lunedì , 17 dicembre 2018
Home / Fiavè / IL S.A.S.S., IL MUSEO RETICO E IL MUSEO DELLE PALAFITTE DI FIAVA� APERTI A PASQUA E LUNEDIa�� 2 APRILE

IL S.A.S.S., IL MUSEO RETICO E IL MUSEO DELLE PALAFITTE DI FIAVA� APERTI A PASQUA E LUNEDIa�� 2 APRILE

IL S.A.S.S., IL MUSEO RETICO E IL MUSEO DELLE PALAFITTE DI FIAVA� APERTI A PASQUA E LUNEDIa�� 2 APRILE
MUSEO DELLE PALAFITTE DI FIAVE'

Il S.A.S.S., Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, a Trento, sotto Piazza Cesare Battisti, il Museo Retico di Sanzeno e il Museo delle Palafitte di FiavA� sono aperti nelle giornate di sabato 31 marzo, domenica di Pasqua e lunedA� 2 aprile. Il giorno di Pasqua l’ingresso sarA� gratuito in occasione della��iniziativa #domenicalmuseo.

Al S.A.S.S., oltre alle vestigia della Tridentum romana, A? visitabile la mostra a�?Ostriche e vino. In cucina con gli antichi romania�?. Avvalendosi di reperti rinvenuti dagli archeologi nel sottosuolo della cittA� e in altri siti nel territorio trentino, l’esposizione getta uno sguardo sulle abitudini alimentari e la cucina in etA� romana sulle sponde dell’Adige. La��orario di apertura A? 9-13/14-17.30.

Il Museo Retico a Sanzeno A? visitabile dalle ore 14 alle 18. Attraverso il a�?pozzo del tempoa�? il visitatore ripercorre la storia piA? antica della Val di Non, dai cacciatori paleolitici ai martiri d’Anaunia. Di particolare interesse la sezione dedicata ai Reti, la popolazione pre-romana che abitava la Val di Non nell’etA� del Ferro di cui si possono ammirare splendide produzioni artistiche, oggetti legati al mondo del culto, attrezzi da lavoro, semplici utensili della vita quotidiana.

Ea�� aperto dalle ore 14 alle 18 anche il Museo delle Palafitte di FiavA� che racconta le vicende dei diversi abitati succedutisi lungo le sponde del lago Carera, bacino di origine glaciale, tra tardo Neolitico ed etA� del Bronzo. Incluse nella lista del Patrimonio mondiale Unesco, le palafitte di FiavA� costituiscono uno dei siti palafitticoli piA? importanti da��Europa. La visita al museo A? una��opportunitA� unica per immergersi nella��atmosfera di un villaggio palafitticolo di 3.500 anni fa. Una sezione del museo A? dedicata al biotopo FiavA�-Carera, riserva naturale provinciale e sito di importanza comunitaria dove sono ancora visibili i resti delle palafitte.

Informazioni
Provincia autonoma di Trento
Soprintendenza per i beni culturali
Ufficio beni archeologici
Via Mantova, 67 – 38122 Trento
tel. 0461 492161
e-mail: uff.beniarcheologici@provincia.tn.it
www.cultura.trentino.it/Temi/Archeologia

Vedi anche

Chiamatemi Divina – Trento rende omaggio a Dorian Gray

Chiamatemi Divina - Trento rende omaggio a Dorian Gray - dal 4 al 30 marzo - Fondazione Caritro