una giovane regista iraniana. a�?Halimeha�? (di
T.Hassanzadeh, corto, Iran, 20′) racconta appunto la storia di Halimeh, balia del
Profeta Mohammad (la pace sia con lui), in una poetica meditazione sulla
condizione femminile alle origini della��Islam.

Per informazioni piA? dettagliate sulle diverse proiezioni consultare la pagina ufficiale all’indirizzo: http://www.religionfilm.com/

Vedi anche

Al Muse le monumentali sculture animali di Jürgen Lingl-Rebetez

Al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, fino al 12 gennaio 2020 sarà possibile …