venerdì , 1 Dicembre 2023

JOAN BAEZ: UNA LEGGENDA DEL FOLK STASERA A TRENTO

Joan Baez Grande successo per Joan Baez. Sono stati raggiunti i 2000 biglietti in prevendita per il concerto di stasera al Palasport di Trento. Ricordiamo che i biglietti possono essere acquistati presso il palazzetto a partire dalle ore 18.00. (Fino alle ore 17.00 presso le prevendite abituali. L’apertura porte è prevista per le ore 20.00). Un evento organizzato dal Centro Servizi Culturali S-Chiara di Trento per festeggiare i dieci anni di Musica d’Autore con un’artista che ha davvero segnato l’immaginario di molti soprattutto negli anni sessanta. Joan Baez ha da poco pubblicato il suo nuovo album dal vivo “Bowery Songs” uscito per l’etichetta Popper e distribuito in Italia da I.R.D Joan Baez, nata nel 1941 a Staten Island, New York, ha unito sin da giovane la sua passione per la musica ad una forte coscienza sociale. Le sue canzoni incominciano a circolare alla fine degli anni cinquanta quando si trasferisce a Boston e conquistando folle sempre più grandi grazie al suo mix tutto speciale di musica folk tradizionale americana e testi dai contenuti fortemente rivolti al sociale e impegnati. Fra i momenti più importanti della sua carriera su tutti quello legato a Woostock e al concerto tributo a uno dei suoi artisti di riferimento, il menestrello Woody Guthrie.

Vedi anche

Alla Bookique la Festa della Musica con i “Pillole Blues live”

Venerdì 21 giugno 2019 ad ore 21.00, al Caffè letterario – Bookique,   in via Torre …

Un commento

  1. Il popolo dei sessantenni si è mosso ed è uscito di casa, in questa provincia insonnolita ed anestetizzata dal benessere apparente e dall’ipocrisia del ” va tutto bene” per un grandissimio evento , il concerto di Joan Baez.
    Quante emozioni, quanti ricordi, quante facce sognanti e nostalgiche, quante delusioni, quando credevamo negli anni settanta che la pace non fosse utopia ma che ci saremmo arrivati con i movimenti pacifisti ,con le canzoni, ma anche con le testimonianze di tante guerre assurde, ed invece… eccoci qui alla vigilia di una tornata elettorale spaventosa !chissà se tutti quelli che oggi erano al concerto saranno abbastanza scrupolosi da valutare il peso di un voto dato alla destra… con tutte le conseguenze che ne conseguiranno., comunque le canzoni di Joan hanno toccato le vibrazioni più alte del mio cuore e come al mio ,penso a quello di tanti ma tanti che vi hanno partecipato, il ricordo degli ideali, la speranza ed il senso civile (che per ora molti hanno perso) era una bandiera che noi allora giovani addolescenti sventolavamo nella convizione che molti ci avrebbero continutato a credere.Speriamo che il messaggio che Joan ci ha lascito non sia solo legato all’evento concerto, ma abbia di nuovo smosso la nostra sonnolenta provincia e ci faccia recuperare quella speranza e quei sogni infranti di senso comune di civilta e di rispetto per l’altro, per il diverso , per la pace vera. Grazie per averci fatto rivivere e sognare una parte di noi che forse avevamo scordato.Ciao Fiorenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *