mercoledì , 3 giugno 2020
Home / arte & cultura / GIANNI RODARI INCONTRA
LA VALLE DEI LAGHI

GIANNI RODARI INCONTRA
LA VALLE DEI LAGHI

Nel 2010 ricorre un doppio anniversario: novant’anni dalla nascita e trenta dalla morte di Gianni Rodari, (Omega 23/10/1920 – Roma 14/4/1980), insegnante elementare, giornalista, scrittore e pedagogista tra i piA? letti e tradotti in tutto il mondo.

Alcune delle sue opere piA? note sono dei classici per bambini e adulti: Filastrocche in cielo e in terra (Einaudi, 1960), Favole al telefono (Einaudi, 1960), La Freccia Azzurra (Editori Riuniti, 1964), C’era due volte il barone Lamberto (Einaudi, 1978). Celebri sono le collaborazioni con alcuni tra i principali illustratori di libri per ragazzi, quali Bruno Munari ed Emanuele Luzzati. Molti suoi libri hanno trovato vasta eco in tutto il mondo, con traduzione in decine di lingue. Sin dall’inizio la sua produzione letteraria A? accompagnata dalla riflessione teorica, che ne farA� una figura di riferimenti per insegnanti, bibliotecari e pedagoghi. Di particolare importanza A? La grammatica della fantasia. Introduzione all’arte di inventare storie, uscita per i tipi di Einaudi nel 1973.


Dal 16 al 25 settembre
la Fondazione Aida e la Commissione Culturale Intercomunale Valle dei Laghi con il contributo della Provincia Autonoma di Trento rendono omaggio all’opera del Maestro presentando un cartellone di 11 eventi presso le Biblioteche e i teatri dei Comuni di Calavino, Cavedine, Lasino, Padergnone, Terlago e Vezzano.

LA MOSTRA
Il primo appuntamento A? giovedA� 16 settembre alle 18.00 presso la galleria del Teatro Valle dei Laghi in occasione dell’apertura de “Il mio Teatro“, la mostra realizzata con la consulenza della moglie Maria Teresa Rodari che illustra il rapporto tra Rodari, il teatro e gli artisti che si sono ispirati alla sua opera.
Formata da 70 quadri e dedicata al rapporto tra Rodari e il teatro, dunque anche tra Rodari e Luzzati (straordinario illustratore delle sue storie, ma anche scenografo dei suoi spettacoli), l’esposizione si compone di materiali inediti, fotografie, bozzetti originali, disegni, manifesti e altro ancora, con le immagini che descrivono il rapporto con il teatro “alto”, lo stabile di Roma o di Torino, ma anche con quello “basso”, gli spettacoli di burattini per i quali, come dice Mariano Dolci: “Rodari avrebbe voluto aver scritto di piA?”.
La mostra sarA� visitabile presso il Teatro Valle dei Laghi a Vezzano nelle seguenti giornate: giovedA� 16 settembre (18.00-20.00), venerdA� 17 settembre (10.00-12.30 e 14.30-17.00), sabato A�18 settembre (14.30-17.00), domenica 19 settembre (14.30-17.00), mercoledA� 22 settembre (17.00-20.00).

A�


GLI SPETTACOLI
Gli spettacoli teatrali in programma sono le quattro produzioni per i ragazzi allestite da Fondazione Aida: La freccia Azzurra“, una moderna storia di Natale portata sul grande schermo con successo da Enzo D’AlA? alcuni anni fa in programma venerdA� 17 settembre alle 20,30 presso il Teatro di Padergnone, “Piccoli Vagabondi“, la storia di tre ragazzi che, nell’immediato dopoguerra, costretti ad abbandonare il loro povero villaggio fra le montagne di Cassino, intraprendono un lungo viaggio alla scoperta dell’Italia. Le loro vicende si intrecciano a incontri con gente di ogni condizione, alle lotte dei contadini per la terra, alla drammatica alluvione del Polesine in programma domenica 19 settembre al Teatro di Terlago. Il 24 settembre presso il Teatro di Vigo di Cavedine si alzerA� il sipario de “La grammatica della fantasia” il nuovo spettacolo con Marta Zanetti e Monica Ceccardi per la regia di Maura Pettorusso che prende spunto dal metodo per inventare storie e sviluppare l’immaginazione creativa che Rodari descrive nel suo libro. Lo spettacolo A? un dialogo surreale tra due personaggi in bilico tra magia e povertA�, che procede tra un turbinio di errori, disavventure e nuovi inizi. L’ultima rappresentazione A? in programma il 25 settembre al Teatro di Sarche con “Un treno carico di filastrocche” tratto dalle filastrocche con canzoni eseguite dal vivo da Flora Sarrubbo, Irene Fioravante e Massimo Lazzeri che firma anche la regia.
In caso di maltempo, gli spettacoli saranno ospitati presso il Teatro Valle dei Laghi (a Vezzano).

A�

LA LETTURA ANIMATA
La lettura animata incentrata sul libro Le torte in cielo di Gianni Rodari prevede la lettura di uno dei racconti e un gioco con il coinvolgimento attivo dei bambini presenti e si concluderA� tutti a far merenda con un dolce, come suggerisce il titolo.
La lettura si terrA� nella Biblioteche di Padergnone, Terlago e Vezzano il 18 settembre alle ore 10.30 e alle ore 15.00, di Lasino il 23 settembre alle 17.00 e a Cavedine e Calavino rispettivamente il 24 e il 25 settembre alle 17.00 e 14.30.

A�

PROGRAMMA

LETTURE ANIMATE durata 1 ora

Sabato 18 settembre ore 10.30 Biblioteca Comunale di Padergnone e di Terlago, alle ore 15.00 presso la Biblioteca Comunale di Vezzano
GiovedA� 23 settembre ore 17.00 Biblioteca Comunale di Lasino
VenerdA� 24 settembre ore 17.00 Biblioteca Comunale di Cavedine
Sabato 25 settembre ore 14.30 A�Biblioteca Comunale di Calavino

SPETTACOLI

VenerdA� 17 settembre ore 20.30 Teatro di Padergnone
La freccia azzurra
Domenica 19 settembre ore 20.30 Teatro di Terlago
Piccoli vagabondi
VenerdA� 24 settembre ore 20.30 Teatro di Vigo Cavedine
La grammatica della fantasia
Sabato 25 settembre ore 20.30 Teatro di Sarche
Un treno carico di filastrocche

MOSTRA

La mostra sarA� visitabile presso il Teatro Valle dei Laghi a Vezzano nelle seguenti giornate:
GiovedA� 16 settembre ore 18.00

  • 20.00

VenerdA� 17 settembre ore 10.00

  • 12.30 e 14.30 17.00

Sabato 18 settembre ore 14.30 a�? 17.00
Domenica 19 settembre ore 14.30

  • 17.00

MercoledA� 22 settembre ore 17.00

  • 20.00

iN ALLEGATO: UNA FOTO DELLO SPETTACOLO “LA GRAMMATICA DELLA FANTASIA” e un ritratto di GIANNI RODARI.

INFORMAZIONI:
Teatro Valle dei Laghi
via Stoppani, Loc. Lusan, Vezzano (TN)
tel. 0461 340158 – info@teatrovalledeilaghi.it

Fondazione Aida
tel. 045 8001471/595284 – fax 045 8009850
fondazione@f-aida.it – www.fondazioneaida.it

A�

Vedi anche

“I Romani nelle Alpi”: incontro con la docente Elvira Migliaro

Mercoledì 29 maggio, alle ore 17.00, allo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, in piazza Cesare …