sabato , 25 Maggio 2024

OUTRIGGER WORLD CHAMP – MOLOKAI HOE
Dal Trentino alle Hawaii la prima delegazione italiana

Il team trentino Per la prima volta nella lunga storia del a�?Molokai Hoea�? – la gara di canoa polinesiana piA? importante al mondo – quest’anno partecipa anche un equipaggio tutto italiano e quasi esclusivamente trentino. Una partecipazione che oltre all’aspetto agonistico, mira a raccogliere le giusta esperienza per diffondere anche nella nostra regione la pratica dell’ancora poco diffusa disciplina dell’outrigger.

La 58esima edizione del a�?Molokai Hoea�? – che si terrA� il 10 ottobre 2010 alle isole Hawaii – assume un valore fondamentale per il Trentino che quest’anno potrA� infatti contare su una speciale delegazione di rappresentanza. I protagonisti dell’avventura sono Luca Barnaba, Nicola Zanella, Lorenzo Roccabruna (atleti della squadra di Dragon Boat a�?Xtreme Drago Teama�?) i quali condivideranno pagaia e fatiche con due personaggi molto conosciuti nel mondo dello sport e nella specialitA� dell’outrigger: Daniele Scarpa (campione olimpico di canottaggio) e Nicola Zamuner (anch’esso campione mondiale di outrigger e di altri sport di pagaia).

La competizione consiste nell’attraversata del canale di Ka’iwi a bordo di un outrigger: una tipica canoa polinesiana a sei posti sui quali si alternano nove pagaiatori in una sorta di staffetta. I cambi degli atleti avvengono in mare, a canoe in movimento e lungo il tragitto delle 38 miglia (quasi 70 km) che separano le isole Hawaiiane di Ohau e di Molokai. Per compiere l’intero percorso, gli equipaggi migliori riescono a scendere sotto le cinque ore di attivitA�, mentre i piA? ritardatari concludono le loro fatiche in sette ore e mezza circa.

outriggerLa motivazione che induce il team italiano a partecipare all’impegnativa gara A?, da una parte, la volontA� di confrontarsi con i piA? preparati atleti mondiali di outrigger e dall’altra il desiderio di specializzarsi in una disciplina che, sebbene in Trentino e in gran parte dell’Italia sia ancora poco conosciuta, presenta ottime possibilitA� di crescita e coinvolgimento da parte di giovani, studenti, disabili, ecc. L’esperienza di a�?Molokai Hoea�? rappresenta infatti il preludio di un progetto a cui Xtreme Drago Team – in collaborazione con UISP Comitato Trentino e Lega Acquaviva Uisp – sta lavorando da tempo: portare e diffondere in regione la pratica sportiva di pagaia con un occhio di riguardo nei confronti dell’outrigger che racchiude in se alcune delle piA? importanti caratteristiche dello SportPerTutti. La canoa polinesiana propone infatti un’attivitA� sportiva che favorisce la socializzazione, lo stare insieme, la consapevolezza del ruolo che il singolo ha ‘nella’ e ‘per’ la squadra; non richiede (a livello amatoriale) particolari doti fisiche e per tanto si presta all’allenamento di bambini, giovani, adulti e disabili; si pratica all’aperto e permette ai soggetti di stringere un rapporto intimo e personale con l’ambiente che poco a poco imparano a conoscere e a rispettare.

Il progetto prevede quindi che sul Lago di Caldonazzo, durante i mesi estivi, si possa praticare oltre al dragon boat anche l’outrigger.

Vedi anche

Al Muse le monumentali sculture animali di Jürgen Lingl-Rebetez

Al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, fino al 12 gennaio 2020 sarà possibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *