domenica , 26 Maggio 2024

SONATA ISLANDS JAZZ & NOTATION
Un arcipelago di musiche diverse,
lo stesso mare

sonataDopo l’anteprima dei Rational Diet dello scorso 28 ottobre, apertura ufficiale del Festival Sonata Islands, questa sera, martedA� 10 novembre, alle ore 21, al Museo Tridentino di Scienze Naturali di Trento.

La settima edizione del festival si tiene anche quest’anno sia a Trento che a Milano da fine ottobre a metA� dicembre. Le sedi sono numerose: a Milano il Politeatro di viale Lucania e il Blue Note, a Trento il Museo Tridentino di Scienze Naturali , il Castello del Buonconsiglio, lo Studentato Universitario, il Cineforum al Teatro S. Marco e la Sala Filarmonica.

La formula ormai consueta A? quella di intrecciare jazz e musica classica contemporanea, linguaggio dell’improvvisazione e della composizione. Per fare ciA? l’ensemble Sonata Islands invita in ogni concerto un diverso solista proveniente per lo piA? dal mondo del jazz. Quest’anno i solisti saranno Tino Tracanna, Giovanni Falzone e Simone Zanchini, Javier Girotto, Mauro Negri.

Verranno presentate molte prime esecuzioni di Hubert Stuppner, Oscar Del Barba, Riccardo Giagni, Roberto Soggetti, Mario Pagotto, Riccardo Zegna e Germano Mazzocchetti. Due appuntamenti guardano in modi diversi al rock, all’avant prog dei bielorussi Rational Diet e al progressive rivisitato per quintetto a fiati di Kamera in Rock.

Quest’anno si inaugura inoltre una nuova collaborazione con il Museo Tridentino di Scienze NaturaliA�che ospita tre degli appuntamenti, in sinergia con la mostra fotografica di Diego Moratelli dedicata al tema della LUCE, dalle cui immagini i musicisti hanno tratto ispirazione per comporre le loro sonate.

L’orizzonte sinestetico si allarga ulteriormente attraverso la visione cinematografica di un muto musicato, all’interno della programmazione del Cineforum di Trento.

Ben tre co-produzioni, con il Festival di musica Contemporanea di Bolzano, con il Festival Rimusicazioni di Bolzano e con l’ensemble Zandonai di Trento, informano il programma, frutto di una politica che ricerca attivamente la produzione e la circolazione di spettacoli nuovi.

Il primo dei tre appuntamenti previsti al Museo Tridentino di Scienze NaturaliA�si terrA� questa sera,A�10 novembre, alle ore 21.00. I solisti saranno Giovanni Falzone, uno dei trombettisti italiani di maggior spicco e successo internazionale, vincitore di DJANGO D’OR 2004, TOP JAZZ 2004 (nuovi talenti) e Accademie Du Jazz 2009 e Simone Zanchini, fisarmonicista eclettico e creativo, a proprio agio sia con gli ensemble scaligeri che nei gruppi di sperimentazione creativa. Con loro l’ensemble Sonata Islands diretto da Emilio Galante, con Guido Bombardieri, Tito Mangialaio e Stefano Bertoli.

Il programma, messo in scena la prima volta dieci giorni fa al festival di musica contemporanea di Bolzano, comprende alcune novitA� di Hubert Stuppner (High Society), Giovanni Falzone (Cromatica altitudine – ispirato ad una fotografia di Diego Moratelli in mostra al museo) ed Emilio Galante (Love Lorn Tongue, su una poesia di Allen Ginsberg).

Leggi il programma ufficiale del festival.

Vedi anche

Alla Bookique la Festa della Musica con i “Pillole Blues live”

Venerdì 21 giugno 2019 ad ore 21.00, al Caffè letterario – Bookique,   in via Torre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *