domenica , 14 Aprile 2024

FAMELAB a�� TALENT SHOW SCIENTIFICO
Vincitori della fase locale: Emanuele Eccel e Matteo Ruffini

Venti partecipanti, provenienti da tutto il Trentino e non solo (anche dalla provincia di Lecco, Vicenza, Verona, Trieste e Padova), hanno preso parte alla finale regionale di FameLab, talent show scientifico giunto alla conclusione della fase locale.

Nel corso della giornata, in una prima fase mattutina di pre-selezione e successivamente durante la finale pomeridiana aperta al pubblico, ricercatori, docenti e studenti di materie scientifiche si sono alternati sul palco del Teatro Cuminetti di Trento sfidandosi per ottenere la��accesso alla finale nazionale di Perugia, evento speciale organizzato dal Perugia Science Fest che si terrA� il prossimo 4 maggio.

Valutate tutte le presentazioni, secondo criteri di contenuto, chiarezza e carisma, ovvero accuratezza nella��esposizione scientifica, capacitA� di comunicare la��argomento in maniera chiara e concisa e personalitA� del concorrente, sentiti i partecipanti e considerati gli argomenti proposti, la giuria ha decretato vincitore Emanuele Eccel, originario di Trento e tecnologo presso la Fondazione Edmund Mach. Con la sua presentazione, Emanuele Eccel ha raccontato i risultati di uno studio volto a comprendere come i mutamenti climatici possono influenzare il rapporto tra la pianta della vite e un parassita chiamato a�?tignoletta della��uvaa�?.A�La giuria ha ritenuto di premiarlo per a�?per lo stile pacato, la ricchezza di contenuti scientifici presentati in modo raffinato e la��humor sottilea�?.

Secondo classificato, ammesso alla finale nazionale nonchA� alla masterclass di due giorni (Perugia, 14 – 15 aprile 2012), che permetterA� ai partecipanti di sviluppare le proprie abilitA� comunicative, con la��obiettivo di approfondire gli elementi base della comunicazione della scienza verso il pubblico, A? stato Matteo Ruffoni di Riva del Garda, insegnante presso CFP Arco, che ha spiegato la spinta di Archimede e altri fenomeni fisici legati alla pressione mediante una serie di esperimenti divertenti e alla portata di tutti. Della sua presentazione, i giudici hanno apprezzato a�?la vivacitA� narrativa e la sperimentazione dei fenomeni fisici con semplici oggettia�?.

Soddisfazione per la riuscita della��operazione A? stata espressa dal presidente della giuria Stefano Oss, che si A? dichiarato a�?piacevolmente sorpreso da molte delle performance presentate dai concorrenti, nonostante la difficoltA� ad essere efficaci nel comunicare un argomento scientifico in un tempo cosA� ristrettoa�?.

Ideato dal Cheltenham Science Festival nel 2005, dal 2007 il progetto A? stato adottato e promosso in diversi Paesi in tutto il mondo dal British Council, la��ente culturale britannico. Al momento coinvolge 20 Paesi tra Europa, Asia, America e Africa. In Italia, FameLab approda per la prima volta in collaborazione con Perugia Science Fest, Museo delle Scienze di Trento, Fondazione IDIS CittA� della Scienza di Napoli e formicablu di Bologna. La selezione regionale A? organizzata da Museo delle Scienze, UniversitA� degli Studi di Trento e Cosbi, in collaborazione con Centro Servizi Culturali S.Chiara e con il sostegno di Itas Assicurazioni.

Vedi anche

“I Romani nelle Alpi”: incontro con la docente Elvira Migliaro

Mercoledì 29 maggio, alle ore 17.00, allo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, in piazza Cesare …

3 commenti

  1. Davvero innovativo il talent che partirà su Cielo.Tutto incentrato sul mondo del business.Per chi volesse iscriversi ho trovato questo link. http://www.cielotv.it/programmi/showtv/the_apprentice_form.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *