domenica , 21 Aprile 2024

VIAGGIO NEL TEMPO E NEI SENTIMENTI
CON LA STAGIONE TEATRALE 2009/2010

rovea�?SarA� una stagione teatrale ricca e variegataa�?. Con queste parole il sindaco di Rovereto Guglielmo Valduga ha introdotto la presentazione del cartellone della rassegna teatrale roveretana.

a�?Ricca a�� ha proseguito il Sindaco a�� perchA� attraversa secoli di cultura, la��Ottocento di Dostoevskij, il Novecento di Pirandello arrivando ai giorni nostri con Bernard Shaw. Ricca perchA� accanto ai grandi attori italiani propone i personaggi della nostra cittA� con la��omaggio a Depero da parte del Coro di Santa��Ilario e a�?Montagne migrantia�? che A? una felice intuizione introspettiva nel tema della��emigrazione e ricca anche perchA� chiama a raccolta tutti coloro che amano la��opera”.

Si inizia martedA� 10 e mercoledA� 11 novembre con la Compagnia Mauri Sturno in a�?Il vangelo secondo Pilatoa�? di Eric-Emmanuel Schmitt con Glauco Mauri e Roberto Sturno e con Marco Blanchi, regia di Glauco Mauri. Il a�?Vangelo secondo Pilatoa�? A? una meditazione, un interrogativo, una commossa poesia sulla��uomo GesA?. E mai come in questo spettacolo la��impegno degli attori non A? tanto rendere piA? o meno felicemente la��interpretazione di un personaggio, ma far fiorire poeticamente una storia che per chi crede come per chi non crede, ha comunque sconvolto e illuminato la storia della��umanitA�.

GiovedA� 19 novembre 2009 (fuori abbonamento, ingresso libero, massimo 50 posti occorre la prenotazione) palcoscenico auditorium Melotti, ore 18.00 e ore 21.00. I Teatri Soffiati a�� Compagnia Culturale mette in scenaA�a�?Brivido* Uno spettacolo da vedere con i sensi (quasi al buio)a�?, teneramente dedicato ad Edgar Allan Poe (1809 a�� 1849).

Domenica 22 novembre: Irma Spettacoli a�?Ragazzea�? con Lella Costa, regia Giorgio Gallione . Scrive la Costa: a�?a��vorrei provare a raccontare-questo andare, incerto ma inesorabile, questo voler esplorare e partire e mettersi in gioco e capire, questo continuo sfidare e chiedere conto e pretendere rigore e rispetto e coerenza (“il talento delle donne sperdutamente amate/l’innocenza con cui puniscono per le cose mai avverate”: anche Fossati A� un buon compagno di strada…); la fatica e la leggerezza, il dolore, lo sgomento, la rabbia, i desideri, “l’arme e gli amori”-cortesie pochine, temo; la testardaggine, l’autoironia, il magonismo terminale, la sorellanza che forse A� perfino piA? inquieta della fratellanza; la violenza, ahimA�, inevitabilmente; e l’inviolabilitA�, anche, possibilmentea�?.

Sabato 28 novembre (ore 20.45) e domenica 29 novembre (ore 17.00): Coro S.Ilario a�� Compagnia Artea: Omaggio a Fortunato Depero. Il canto popolare incontra la danza.
Ricorre questa��anno il centenario dalla nascita del Futurismo, movimento artistico che ebbe fra i suoi protagonisti anche il nostro concittadino Fortunato Depero. Da alcuni anni il coro S. Ilario ha scelto di ispirarsi alla��opera della��artista trentino, indossando come divisa un panciotto da lui disegnato. Il gruppo partecipa a questo anniversario con la creazione di un evento particolare, risultato della��interazione di due espressioni artistiche: il canto popolare e la danza.

MercoledA� 2 dicembre 2009: Teatro Stabile di Bolzano: a�?La professione della Signora Warrena�? di George Bernard Shaw con Patrizia Milani, Carlo Simoni, Andrea Castelli, regia di Marco Bernardi.
La professione del titolo A? ovvio che A? quella piA? antica del mondo e tanto basta al geniale George Bernard Shaw (1856-1950) per dare vita ad una commedia di efficacia dirompente per il modo con il quale viene trattato la��argomento, ancora oggi scottante, della prostituzione.

VenerdA� 11 dicembre 2009: Marocco Music presenta, Peppe Barra : a�?Peppe Barra raccontaa��a��il Natalea�? con Peppe Barra voce, Paolo Del Vecchio chitarre e bouzuky, Ivan Lacagnina percussioni, SasA� Pelosi, basso, Luca Urciuolo fisarmonica, Riccardo Veno fiati etnici. Assistere ad uno spettacolo di Peppe Barra significa incontrare la��anima di Napoli. Lo spettacolo A? una rappresentazione in napoletano della festa di Natale in chiave musicale e teatrale.

MartedA� 15 dicembre: a�?Prima Guerraa�? di Mario Perrotta, con Mario Perrotta, Paola Roscioli, Mario Arcari (oboe, clarinetto, percussioni), Maurizio Pellizzari (chitarra, tromba), regia Mario Perrotta. Provincia Autonoma di Trento, Centro Servizi Culturali S. Chiara, Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, Museo Storico in Trento, La Piccionaia – I Carrara, Teatro della��Argine.
a�?Quando nasce una guerra so da che parte sto. Anche se non la voglio comunque so da che parte sto: se sono francese, poniamo, sto con la Francia; se sono tedesco sto con la Germania; se sono italiano sto con la��Italia… E invece no. Se sono italiano, ma vivo in Trentino o in Friuli, puA? esser pure che sto con la��Austriaa��a�?

GiovedA� 14 e venerdA� 15 gennaio 2010: Teatro e SocietA�: a�?La strana coppia” di Neil Simon con Mariangela Da��Abbraccio, Elisabetta Pozzi, regia di Francesco Tavassi. Brillante e ricca di colpi di scena a�?La strana coppiaa�? A? una delle commedie piA? esilaranti del drammaturgo americano Neil Simon, diventata celebre grazie al film del 1968 diretto da Gene Saks.

VenerdA� 22 gennaio 2010: Compagnia della Rancia presenta su licenza di Anfiteatro Musica, Milano per conto di The Really Useful Group, Londra: a�?Jesus Christ Superstara�? musiche di Andrew LLoyd Webber e Tim Rice regia e coreografie Fabrizio Angelici. Per la prima volta in italiano il musical capolavoro di Webber e Rice. Jesus Christ Superstar A? il piA? popolare musical-opera rock al mondo. Dopo aver debuttato a Broadway nel 1971, come prima opera professionistica di Andrew Lloyd Webber, esplose a Londra nel 1972, cambiando la��immagine del musical per sempre.

VenerdA� 5 febbraio 2010: Ennio Marchetto e Sosthen Hennekam: a�?A qualcuno piace cartaa�? di e con Ennio Marchetto.
Non A? facile spiegare quello che succede durante loA�spettacolo: ci sono dei costumi di carta che raffigurano grandi cantanti e grandi personaggi italiani e stranieri; Withney Huston, Tina Turner, Pavarotti, Mina, Liza Minelli, Marilyn Monroe, Lucio Dalla, Vasco Rossi, Madonnaa��Sono solo alcuni dei 150 costumi a cui da vita Marchetto in uno spettacolo che A? una vera Babilonia di musica teatro e creativitA�.

VenerdA� 12 febbraio 2010: a�?Montagne Migranti a�� Il Musicala�? viaggio per il mondo e nella memoria della canzone di montagna da un’idea di Carlo Casillo regia di Maurizio Nichetti con Enrico Tavernini nella parte di a�?Ferruccio, Miscele d’Aria ed il Coro Trentino S.O.S.A.T. Un immaginario emigrante trentino – tirolese emigra verso il nuovo mondo, porta nella valigia le sue canzoni di montagna. Le canzoni, cosA� come il protagonista, ad ogni tappa si trasformano e si contaminano dei ritmi, dei suoni, delle culture di quelle nuove terre.

MartedA� 23 e mercoledA� 24 febbraio 2010: Sicilia Teatro- a�?Non si sa comea�? da Luigi Pirandello di Nicola Fano e Sebastiano Lo Monaco.
A�Non A? una parodia di Pirandello (anche se i comici di Rivista, le canzonette popolari e gli sketch sono quanto di meno gli A? familiare) a�� scrivono Lo Monaco e Fano a�� al contrario A? un omaggio estremo a Pirandello, perchA� infila una sua trama in un contesto sociale che gli A? lontanissimo, quello della comicitA� popolare. Con la��obiettivo di dimostrare che le tematiche pirandelliane resistono anche oltre i propri confini drammaturgici, storici e socialiA�.

GiovedA� 11 marzo 2010, fuori abbonamento, Compagnia Abbondanza/Bretoni a�?Al cesti Euripide/Rilkea�? di Michele Abbondanza e Antonella Bretoni.
Alcesti, riprende uno dei temi classici della fiaba popolare: il sacrificio per amore. Uno dei due amanti, o sposi, accetta di morire per la��altro. In Alcesti A? la donna a sacrificarsi. La��accettazione del sacrificio coincide col suo compimento: nel giorno delle nozze la moglie offre la sua vita e muore.

MercoledA� 24 marzo 2010: Teatro Bellini Teatro Stabile di Napoli, a�?Il paese degli idiotia�? di Tato Russo da Fedor Dostoevskij.
Nel 1859 Dostoevskij scrisse un romanzo a�?umoristicoa�? dal titolo Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti, un testo che metteva alla berlina quel mondo costellato di intellettuali inconcludenti, prepotenti, ipocriti, parassiti della societA� aristocratico borghese che popolavano la provincia russa, figure rappresentative di quell’epoca ma che non mancano certo anche nel nostro tempo. Uno spettacolo di una potente e sconcertante attualitA�, divertente e inquietante, dalla comicitA� stralunata e grottesca.

MartedA� 30 e mercoledA� 31 marzo 2010: Teatro Stabile di Catani, a�?Il birraio di Prestona�? di Andrea Camilleri, con Pino Micol, Giulio Brogi.
Siamo in Sicilia, ovviamente, anche nel Birraio di Preston. Qui, messo in cantina il commissario Montalbano, Camilleri sa��ispira a fatti reali, documentati dalla��inchiesta Franchetti-Sonnino sulle condizioni socio-economiche della Trinacria del secondo Ottocento, alla periferia meridionale di una��Italia da poco unita e piA? subA�ta che amata.

Sabato 22 maggio 2010: fuori abbonamento, Associazione Amici della��Opera Eustachio Garofano: a�?Madama Butterflya�?di Giacomo Puccini.
La vicenda, secondo un’intuizione geniale di Puccini, aggiunge, attraverso un raffinato realismo, il senso delle piccole cose quotidiane mediante le quali il microcosmo giapponese, il piccolo mondo in cui si svolge la vita quotidiana della geisha Cho-Cho-San, che sta per essere tragicamente travolto dal mondo e dal modello di vita occidentale del sottotenente della marina militare americana Pinkerton, ci sembra incredibilmente vicino.

I prezzi degli abbonamenti sono rimasti invariati con la bella promozione per gli studenti che possono assistere agli spettacoli pagando appena 5 euro.
Prenotazioni aperte.

Per maggiori informazioni:
Patrizia Belli

Tel. 0464/452319
bellipatrizia@comune.rovereto.tn.it

Vedi anche

Al Muse le monumentali sculture animali di Jürgen Lingl-Rebetez

Al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, fino al 12 gennaio 2020 sarà possibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *