lunedì , 20 Maggio 2024

GOCCE D’ORO
occupazione creativa del Parco di Gocciadoro a Trento

Gocce d'Oro - logoParte ufficialmente questo pomeriggio (ven 29) alle ore 17.30 "Gocced’oro", occupazione creativa del Parco di Gocciadoro a Trento, che ha l’obiettivo di costruire un nuovo progetto di città da parte della società civile trentina.

L’apertura prevede un incontro-dibattito sulla storia e sulle caratteristiche attuali della partecipazione sociale in Trentino con gli interventi di Luca Fazzi (ricercatore sociale), Giuseppe Raspadori (psicoterapeuta) e Enrico Spagna (Laboratorio sul Moderno). Verrà delineato il percorso storico che ha contraddistinto la partecipazione nel territorio trentino, partendo da una situazione fortemente legata al modello politico democristiano del secondo dopoguerra, fino alla spinta liberatoria e modernizzatrice degli anni Sessanta, per arrivare ad analizzare il contesto attuale, dove l’impegno sociale è spesso costretto a sacrificare la propria libertà alle esigenze di sopravvivenza, sottoponendosi in questo modo ad un controllo istituzionale molto forte, che vede nello scambio politico il principale meccanismo di azione. Per sollecitare quindi una maggiore autonomia in questo senso, convinti che una discussione libera dagli interessi della politica sia necessaria in questo momento di stagnazione della città, gli organizzatori di Gocced’oro vogliono rivolgersi in primis ai cittadini e alle associazioni, proponendo a tutti gli interessati un ruolo costruttivo e innovativo di critica e un coinvolgimento attivo nell’affrontare i problemi della città da un punto di vista collettivo.

Gocced’oro è una spinta propositiva che vuole dimostrare alla città la possibilità di pensarsi diversamente, più aperta alla discussione nel solo interesse della collettività, liberando quelle energie che fino ad oggi sono state fortemente condizionate, e proponendo, perchA� no, la forza creativa e al tempo stesso liberatoria della gioia e della critica.

La serata proseguirà con un monologo di Gigi Zoppello sulla storia dell’eroina a Trento e con il concerto "Gocced’oro Live" con i gruppi Les Jeux sont Funk, Crisalide, H, Supercani, mentre nella Gola dei Poeti sul Rio Salè si leggeranno poesie e pezzi teatrali a cura del Gruppo Neruda. Sarà inoltre attivo il Ristorante Mangiad’oro che promuoverà una filosofia di riduzione e riciclo dei rifiuti con l’utilizzo di posate in materiale organico Mater B.

Sabato e domenica la festa proseguirà con dibattiti sui problemi della città e con i laboratori di partecipazione sociale, aperti a tutta la cittadinanza, finalizzati a definire alcuni punti programmatici di trasformazione sociale del territorio.

Programma aggiornato e filosofia dell’iniziativa sono disponibili sul Godoblog all’indirizzo http://goccedoro.blog.com

Vedi anche

Al Muse le monumentali sculture animali di Jürgen Lingl-Rebetez

Al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, fino al 12 gennaio 2020 sarà possibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *