sabato , 18 gennaio 2020
Home / arte & cultura / “BOLLE SI SAPONE”
numerosi linguaggi artistici e la loro interazione

“BOLLE SI SAPONE”
numerosi linguaggi artistici e la loro interazione

Bolle di Sapone Sabato 10 maggio alle 21.00 presso il Teatro Concordia di Povo, la Compagnia Emit Flesti presenta “Bolle di Sapone“, spettacolo per regia di Marco Berlanda con Carlotta Mattedi, Giovanni Oieni e Marco Berlanda, accompagnati dalle voci narranti di Francesca Conci e Veronica Biatel.

Un progetto che nasce con l’obbiettivo di sperimentare i vari linguaggi artistici e la loro
interazione: la creazione dei personaggi dello spettacolo ed il linguaggio utilizzato sono frutto infatti di un lavoro basato sia sulle tecniche attoriali sia sulle tecniche della danza contemporanea, in particolar modo approfondendo le tematiche dell’espressività corporea e coreografica. Ciò ovviamente senza cercare di essere danzatori ma attori che utilizzano il corpo come mezzo espressivo.

LA TRAMA. Una proposta a cui difficilmente si può rinunciare. Un artista di strada in bilico fra due anime. L’una che prende vita nella forma di un bizzarro personaggio, Mr Share, emblema del magico e rutilante mondo della Televisione.

L’altra, quella di Sophie, che rappresenta il mondo genuino e sognante delle fiabe. Da una parte il raggiungimento del successo, un successo facile e duraturo indossando i panni di un personaggio inventato, con un “alto indice di gradimentoâ€?. Dall’altra, come contropartita, la rinuncia alle sue aspirazioni, alla sua natura più vera. Che cosa farà Rafael? Riuscirà a trovare il suo tesoro?

Uno spettacolo divertente e poetico, dove l’attenta scelta delle musiche e l’utilizzo del corpo come mezzo espressivo contribuiscono a creare un’atmosfera particolare, quasi onirica, dai contorni non netti, ma sfumati. Un po’ come è la vita…

Vedi anche

Lagarina Jazz: a Isera l’imperdibile concerto dei “Floors”

Giovedì 20 giugno 2019 si apre il Lagarina Jazz con l’aperitivo in musica e un …