mercoledì , 28 Febbraio 2024

IL CAPRONI Ca 1 TORNA A VOLARE!

Fonte: Museo Gianni Caproni A centa��anni dal volo inaugurale del Ca 1, primo aeroplano realizzato dal pioniere della��aviazione trentino Gianni Caproni, una replica del biplano ricostruita per conto del Cav. Mario Marangoni rispettando fin nei minimi dettagli il modello originale, si esibirA� nella giornata di mercoledA� 2 giugno.

Una mattinata da non perdere per tutti gli appassionati di storia del volo, che a partire dalle ore 11.00 farA� rivivere le emozioni legate alle prime fasi della conquista della��aria da parte della��uomo. Nella sua esibizione in volo, la replica del Ca 1 sarA� accompagnata dalle spettacolari evoluzioni delle repliche di altri aeroplani da��epoca, i Ca 100.

Gianni Caproni aveva appena ventitrA� anni quando, nel 1909, reduce dagli studi in ingegneria compiuti a Monaco di Baviera e a Liegi, iniziA? a dar forma al suo primo aeroplano a motore nel paese natale di Arco. In assenza di una superficie idonea per le prove di volo, la��apparecchio fu trasferito nella primavera del 1910 in territorio italiano, nella brughiera di Malpensa, grazie alla concessione di un campo da��esercitazione per la cavalleria accordata dal Genio Militare.
Fu proprio a Malpensa che il biplano, dopo una serie di prove ed aggiustamenti, spiccA? il suo primo volo il 27 maggio 1910. Ai comandi non vi era Gianni Fonte: Museo Gianni Caproni Caproni a�� che non pilotA? mai gli aeroplani di sua costruzione a�� bensA� il meccanico Ugo Tabacchi che coraggiosamente si prestA? a condurre in volo una macchina ancora pressochA� sconosciuta. La prima esperienza di volo si concluse con un brusco atterraggio nel quale la��aereo riportA? seri danni, mentre fortunatamente la��improvvisato pilota non ebbe alcuna conseguenza. La��aereo fu quindi riparato ed utilizzato dallo stesso Tabacchi per familiarizzare con le manovre a terra, mentre Caproni provvedeva alla costruzione del suo secondo biplano, che avrebbe preso il volo il 12 agosto 1910. GiA� un anno dopo Caproni sarebbe passato alla piA? moderna configurazione monoplana, dando il via ad una produzione che in capo a pochi anni, e in particolare con la prima guerra mondiale, lo avrebbe portato a diventare uno dei maggiori protagonisti della nascente industria aeronautica italiana.

La��esemplare originale del Ca 1 del 1910 A? oggi conservato presso il Parco Museo del Volo della Malpensa. La sua replica volante, che sarA� presentata al pubblico trentino il 2 giugno, A? stata costruita in molte migliaia di ore di lavoro, nella��ultimo biennio, su iniziativa della��imprenditore trentino Mario Marangoni, con la��obiettivo di riprodurre nel modo piA? fedele possibile la��aspetto e le caratteristiche di volo della��originale.

ap3_4802Dopo la dimostrazione per il pubblico, la replica del Ca 1 rimarrA� in esposizione statica alla��interno del Museo della��Aeronautica Gianni Caproni fino a domenica 6 giugno, accanto ai cimeli e ai documenti che rievocano il primo volo del 1910.

I festeggiamenti del centenario sono inoltre la��occasione per inaugurare la rinnovata offerta culturale del museo. Apre infatti al pubblico il 2 giugno a�?A scuola di voloa�? la nuova sezione permanente di volo simulato, nella quale ogni visitatore potrA� sentirsi un vero pilota ai comandi di un aliante, di un deltaplano, di un aereo di linea o di un elicottero. SarA� fra la��altro possibile a tutti rivivere la��emozione di un volo sul Ca 1 a bordo del simulatore su piattaforma mobile, appositamente rinnovato per la��occasione.
SarA� infine aperto anche a�?DiscoveRobota�?, lo spazio laboratoriale dedicato alla robotica dove il pubblico potrA� apprendere tutti i trucchi utili a costruire e testare la propria macchina, programmabile al computer.

Vedi anche

Al Muse le monumentali sculture animali di Jürgen Lingl-Rebetez

Al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, fino al 12 gennaio 2020 sarà possibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *