martedì , 5 Dicembre 2023

MUSICA DI PACE CON JOAN BAEZ

JOAN BAEZ - fonte webGrande attesa per il concerto che Joan Baez terrà a Trento, presso il Palazzetto dello Sport, il prossimo 5 aprile, in una delle poche date italiane (solo quattro) del suo nuovo Tour Europeo.

Un vero e proprio evento vista la presenza di un’artista come Joan Baez, bandiera e portavoce internazionale di valori come la Pace, la non violenza, il rispetto dei diritti umani.
Il suo concerto assume un valore speciale come speciale vuole essere l’accoglienza per quella che è stata definita “l’usignolo di Woodstock”, le cui canzoni e la cui stupenda voce ha cantato, in tutte le lingue del Mondo, quella voglia di giustizia necessaria al futuro dell’Universo e che riesce ad unire i cuori di tutti, giovani ed anziani, uomini e donne, occidentali ed orientali…quella voglia estranea alle appartenenze e libera come libera deve essere la musica, libera come la musica di Joan Baez.

Joan Baez su Google >

Vedi anche

Alla Bookique la Festa della Musica con i “Pillole Blues live”

Venerdì 21 giugno 2019 ad ore 21.00, al Caffè letterario – Bookique,   in via Torre …

3 commenti

  1. Irmgard Garber

    Tornano Joan Baez e Bob Dylan, due cantanti che rappresentano come nessun altro i valori degli anni ’60.
    é bello che siano ancora presento con la forza di sempre……

  2. Viviamo un momento storico in cui si sente sempre più il bisogno di valori ed ideali; questi due grandi artisti parlano da sempre di libertà, diritti universali dell’uomo e pace: ascoltarli può essere un esperienza indispensabile ed indimenticabile. Essendo di un altra generazione, non conosco molto di Joan Baez, il suo prossimo concerto a Trento sarà senza altro occasione per documentarmi…

  3. Tommaso…io sono della tua stessa generazione, e sono cresciuta ascoltando (ignara) in tenera età Joan Baez, Janis Joplin e Co., perchè quella era la musica che si ascoltava in casa mia, quando ancora ero in fasce.
    A 18 anni circa, l’ho riscoperta…e l’ho amata.
    Credo che i grandi artisti non si possano misurare nel momento culmine del loro successo, ma nella loro durata nel tempo…e quelli di cui stiamo parlando ( baez, dylan, joplin, smith…) vivi o meno, lo hanno dimostrato.
    Per chi apprezza il loro stile nel fare musica, si rende conto di quanto grande è l’emozione che riescono a trasmetterci, anche dopo anni, decenni, generazioni…..?
    Non disprezzo la musica contemporanea, anzi, ma pochissimi altri artisti, riescono a darmi tanto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *