giovedì , 30 Maggio 2024

La��ATENEO DEI RACCONTI
La finale sul palco del Centro Polifunzionale

Giunge alla fase finale la prima edizione de a�?L’Ateneo dei raccontia�?, concorso letterario lanciato dall’Opera Universitaria di Trento e rivolto agli studenti universitari, quest’anno all’insegna del titolo a�?Storie e storiea�?. Occasione per affinare gli strumenti dello scrivere ma anche per fare del racconto un modo per condividere esperienze e creazioni con gli altri.
Proprio per questo dopo la prima fase che ha visto una giuria di lettori scegliere i tre racconti finalisti – La bambina che mi insegnA? ad amare come una Madre scritto da Chiara Frizzera, Cento e due scritto da Tommaso Gasperotti, La��altra scritto da Nadia Pedot a�� si A? pensato a un momento in cui la scrittura degli studenti si farA� voce e performance e sarA� supportata da altri linguaggi creativi come musica, immagini e altro.
In questa rete di linguaggi che pone comunque al centro sempre il racconto a�� il quale sarA� letto e interpretato – i finalisti si giocheranno la vittoria finale. A giudicarli, mercoledA� 23 novembre a partire dalle ore 21 presso il Centro Polifunzionale di Trento, due giurie: una giuria di a�?tecnicia�? e quella del pubblico.
La giuria tecnica vede la presenza di scrittori, giornalisti e esperti di settore come Roberto Ferrucci, docente di scrittura creativa, autore edito da Marsilio, ISBN e recentemente tradotto anche in Francia dal prestigioso marchio Seuil. Nei suoi romanzi temi sempre attuali e la capacitA� di raccontare il presente come ad esempio in a�?Cosa cambiaa�? (Marsilio) ambientato nella Genova del G8, e in a�?Sentimenti sovversivia�? (ISBN) che vuole raccontare l’amore oggi mentre in a�?Andate e ritornia�? ha raccontato il cambiamento profondo che ha investito il Veneto degli ultimi decenni attraverso incursioni letterarie a cavallo di una Vespa.
Completano la giuria Simonetta Bittasi, da anni parte del gruppo di lavoro del Festivaletteratura di Mantova, Consulente di progetti di Lettura e tra i fautori del Premio Libro Giovani che ogni anno porta la migliore letteratura internazionale nelle scuole; Claudia Gelmi giornalista Corriere del Trentino, critico teatrale e che ha recentemente ottenuto il prestigioso Premio Nazionale di Critica teatrale a�?Nico Garronea�?.
Il concorso si A? svolto sotto la direzione artistica di Roberto Keller.

Vedi anche

Al Muse le monumentali sculture animali di Jürgen Lingl-Rebetez

Al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, fino al 12 gennaio 2020 sarà possibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *