martedì , 23 Aprile 2024

SIMONE CRISTICCHI
Mio nonno A? morto in guerra

 

MercoledA� 20 marzo 2013 alle ore 20.45 presso l’Auditorium F. Melotti, Corso Bettini, Rovereto (Tn) si terrA� lo spettacolo “Mio nonno A? morto in guerra. Voci, canzoni e memorie della Seconda Guerra Mondiale” di e con Simone Cristicchi.

Reduce dal successo del debutto da attore con il monologo a�?Li romani in Russiaa�?, Simone Cristicchi presenta un nuovo spettacolo sulla memoria della seconda guerra mondiale, raccontata dalle a�?vocia�? di chi la��ha vissuta sulla propria pelle.

14 vecchie sedie accatastate, che proiettano sullo sfondo una ragnatela di luce. 14 vecchie sedie che, una ad una, prendono vita in 14 storie a�?in bianco neroa�?. Un pianoforte, un leggA�o. Questo A? quanto basta per raccontare le storie di 14 piccoli eroi quotidiani che hanno attraversato o sono stati attraversati da un terremoto della Storia, la seconda guerra mondiale. Storie di bombardamenti nelle borgate, di fame, storie di madri coraggiose, di prigionieri in Africa, di soldati nella ritirata di Russia, di lotta partigiana e di fascisti. Campi di concentramento ed esuli fuggiti dalla��Istria.

Alternando registri vocali e stilistici, Cristicchi dA� vita ad ogni singolo personaggio, a questo album di ricordi che ancora gridano rabbia per un dolore gratuito e inutile e, per contraltare, bisogno di leggerezza per sopravvivere. Voci che colmano il silenzio di uomini e donne inghiottiti dal vortice della Storia, ma anche il silenzio di chi ha preferito tacere, per convenienza o per dimenticare un dolore inenarrabile.

A questo album di aneddoti e ricordi, si affiancano brani scelti dal repertorio della canzone popolare e da��autore: De gregori, Fossati, Vian, canti alpini reinterpretati per voce e pianoforte. Parole narrate, parole cantate, parole che raccontano la stupiditA�, la��assurditA� della guerra, ma soprattutto la��umanitA� nascosta tra le macerie, in un caleidoscopio di voci capaci di divertire e commuovere. lo spettacolo A? tratto dalla��omonimo libro di Simone Cristicchi edito da Mondadori e pubblicato nel marzo 2012, e che raccoglie 57 storie minime di altrettanti reduci della seconda guerra mondiale.

Mio nonno muore ogni volta che un crimine resta impunito, ogni volta che un massacro di innocenti viene rimosso, ogni volta che qualcuno senza vergogna sputa sulla nostra Costituzione, Ogni volta che un bambino viene mutilato da una mina che non sia di matita. Ogni volta che il silenzio discende sulle masse che non sanno. Mio nonno muore ancora di piA? in questi tempi di finta pace.

Vedi anche

Al teatro Sanbàpolis di Trento lo spettacolo “Misantropo”

Venerdì 14 giugno 2019 va in scena “Misantropo” alle ore 20.45 presso il Teatro Sanbàpolis …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *