sabato , 25 Maggio 2024

EDIFICIO DOMOTICO: Uffici di via Bronzetti, lavori ultimati

Oggi il sopralluogo del sindaco nell’edificio domotico e a risparmio energetico grazie a cappotto, pannelli fotovoltaici e per l’acqua calda, luci a led

600Uffici-di-via-Bronzetti-lavori-ultimati_imagefull

Cappotto esterno da venti centimetri, impianti domotici per il controllo in remoto di luci e riscaldamento, luci a led, pannelli fotovoltaici e per l’acqua calda, grandi vetrate a illuminare le sale d’aspetto destinate agli utenti. Dopo l’intervento di ristrutturazione, si presentano cosA� gli uffici comunali di via Bronzetti, visitati oggi dal sindaco Alessandro Andreatta nel corso del tour nella Circoscrizione San Giuseppe-Santa Chiara. I lavori sono praticamente finiti, mancano solo le pulizie generali, gli arredi, la segnaletica: entro fine anno dunque si prevede di iniziare il trasloco in via Bronzetti del Servizio Casa che lascerA� gli uffici di via Torre d’Augusto e si trasferitA� al piano terra (con l’ufficio residenze protette) e al primo piano. Le AttivitA� sociali, oggi in via Alfieri, occuperanno invece parte del piano terra, il secondo e il terzo piano. Nel sottotetto, che prima dell’intervento non era agibile, A? stato ricavato l’ufficio per l’assessore alle Politiche sociali, una sala riunioni e una saletta per l’allattamento aperta alle mamme che si rivolgono gli uffici ma anche a quelle che frequentano il quartiere.

Costato 2,8 milioni di euro, l’intervento A? stato realizzato dalla Mak Costruzioni e progettato dai tecnici comunali Claudio Gardelli e Annabella Di Trani. Grazie alle soluzioni tecnologiche adottate, il polo ufficio in via Bronzetti consentirA� un notevole risparmio energetico e permetterA� inoltre al Comune di tagliare la spesa degli affitti, visto che la sede del Servizio Casa in via Torre d’Augusto sarA� dismessa.

Nel pomeriggio il sindaco ha proseguito il tour nella Circoscrizione con la visita alla Rsa Beato De Tschiderer. Guidato dal presidente Dino Leonesi, Andreatta ha visitato i vari nuclei della Rsa, che attualmente ospita 127 anziani non autosufficienti, numero che presto salirA� a 182 grazie al finanziamento di nuovi posti da parte della Provincia. Come ha spiegato il presidente Leonesi, entro l’estate sarA� pronto anche il giardino interno, che sarA� aperto alla comunitA� cittadina al pari del servizio ristorante, del bar-edicola, dello studio fisiatrico, del parrucchiere o della sala conferenze da 160 posti. Nella struttura sono presenti anche un servizio logopedico, che attualmente ha in cura 380 minori dal zero a 18 anni e un servizio di riabilitazione audiologica. Ci sono infine quattro alloggi protetti e un nucleo alzheimer, attualmente non ancora utilizzati.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *