lunedì , 20 Maggio 2024

DIZIONARIO DELLE COSE PERDUTE
Francesco Guccini

Lettura gradevole come un cesto di ciliegie da gustare in un angolo fresco del giardino o della casa. Un ricordo tira la��altro e Guccini, che ha vissuto la sua giovinezza nel tempo e nello spazio anche miei, ea�� abile e sornione nel regalarci cose perdute.

Mi ha ridato il tempo di ripensare al tempo passato, non con il retorico accento nostalgico bensia�� con una ricerca archeologia di azioni e oggetti e luoghi che a molti saraa�� dato di non conoscere.

Giaa�� la copertina verde che riproduce il pacchetto dele nazionali mi riporta alla mia mamma fumatrice, ma immagini e sensazioni giaa�� vissute arrivano pagina dopo pagina.

Continua a leggere sul blog di Mirna Moretti >

Vedi anche

Al Muse appuntamenti per i più piccoli tra pipistrelli e mammiferi

Fino al 4 novembre 2018 al MUSE gli appuntamenti per i più piccoli assolutamete da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *