mercoledì , 24 Luglio 2024

Carlo Fierens chitarrista trentino
primo al Premio Nazionale delle Arti

Continuano i successi del giovane chitarrista Carlo Fierens, allievo del A�A�Conservatorio BonportiA�di Trento nella classe della Prof.ssa Normaa Lutzemberger. GiA� segnalato in primavera assieme ad altri studenti per la vittoria ad un concorso nazionale, Fierens si A? classificato primo al Premio Nazionale delle Arti, prestigiosa competizione italiana promossa dal Ministero dell’UniversitA� e della Ricerca.

Figlio d’arte a�� il padre Guillermo, di origini argentine, A? considerato uno dei principali chitarristi al mondo e definito dal Corriere della sera la��erede del grande Segovia – Carlo Fierens a soli 27 anni vanta un curriculum di rilievo con una decina di vittorie in Concorsi nazionali ed internazionali. A? stato finalista all’International Music Prizes Competition (USA) e gli A? stato concesso il titolo di a�?membro onorario della National Academy of Musica�? per l’alto valore artistico della performance musicale. Dopo il diploma di chitarra e la laurea in musicologia presso l’UniversitA� di Pavia, si A? perfezionato con Ricardo Iznaola e Jonathan Leathwood presso la Denver University, ottenendo l’Artist Diploma della Lamont School of Music. Attualmente A? iscritto al Biennio accademico presso il Conservatorio di Trento e studia con Norma Lutzemberger.

Il Premio nazionale delle Arti A? un concorso molto importante per i conservatori italiani in quando premia i migliori talenti del nostro sistema d’istruzione dell’alta formazione artistica. La sezione d’interpretazione musicale dedicata alla chitarra si A? da poco svolta presso il Conservatorio di Brescia, dal 14 al 16 novembre. Alla competizione, resa complessa da una doppia prova e dalla quantitA� del repertorio richiesto, si sono presentati una trentina di candidati provenienti da vari conservatori italiani. I brani eseguiti da Carlo Fierens e che hanno convinto la giuria sono stati Invocation e Danza di J. Rodrigo, Introduzione e Capriccio di G. Regondi, una Fuga di Bach, uno studio di Villa Lobos, I suoni della foresta di Barrios e la Sonata di Ginastera.

Il giovane chitarrista Carlo Fierens conquista un’altra vittoria sulla strada della sua carriera artistica, regalando al Conservatorio a�?Bonportia�? di Trento un prestigioso riconoscimento. Come premiato si esibirA� a Roma in una serata di gala organizzata dal Ministero nonchA� nella stagione concertistica organizzata nel 2014 dal conservatorio bresciano. Tra l’altro riceverA� un congruo numero di partiture per chitarra offerte dalla casa editrice Sinfoonica.

Vedi anche

TrentinoInJazz 2019: a Rovereto arrivano i Panaemiliana

Domenica 16 giugno 2019  a ore 19.00  presso il Circolo Operaio Santa Maria  in Via …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *