domenica , 24 Gennaio 2021

ROCK E BLUES: i Ciuffis e i Catfish in concerto al Pub Gulliver

ciuffis_600

ROCK E BLUES: i Ciuffis e i Catfish in concerto al Pub Gulliver. Sulle tracce del puro sound eil 28 e 29 giugno a Pergine Valsugana

sabato 28 giugno | ore 22

  • i ciuffis

In Italia, ci si avvia verso gli anni del boom. La Tv A? ancora in bianco e nero e nelle case se ne vedono poche. La gente guarda con speranza alfuturo. Da oltre oceano Elvis Presley scuote indelebilmente e per sempre il mondo musicale. Nasce il rocka��n’roll. Questa��aria di rinnovamento si diffonde anche nella vecchia Europa. La��Italia in particolare cerca una propria identitA� musicale. Accanto alla canzone leggera, fin troppo legata alla tradizione, travolgono il bel paese i nuovi ritmi da��oltreoceano subito amati dai giovani.A�Finalmente anche il rocka��n’roll invade la penisola. Sono I Ciuffis il fenomeno del momento. Acclamati dal mondo intero diventano il simbolo del nuovo genere che da lA� in avanti avrebbe influenzato le generazioni a venire. BAM !!!!! Questo quello che forse (?), sarebbe potuto succedere se I Ciuffis con il loro Sensazioni Ciuffose, fossero venuti alla ribalta in quegli anni. O forse no.

In realtA� siamo nel 2013 e I Ciuffis ripropongono oggi le sonoritA� di quei bei tempi andati, riportando quella freschezza e quelle sensazioni di divertimento spensierato tipiche del rocka��n’roll della prima ora. Le dieci tracce del disco si muovono decisamente intorno ai suoni anni a��50, con alcune derive punkeggianti e spunti di rockabilly.

Ad ascoltarli segue la��imminente impeto di muovere i piedi, di ballare. Il trio veneto, senza troppe pretese, regala alla��ascoltatore una mezza��ora di allegra spensieratezza. Ed A? proprio questo il loro intento, il loro obiettivo o ragion da��essere. Suonano nella maniera piA? a�?ignorantea�? possibile trasmettendo energia esplosiva, divertendosi e allo scopo di far divertire.

Le tematiche sono quelle tipiche del rocka��n’roll, fiumi da��alcol, party con gli amici e naturalmente le donne. Un invito a fare festa, come la opportunamente titolata Festare, dopo la solita settimana di lavoro. Il richiamo del venerdA� per togliersi di dosso le fatiche dei giorni precedenti. Una buona dose di ironia trasuda da ogni singola traccia, a rendere il tutto ancor piA? godibile. Un non voler sempre e per forza prendersi sul serio o a tutti i costi fare gli a�?impegnatia�?. Si salta e si beve. I capelli sono brillantinati a puntino e i tre Ciuffis di Treviso sembrano a tratti per davvero usciti da un episodio di Happy Days. Una ventata di Sensazioni Ciuffosea��un tuffo in quelle sonoritA� che hanno cambiato il mondoa��una mezza��ora da��allegriaa��che ce na��A� tanto bisogno.

Ascolta: https://soundcloud.com/iciuffis
Web: http://www.iciuffis.it/
Facebook: www.facebook.com/iCiuffiS

 

domenica 29 giugno | ore 18

  • catfish

La band nasce nel 2009 dopo lo scioglimento dei a�?Bolzano City Bluesa�?, gruppo che A? stato sulla scena musicale regionale e non solo, per 12 anni, dal 1997 al 2009. I fondatori sono il chitarrista-cantante e armonicista Diego Andreasi e il batterista Stefano Speri, entrambi ex a�?Bolzano City Bluesa�?. La band nel corso del 2009, che vede la line up completata dal bassista Michele Bazzanella, centra tra la��altro la finalissima al Teatro Cuminetti del Festival acustico di Trento (nei primi 6 classificati su 90 band partecipanti). Dopo un anno di inattivitA�, la band si riforma nel 2011, con esibizioni sia in elettrico che in acustico. Nella versione acustica, a differenza della versione in elettrico, la band si esibisce con la stessa line-up del Festival acustico 2011, in cui il trio, che vede sempre Diego Andreasi alla chitarra e Stefano Speri alla batteria, A? completato dalla tastiera di Michele Casciaro (tastierista molto noto in Alto Adige, e componente storico tra la��altro della band a�?Fuori orarioa�?), dando vita pertanto ad una formazione molto particolare (chitarra acustica e armonica, tastiera, batteria suonata con le spazzole). La band propone blues e rock blues, con un tocco vagamente funky nelle esibizioni elettriche, mentre il sound si fa decisamente piA? morbido e ovattato nelle esibizioni acustiche. Domenica al Gulliver la band si esibirA� in acustico. Tra i brani proposti, non mancano classici della��old blues (John Lee Hooker, R. Johnson), del rock-blues americano e della��r & b, del british blues e del rock e funky anni a��70 (Bob Dylan, Rolling Stones, Stenie Wonder, Pink Floyd).

Web: http://www.webalice.it/stefano.speri/

 

 

 

Vedi anche

TrentinoInJazz 2019: a Rovereto arrivano i Panaemiliana

Domenica 16 giugno 2019  a ore 19.00  presso il Circolo Operaio Santa Maria  in Via …