sabato , 31 ottobre 2020
Home / arte & cultura / AIRMAIL
Museo Caproni (TN) – 3 ottobre 2012

AIRMAIL
Museo Caproni (TN) – 3 ottobre 2012

Sono passati venta��anni da quando a�� il 3 ottobre 1992 – il Museo della��Aeronautica Gianni Caproni apriva i battenti nella sua sede attuale, a Mattarello, per raccogliere ed esporre la collezione di rilievo mondiale di aeroplani e cimeli storici raccolti dalla famiglia Caproni nel corso degli anni.

Per celebrare questa importante ricorrenza il museo propone a�?AirMaila�? una mostra di dipinti della��artista Giorgio Ramella, che inaugurerA� mercoledA� 3 ottobre alle 18.30 per restare poi visitabile fino al 3 marzo 2013.

La mostra a�?AirMaila�? non A? solo la��esposizione di dipinti sul tema del volo in terre lontane: i dipinti di Giorgio Ramella esposti presso il Museo della��Aeronautica Gianni Caproni a�� in dialogo diretto con gli aerei storici della collezione a�� sono la��occasione per la��instaurarsi di una riflessione da parte del visitatore non solo sulla poetica pittorica della��autore ma anche sulle tematiche collaterali a cui le sue opere si rifanno: la posta aerea, la collezione aeronautica, i risvolti storici dei sorvoli di quelle terre distanti, in un tempo oggi lontano.

E per coloro che preferiscono godere della sola suggestione artistica, il percorso espositivo offre la possibilitA� di guardare ai pezzi della collezione aeronautica con occhi diversi. Scorci della collezione aeronautica Caproni, sono stati infatti interpretati in chiave artistica e riportati su cartoline che il visitatore A? invitato a prendere per scrivere un messaggio da trasmettere agli altri visitatori.

Analogamente, prima di lasciare il percorso espositivo, il visitatore puA? prelevare da un sacco postale, ispirato a quelli originariamente impiegati per il trasporto della posta aerea, una cartolina inviatagli da chi prima di lui ha visitato la mostra. Le cartoline rappresentano scorci artistici di velivoli e dettagli espositivi del Museo, punti di vista caratteristici che il pubblico puA? spontaneamente fare propri e declinare secondo il gusto e il proprio pensiero.

Negli stessi spazi, il visitatore puA? utilizzare le postazioni di simulazione di volo presenti stabilmente in Museo, che per la��occasione permetteranno di simulare il pilotaggio di alcuni velivoli storici.

Giorgio Ramella
Nasce a Torino il 24 febbraio 1939. Esordisce nel 1963 presso la Galleria a�?La Bussolaa�? di Torino, dove espone in una collettiva e, la��anno successivo, ad una personale. Gli anni che seguono lo vedono protagonista di esposizioni a Milano, Macerata, Roma, Ginevra, Parigi, Bruxelles, ancora Torino, Spoleto, Stoccarda e MA?con.

Inizia poi il suo percorso di ricerca dedicato a mondi lontani ed esotici e nel 2006 apre la mostra a�?Ramella: dai Graffiti alla��Oriente 1994-2006a�?, curata dal docente, storico e critico da��arte Enrico Crispolti ed allestita presso il complesso del Vittoriano a Roma. Nel 2009 segue la��esposizione a�?A Oriente verso Suda�?, allestita alle Officine Grandi Riparazioni di Torino, quindi a Palazzo Litta, Milano e recentemente presso Casa de Gentili a Sanzeno (Trento), questa��ultima curata dalla��artista trentino Pietro Weber. Nel 2011 inaugura a Palazzo Chiablese, Torino, la��esposizione a�?Fly Zonea�? curata da Marco Di Capua. Gli stessi dipinti esposti in quella��occasione a Torino sono ora protagonisti della��incontro tra la��artista e le collezioni del Museo della��Aeronautica Gianni Caproni nella��ambito della mostra a�?AirMail a�� Dipinti di Giorgio Ramellaa�?.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …