martedì , 16 Aprile 2024

DALLA SCENA AL DIPINTO.
La magia del teatro nella pittura dell’Ottocento. Da David a Delacroix, da FA?ssli a Degas

Sipario_copertina_sargent fonte: MARTAl MART, fino al 23 maggio 2010 A? possibile visitare la mostra “Dalla Scena al Dipinto. La magia del teatro nella pittura dell’Ottocento. Da David a Delacroix, da FA?ssli a Degas“.

Il teatro e la scena come chiavi di una��inedita lettura per raccontare il cammino della pittura verso la modernitA�.

A� questa la novitA� della mostra, un progetto espositivo nato grazie al sostegno speciale del MusA�e da��Orsay di Parigi, frutto ancora una volta della collaborazione tra il Mart e due importanti istituzioni internazionali, il MusA�e Cantini di Marsiglia e la��Art Gallery of Ontario di Toronto.

La mostra, un continuo dialogo tra teatro e pittura, conduce il visitatore dalla fine del Settecento alle soglie del Ventesimo secolo. Con questo progetto il Mart completa e approfondisce i temi che furono al centro della��esposizione La Danza delle Avanguardie (dicembre 2005- maggio 2006), una mostra che percorreva tutto il a�?900 in ambiti contigui, il teatro di danza e la pittura, e che ha avuto un notevolissimo riscontro di critica e di pubblico.

Questa nuova esposizione A? una��occasione davvero unica per poter ammirare, per la prima volta in Italia, alcuni dei capolavori dipinti dai migliori pittori europei della��Ottocento, da Jacques-Louis David a EugA?ne Delacroix, da Jean-Auguste-Dominique Ingres a Edgar Degas, per ricordane solo alcuni, tutti artisti affascinati dalla magia del teatro, che hanno riportato nelle loro tele molte suggestioni ispirate sia ai temi letterari delle piA? rappresentate tragedie o dei piA? magnificati melodrammi del tempo, sia derivate dalla gestualitA�, dalle ambientazioni scenografiche e soprattutto dalla prospettiva illusionistica di quel mondo.

Queste opere, messe tra loro a confronto, sono la chiara evidenza di come lo stretto rapporto tra pittura e teatro abbia avuto tra i suoi esiti piA? significativi quella a�?smaterializzazione della visionea�?, che diventerA� la��elemento predominante e radicale della��arte scenica ma anche e soprattutto pittorica del XX secolo.
In mostra circa duecento opere tra dipinti, disegni, modelli di scenografie, provenienti da collezioni pubbliche e private di tutto il mondo, tra cui ricordiamo il MusA�e du Louvre, il MusA�e da��Orsay, la Kunsthaus di Zurigo, il British Museum e il Victoria and Albert di Londra, il Metropolitan Museum di New York.

Sono circa duecento le opere in mostra, tra dipinti, disegni, scenografie, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutto il mondo, quali il MusA�e du Louvre, il MusA�e da��Orsay, la Kunsthaus di Zurigo, il British Museum e il Victoria and Albert di Londra, il Metropolitan Museum di New York.

Orari: mar-dom 10-18 ven 10-21 lun chiuso.

In occasione di “Dalla Scena al Dipinto. La magia del teatro nella pittura dell’Ottocento. Da David a Delacroix, da FA?ssli a Degas” A? stata stipulata una convenzione tra Mart e Spazio Off: con la tessera (gratuita) dello Spazio Off A? possibile avere uno sconto di 3 euro sull’ingresso alla mostra (da 10 a 7 euro).
Ricordiamo inoltre che, tra aprile e maggio l’Off organizza una rassegna di cinque film sul mondo dell’arte e della pittura.

Vedi anche

A Rovereto le donne trentine e la “Grande Guerra”

Mercoledì 22 maggio 2019 ore 18.00 alla Sala conferenze Fondazione Caritro in piazza Rosmini Rovereto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *