IL TRENTINO : la regione della famiglia.

images (2)

IL TRENTINO : la regione della famiglia.

Ho sempre pensato che il luogo ideale per crescere un figlio è senza dubbio il Trentino.

Ti offre luoghi incantevoli e tutele.

Incontaminati spazi verdi e posti sempre nuovi da scoprire.

Ma anche politiche familiari e sostegno.

Si , perché il Trentino sostiene con forza l ‘ obiettivo di favorire la famiglia , attraverso politiche e strumenti all’  avanguardia.

Esiste l’ incarico speciale “coordinamento politiche familiari e sostegno natalità” , ma anche il “libro bianco ” sulle politiche familiari ,in cui vengono descritti in modo dettagliato gli obiettivi da raggiungere per il benessere della famiglia in trentino.

Ma non è solo politiche favorevoli.

La famiglia in tentino è anche passeggiate in stupendi boschi , pic -nic  all ‘ ombra di bellissimi alberi.

E devo dire che il mio, il nostro , posto preferito è senza dubbio il bosco di Alberè.

Il sentiero degli gnomi.

Collocato fra Tenna, Pergine, ed Ischia c ‘è un bel sentiero che inizialmente scorre lungo un torrente incantato per poi risalire su dolci pendii.

Anche i più piccoli, in questi pochi chilometri, hanno la possibilità di sentirsi autonomi e interagire col bosco, attraverso pannelli con giochi e informazioni.

E poi sculture in legno dei piccoli abitanti del bosco e spaziose aree dove giocare a nascondino e fare merenda.

Uno dei tanti luoghi in cui mamme , papà, nonni e tate possono accompagnare i bambini e vivere momenti indimenticabili!

 

 

 

 

 


GROSTOLI,CHIACCHIERE, BUGIE,FRAPPE : insomma carnevale.

grostoli_3

Grostoli, chiacchiere, bugie, frappe: insomma carnevale!!!!!

La mia ricetta delle chiacchiere è molto buona e semplice.

250 gr. di farina

25 gr. di burro morbido

2 uova

un pizzico di sale

50 gr. di zucchero

Impasto e lascio riposare per 30 minuti.

Poi chiamo a raccolta i bambini e, prima stendo la pasta, ricordatevi di infarinare per bene il piano di lavoro, poi do il via alle più svariate forme, tutte rigorosamente fatte da loro.

Riscaldo dell’olio per friggere e li butto dentro!

La cottura è un po’ lenta perché devono dorare per bene.

Quindi nel frattempo iniziano i preparativi, per una delle decine di feste di carnevale che faremo.

Per iniziare: maschere!

Io mi affido al sito “filastrocche.it”

Ci sono tantissime idee.

Così mentre loro ritagliano, colorano e si divertono, io rigiro le mie chiacchiere.

Appena pronte una spruzzata di zucchero a velo, musica da ballare e la festa può avere inizio!

 

 

 

 


ECCOMI: TATA NENA E’ TORNATA

download

 

ECCOMI , tata Nena è tornata.

E si scusa per l’ assenza ma…. mi sono sposata.

Sono ritornata moglie!

Al lavoro, i bambini, guardando le foto mi hanno fatto mille domande . Tra cui naturalmente,” perchè vi siete sposati?

Vi amate?

E che cos’ è l ‘ amore? ”

“Beh , ho detto, l’ amore è quella sensazione forte che hai nel pancino quando pensi a qualcuno in particolare.

Si possono volere bene tante persone, ma amarne veramente poche.

E’ per questo che un uomo sposa una sola donna perche’ fra tutte ama solo lei.”

E da qui la fatidica domanda : “Ma un uomo puo’ amare un altro uomo?

Baciarlo?

Sposarlo?

Per un attimo ho  esitato.

Che rispondere?

Poi pero’, siccome per esperienza so per certo che i bambini sono più intelligenti e aperti di noi, ho detto quello che pensavo.

“E perché no?!

E’ il cuoricino che decide chi amare non la testa .

Se il cuore di un uomo batte forte per un altro uomo allora è amore allo stesso modo di un cuore di uomo che batte  per una donna”.

“E’ vero ?! Mi hanno risposto. E’ naturale!”

E’ stato cosi semplice che quasi mi sono stupita.

Viva i bambini. Sempre!

 

 

 

 

 


IL RIMMEL DELL ‘ AUTOSTIMA: l ‘importanza di sentirsi belle!

imagesPCPJKUZ5

L ‘ importanza di sentirsi belle!

Mi ritrovo spesso a scambiare quattro chiacchere con “amiche mamme” , e uno degli argomenti più frequenti è senza dubbio l ‘aspetto fisico e , appunto, l ‘importanza di sentirsi belle!

Eh si, perché si hanno sempre mille cose da fare , ma il confronto con lo specchio è inevitabile!

Basta uno sguardo veloce fra un pannolino e l ‘ altro per rovinarci la giornata. Basta un attimo e cala l ‘ autostima .

Ed ecco che ci si rende conto di essere diventate SOLO mamme e non più donne.

Non sono più come una volta…

Guarda che faccia…

Chi ha più tempo per se stessa…

Ma esiste un trucchetto “salva giornata” .

Un gesto quotidiano che vi farà sentire belle per tutta la giornata.

Mia sorella ha due bambini e poco tempo per lei .

Ma appena sveglia, la prima cosa che fa è applicare uno splendido mascara : “incurvante, nero puro, per ciglia da gatta”

Le ruba solo un paio di minuti , ma il suo sguardo si apre , cambia.

E non teme più il confronto con lo specchio , anzi le piace sbirciare.

E sorride di più, le viene la voglia di uscire, di acconciarsi .

Si sente bella , fuori dalla quotidianeità .

Quindi mie care mamme , cercate anche voi il vostro piccolo gesto quotidiano , qualcosa che vi rubi pochi minuti, ma solo per voi.

Se ci pensate anche voi avrete a casa l ‘ eylainer dell ‘ autostima, lo shampoo per capelli secchi dell ‘ autostima . il rossetto dell ‘autostima…..

 

 


MERENDA: la piu’ golosa fra le torte

WP_20141118_15_56_52_Pro (1)

MERENDA : la più golosa fra le torte.

A merenda la torta preferita dai miei bambini è senza dubbio la” torta nena”.

Morbida ,soffice , invitante, ma soprattutto veloce.

La copia genuina di famose merendine.

125 g.di latte

4 cucchiai di zucchero di canna

1 uovo

un cucchiaio di margarina

1 bustina di lievito

3 cucchiai di cacao

200 gr. di farina 00

Io mischio tutti gli ingredienti e li amalgamo per bene fin ad ottenere un impasto omogeneo.

Poi in forno 27 min. a 180 gradi.

Appena fredda la apro a metà e la farcisco con la panna fresca montata.

Ma non è finita, .

Ne lascio da parte sempre qualche fetta, che poi sbriciolerò con un cucchiaio di nutella e formo delle palline, che vanno in frigo per un ora circa.

Poi l ‘ infilzo con i bastoncini  , quelli degli involtini . Et voilà : cake pops

 

 

 


CAPRICCI: come Orso nelle grinfie di Masha

untitled (2)

CAPRICCI : come Orso nelle grinfie di Masha!

E’ cosi che vi sentite?

Urla , dispetti, e poi quei cocciuti capricci!

Gli esperti sostengono che il capriccio dura sette minuti , poi smette!

Ma a me non è mai capitato!

Anzi i sette minuti sono solo i primi!

Ho notato però, che quando parte un capriccio è come se ci fosse un corto circuito.

Il bambino inizia a piangere a piangere e quasi, e spesso dimentica anche per cosa.

Allora io faccio così : mi guardo intorno e gli faccio notare una qualsiasi cosa come se fosse qualcosa di eclatante

Mai visto.

Impressionante.

Proprio per interrompere quella continuità del pianto.

Esempio pratico : P.G. piange per una sciocchezza e non smette ! Allora io individuo una luce fuori e dico entusiasta : Guarda, guarda che luce ma cosa sara’ ?! Forse una navicella spaziale o forse pompieri o polizia magari c ‘ è un salvataggio ! Lui corre e s’ incolla alla vetrata .

E io continuo a fantasticare con lui, il giusto necessario a far dimenticare il capriccio .

Poi, appena l’ attenzione inizia a calare, gli mostro un gioco da fare FUNZIONA!

Aspetto i vostri commenti.


TESTATO PER VOI: preparare la cena divertendosi

images

Ho testato per voi il momento della cena.

Il momento della cena è critico un po’ per tutte le mamme.

I bambini che piangono e il sugo che brucia, i bambini che litigano fra di loro e la minestra da girare,i bambini che continuano a chiamarti e il timer del forno che suona. E poi, quasi per miracolo metti tutto a tavola e loro fissano il piatto con aria snobbata ed esclamano : Bleah.

Ok allora dalla sera successiva cambiate tattica. Fidatevi.

Preparate la cena insieme ! Coinvolgete i bambini. Io lo faccio sempre. Loro si divertono e io li ho sotto controllo. Il piatto forte sono le polpette. Mani ben pulite che si tuffano in una ciotola di cibo. Non c’è niente di più divertente per loro. Per non parlare della gara a chi fa le palline più tonde. E poi le polpette sono un cibo strategico. Potete frullarci dentro di tutto! Ad esempio carne, formaggio, pane , uova e zucchine sbucciate. Un piatto completo. La carne copre il sapore delle verdure e le zucchine sbucciate non si vedranno neanche. Poi tutto in forno , nel frattempo si gioca al ristorante e si apparecchia cantando.

Provateci e fatemi sapere se ha funzionato!


Ascoltate la tata!

Ascoltate tata Nena perché ne ha tante da dirvi. D’altronde io sono qui per questo!

Scriverò per voi mamme, donne e per voi famiglia. Scriverò di consigli maturati con la mia esperienza, di consigli ben studiati e ricercati. Ma anche di giochi da fare a casa con mamma e papa’ e giochi che impegnano i bambini da soli, di torte golose da fare tutti insieme, e di magnifici e infallibili trucchetti per mangiare la cena e le verdure. Dei NO che aiutano a crescere e dei vizi che rallegrano tutti. Vi parlerò delle mie giornate e di cosa ho imparato di nuovo. Di quanto sia importante essere non solo mamma , ma anche donne e di come riuscire a conciliare il lavoro di mamma e la cura di donna. E poi ancora di eventi, feste, lavoretti, attività e sport!

Insomma un nuovo mondo da scoprire, una nuova amica con cui interagire e confrontarsi. Non vi resta che seguire il prossimo articolo!


Trento Blog è un supplemento alla testata Blogosphera, registrata presso il tribunale di Trento (n. 1369/08)
Blogosphera: Direttore responsabile: Andrea Bianchi - Editore: Etymo srl
Redazione: c/o Etymo srl - Via Brescia, 37 - 38122 Trento (TN) - tel. 0461.236456 - redazione@etymo.com
© 2006-2010 etymo s.r.l. P.IVA 02242430219. Alcuni diritti sono riservati sotto licenza Licenza Creative Commons.

Policy di utilizzo dei cookies