lunedì , 15 Aprile 2024

CREATE-NET: Visita museale remota fra Trento (Museo delle Scienze – MuSe) e Barcellona (Museo Arts Santa Monica).

Il prossimo 16 gennaio il centro di ricerca CREATE-NET sperimenterA�, nelA�progetto di ricerca europeo SPECIFI, unaA�soluzione tecnologica per un servizio di visita musealeA�remota grazie alla��utilizzo di Internet.

600-muse notte

 

La sperimentazione si svolgerA� presso il Museo delle Scienze – MUSE a Trento eA�presso il museo Arts Santa Monica a Barcellona. Le due sedi saranno collegate viaA�internet con un flusso audio-video 3D ad alta definizione bidirezionale cheA�consentirA� di fruire in tempo reale delle esposizioni presenti nei due musei suA�schermi TV 3D e di interagire con gli addetti del museo da remoto.

La��uso delle tecnologie piA? recenti per la trasmissione di contenuti 3D ad altaA�definizione, in tempo reale ed in modalitA� interattiva fra sedi remote connesseA�attraverso la rete Internet puA? dare il via ad nuovo approccio perA�la��organizzazione di visite museali remote che risultino piA? coinvolgenti eA�realistiche, consentendo ai visitatori di un museo di accedere a contenuti remotiA�ed interagire con le guide museali presenti in remoto. Questo tipo di servizioA�potrebbe consentire un maggiore collegamento fra i vari musei in tutta Europa eA�rappresentare quindi uno strumento di promozione cross-museale.

Molti musei europei stanno investendo le proprie risorse per attrarre un numeroA�crescente di visitatori e per offrire loro modi innovativi per la fruizione diA�contenuti culturali ed artistici alla��interno delle loro infrastrutture. Proprio perA�questo motivo il progetto Specifi, che ha lo scopo di favorire l’adozione e laA�diffusione di tecnologie innovative promuovendone la sperimentazione nellaA�societA� in particolare nel settore creativo, propone la soluzione della visitaA�museale remota.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *