giovedì , 30 Maggio 2024

IL CONSERVATORIO PER LA CITTA?
I nove concerti del colore
dal 25 novembre al 17 dicembre 2009

conservatorio-per-la-citta-novembre-2009Il Conservatorio per la cittA� A? il festival, organizzato dal Conservatorio di musica a�?F.A. Bonportia�? di Trento, dedicato alle musiche da��insieme. Giunto alla sua XII edizione, per l’anno corrente l’iniziativa si svolge su due distinti cicli: il primo si A? tenuto in primavera mentre il secondo si svilupperA� nel corso dell’autunno.
Se quello primaverile, si A? concentrato su un repertorio della��Ottocento, con il ciclo autunnale si moltiplicano invece gli interessi che spazieranno in territori poco frequentati.

Dal 25 novembre al 17 dicembre, alcuni docenti di “F.A. Bonporti” terranno 9 concerti, a Palazzo Consolati, prestigioso edificio storico di Trento, sito in Via S. Maria Maddalena 1, nuova sede del Conservatorio.
La scansione dei concerti sarA� segnata nel richiamo a diversi colori: un colore distintivo caratterizzerA� ed ispirerA� l’impegno dei musicisti coinvolti.

Inaugura il festival il concerto a�?dipinto di blu, la��opera buffaa�?, un’esibizione per voce, che si terrA� mercoledA� 25 novembre, alle ore 18.30. Protagonisti della serata: il basso Mattia Nicolini, il baritono Giulio Mastrototaro ed il pianoforte di Andrea Dindo. Il concerto si propone di seguire, in musica, la��orientamento narrativo verso il buffo, il comico o la commedia attraverso arie da��opera, canzoni da camera che ripercorronoil Settecento sino alla conclusione della��Ottocento, con autori come Cimarosa, Donizetti, Rossini, Mascagni..

Il successivo concerto, in programma per lunedA� 30 novembre (Pal. Consolati ore 18.30) A? dedicato alle Sinfonie di Haydn, ricondotte ad un organico da camera per quintetto. Interpreti: Myriam Dal Don e Luca Martini (ai violini), Pier Luigi Maestri (flauto), Klaus Manfrini (viola), Federico Magris (violoncello), Anna Brandolini (clavicembalo). Arancio il colore per questo concerto.

Bianco il colore scelto per il Barocco (musiche di Bach, Quantz, Telemann e altri), eseguito con strumenti antichi ed interpretato da Paola Regano (flauto), Luigi Lupo (flauto dolce), Alberto Santi (fagotto) e Luca Moser (clavicembalo). Il concerto prevede due appuntamenti: martedA� 1 dicembre (Sala Filarmonica ore 9.00, anche per la rassegna Invito alla��ascolto della Filarmonica), e mercoledA� 2 dicembre (Pal. Consolati ore 18.30).

Il concerto successivo A? tinto di a�?verde speranzaa�?. Ea�� il concerto di venerdA� 4 dicembre dedicato a giovani compositori provenienti da diversi conservatori italiani e giunti a Trento per prendere parte ad un progetto di elaborazione di nuove opere musicali. Il progetto nasce dalla collaborazione tra il Conservatorio di musica di Trento e la rivista di ricerca poetica Anterem. Per questa collaborazione si definisono laboratori su progetto, tesi a scandagliare le questioni del rapporto di musica e poesia, nei contesti della ricerca creativa contemporanea, sulla parola e sul suono. Gli studenti compositori provengono dai Conservatori di Trento, Brescia, La��Aquila, Genova e Vicenza.

Il concerto successivo, in programma per mercoledA� 9 dicembre, A? dedicato al vocale e da camera: lieder di Brahms e Schubert, e una��apertura alla vocalitA� inglese, raffinata e sottile, tra Otto e Novecento. Interpreti: il mezzosoprano Ida Maria Turri e il pianista Stefano Romani. Giallo il colore scelto.

Netto e radicale il sesto concerto, tutto contemporaneo, per trombe e tromboni. Nero il colore che vi si A? voluto associare e che si interpreterA� martedA� 15 dicembre. Con Ivano Ascari, Domenico Zicari e gli studenti del a�?Bonportia�?.

Il giorno successivo, mercoledA� 16 dicembre tocca ad un concerto per clarinetto e pianoforte, con Mauro Pedron e Cosimo Colazzo e un programma di opere importanti della��Ottocento che si confronteranno con due recenti composizioni di Francesco Schweizer e dello stesso Colazzo. La��azzurro A? il colore scelto.

Il festival si conclude giovedA� 17 dicembre, con un concerto per flauto e pianoforte, tenuto da due giovani interpreti, Daniel James e Francesco Moncher, impegnati su un repertorio assai noto per il flauto. Daniel James A? stato premiato nella��ambito del Concorso Nazionale per studenti di Conservatori, organizzato dalla SocietA� Umanitaria. Il a�?Bonportia�? ospita il concerto, nel quadro di una��avviata collaborazione con il Concorso.

Il festival ha nella propria identitA� la volontA� di veicolare un rapporto con la cittadinanza. Si definisce, infatti, il progetto di un festival vivace, pregno di valori artistici, di curiositA� storiche, di attenzione e apertura al presente che stimola un rapporto vivace e stimolante tra gli artisti e la cittA�.

Per maggiori informazioni:
F.A. Bonporti
Galleria dei legionari 5
38100 Trento
Tel. 0461 261673 a�? fax : 0461 263888
didattica@conservatorio.tn.it
href=”mailto:segreteria@conservatorio.tn.it”>segreteria@conservatorio.tn.it

Vedi anche

Alla Bookique la Festa della Musica con i “Pillole Blues live”

Venerdì 21 giugno 2019 ad ore 21.00, al Caffè letterario – Bookique,   in via Torre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *