mercoledì , 28 Febbraio 2024

A? bello vivere liberi! di e con Marta CuscunA�: al teatro comunale di Pergine

600GiovedA� 24 aprile ore 20.45 al Teatro Comunale di PergineA�A? bello vivere liberi! A? uno spettacolo per riappropriarsi della gioia, delle risate, delle
speranze dei partigiani, perchA� non siano soffocate dalla retorica e dallo storicismo. A? unoA�spettacolo per riscoprire l’atmosfera vitale e vertiginosa di quel periodo della nostra storiaA�in cui tutto sembrava possibile.

Per questo A? bello vivere liberi! A? dedicato a tutti quelli cheA�l’antifascismo l’hanno studiato solo sui libri di scuola, perchA� anche per loro la ResistenzaA�diventi a�?festa d’aprile!a�?. A? bello vivere liberi! A? la��ultima frase che Ondina Peteani ha scritto aA�poche settimane dalla morte, quando, in ospedale, il medico le chiese di scrivere, a occhiA�chiusi, la prima frase che le fosse venuta in mente. Ondina, allora, ha scritto quello cheA�sentiva profondamente: amore per la libertA�.

Lo spettacolo si ispira alla biografia di Ondina Peteani scritta dalla storica Anna DiA�Gianantonio. Ondina che, a soli 17 anni, si accende di un irrefrenabile bisogno di libertA� eA�si scopre incapace di restare a guardare, cosciente e determinata ad agire per cambiare ilA�proprio Paese. Partecipa alla lotta antifascista nella Venezia Giulia, dove la ResistenzaA�inizia prima che nel resto d’Italia grazie alla collaborazione con i gruppi partigiani sloveniA�nati giA� nel 1941 per opporsi all’occupazione fascista dei territori Jugoslavi.

Il suo percorso inizia con le riunioni clandestine della scuola di comunismo dove, conA�straordinario anticipo, fioriscono anche i valori di mancipazione femminile e di paritA� traA�uomo e donna. A 18 anni, Ondina diventa staffetta partigiana e comincia ad affrontare leA�missioni piA? impensabili, perfino entrando a far parte di un commando speciale perA�l’eliminazione di un famigerato traditore: Blechi. Ondina partecipa anche alla formazioneA�della Brigata Proletaria, quando piA? di 1500 operai, tutti insieme e ancora in tuta da lavoro, si avviano verso il Carso, per unirsi alle formazioni partigiane.

La sua vicenda perA?, A? stravolta bruscamente nel ’43 quando, appena diciannovenne,A�viene sprofondata nell’incubo della deportazione nazista. Ma A? proprio in questoA�drammatico momento che Ondina ritrova con ostinata consapevolezza l’unica rispostaA�possibile: Resistenza!

PerchA� A? bello vivere liberi!A�

ideazione, drammaturgia, regia e interpretazione Marta CuscunA�A�cura e promozione Centrale Fies
co-produzione Operaestate Festival Veneto
oggetti di scena Belinda De Vito
luci e audio Marco Rogante
disegno luci Claudio a�?Poldoa�? Parrino
foto Dido Fontana
Premio scenario per Ustica 2009
http://www.teatrodipergine.it/prosa/75-e-bello-vivere-liberi
Info: ufficiostampa@teatrodipergine.it, 389 1151058

Vedi anche

A Rovereto l’Urban Festival Summer Edition 2019

Venerdì 28 giugno 2019 a partire dalle 18.00 nel centro storico della città di Rovereto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *