domenica , 23 Giugno 2024

ISWC 2014: In Trentino, l’ISWC 2014 la conferenza mondiale sul Web semantico

A�Dal 21 al 23 ottobre a Riva del Garda piA? di 600 ricercatori e imprenditori di tutto il mondo.

600-ISWC14_logo

Previste le relazioni di esperti di Google, University of Southern California, Fondazione Bruno Kessler, Open Data Institute.

A�

(v.l.) Se in un motore di ricerca Web si scrive “Chi A? il vincitore del Giro d’Italia 2014?”, si ottiene una lista di documenti che contengono questa frase. Se si usasse un motore di ricerca semantico, in grado quindi di interpretare il significato dei documenti del Web, si otterrebbe direttamente la risposta “Nahiro Quintanaa�?.

Ea�� solo una delle innumerevoli applicazioni del Web semantico, settore in evoluzione a cui stanno lavorando esperti di tutto il mondo che ogni anno, per confrontarsi sui risultati raggiunti, si riuniscono alla conferenza di riferimento internazionale ISWC (International Semantic Web Conference).

Dopo le scorse edizioni tenute in cittA� come Washington D.C., Shanghai, Bonn, Boston e Sidney, grazie alla proposta presentata dalla Fondazione Bruno Kessler (FBK) di Trento, che ha vinto la selezione internazionale, sarA� il Trentino ad ospitare la conferenza ISWC 2014.

Dal 21 al 23 ottobre a Riva del Garda (TN) confluiranno da ogni continente ricercatori, sviluppatori e imprenditori del settore ict, per un totale di oltre 600 esperti che presenteranno i piA? recenti risultati di ricerca e le applicazioni tecnologiche piA? avanzate del Semantic Web.

La candidatura del Trentino per ospitare ISWC 2014 A? stata presentata attraverso Luciano Serafini, responsabile della��UnitA� di ricerca DKM (Data and Knowledge Management) e Chiara Ghidini, responsabile del progetto di ricerca SHELL (Shape & Evolve Living Knowledge), entrambi del Centro Communication and Information Technology della FBK. Il progetto ha avuto la meglio durante il competitivo processo di selezione gestito dalla Semantic Web Association grazie alla qualitA� della comunitA� scientifica sul Semantic Web presente in Trentino e a livello nazionale, alla capacitA� logistica della localitA� gardesana e alle aziende che hanno fornito il proprio supporto alla conferenza.

a�?La conferenzaa�?, spiega Chiara Ghidini, a�?ha ottenuto un altissimo livello di sponsor, da aziende internazionali come Yahoo, Google, IBM e molte altre, nonchA� da realtA� locali come il Consorzio Semantic Valley, composto da societA� informatiche trentine che lavorano con le tecnologie semantichea�?.

a�?L’idea alla base di questo settore a�� prosegue Serafini – A? creare un Web composto di dati ben strutturati che permettono a sistemi automatici di rispondere in modo piA? preciso e sintetico alle richieste degli utenti e di scambiarsi informazioni senza che ne venga falsato il contenuto. Per realizzare il Semantic Web servono programmi informatici che permettono di generare automaticamente questi dati, interpretando in modo preciso e corretto le informazioni disponibili in Internet, come testi, tabelle, numeri, immagini e video.a�?

La��apertura dei lavori di ISWC 2014 A? prevista per le ore 9.00 di martedA� 21 ottobre al Centro Congressi (Parco Lido) di Riva del Garda (TN).

Nel corso delle sessioni della conferenza, che proseguiranno fino a giovedA� 23 ottobre, sono in programma le relazioni di quattro esperti internazionali del settore: Prabhakar Raghavan, vicepresidente di Engineering Google, Yolanda Gil, direttrice della divisione Intelligent Systems alla�� UniversitA� della Southern California, Paolo Traverso, direttore del Centro Information and Communication Technology (ICT) della Fondazione Bruno Kessler di Trento e Sir Nigel Shadbolt, professore di Intelligenza Artificiale alla��UniversitA� di Southampton, presidente e co-fondatore della�� Open Data Institute.

Tutti gli interventi di ISWC 2014 saranno tenuti in lingua inglese e verranno registrati e resi disponibili sul sito videolectures.net.

Nei due giorni precedenti la conferenza, sempre al Centro Congressi di Riva, sono previsti workshop paralleli su argomenti specifici del settore e tutorial per giovani ricercatori.

a�?In programmaa�?, sottolinea Serafini a�?ci saranno anche momenti di promozione culturale del territorio, legati fra la��altro al centenario della prima guerra mondiale. Fra le iniziative, anche una��esibizione del Coro S. Ilario di Rovereto e un progetto con gli studenti del Liceo Andrea Maffei di Riva del Garda per la realizzazione di App dedicate alla Grande Guerra, in collaborazione con ricercatori e aziende localia�?.

Le informazioni sul convegno e il programma completo si trovano sul sito di ISWC 2014: http://iswc2014.semanticweb.org/

A�

Per maggiori informazioni:

Prabhakar Raghavan

http://iswc2014.semanticweb.org/keynote_prabhakar_raghavan

Yolanda Gil

http://iswc2014.semanticweb.org/keynote_yolanda_gil

Paolo Traverso

http://iswc2014.semanticweb.org/keynote_paolo_traverso

Sir Nigel Shadbolt

http://iswc2014.semanticweb.org/keynote_nigel_shadbolt

 

A�

SCHEDA DI APPROFONDIMENTO ISWC 2014

 

 

Denominazione

 

13th International Semantic Web Conference 2014 (ISWC 2014) –

Tredicesima Conferenza internazionale dedicata a tecnologie semantiche per il Web, edizione 2014.

Sito Web della conferenza: http://iswc2014.semanticweb.org/

 

Data e luogo

 

Dal 21 al 23 ottobre 2014 la conferenza principale (dal 19 al 20 ottobre workshop paralleli) presso il Centro Congressi – Parco Lido – Riva del Garda 38066 (TN) gestito dalla Riva del Garda Fierecongressi S.p.A.

 

Descrizione

 

L’International Semantic Web Conference (ISWC) A? la principale conferenza internazionale sulle tecnologie della semantica nel web. Sono ormai da tutti riconosciuti i limiti di un world wide web di soli dati (come pagine html, testi, immagini, ecc.) che difficilmente possono essere interpretati automaticamentte da un computer. Ad esempio, mentre per una persona interpretare la��informazione descritta in un testo o in un grafico A? abbastanza facile, per un computer potrebbe risultare impossibile vista la��ambiguitA� delle parole, e la grande informazione di contesto che serve per interpretare un grafico. La difficoltA� sta nel fatto che la stessa informazione puA? essere codificata in tantissimi modi (frasi diverse, grafici, etc). Gli utenti, e le applicazioni informatiche vorrebbero utilizzare le informazioni del web indipendentemente da come esse vengono codificate attraverso i dati. Questo limite puA? essere superato soltanto se il web, oltre mettere in rete i dati, associa a questi ultimi informazioni e metadati che ne specificano il loro significato ovverosia la loro semantica. Con la��interpretazione del contenuto sono possibili ricerche intelligenti basate su relazioni tra documenti molto piA? sofisticate dei classici link ipertestuali.

Gestire la dimensione semantica dei dati puA? rappresentare un valore aggiunto di fondamentale importanza per chi vuole fare innovazione e sfruttare anche il a�?significatoa�? del proprio patrimonio informativo. Anche alla��interno della��impresa, pubblica o privata che sia, la��adozione delle tecnologie semantiche consente di rendere piA? rapida ed efficace la ricerca e la gestione della conoscenza e dei processi aziendali. La semantica nel web consente di aggiungere a�?intelligenza collettivaa�? alle applicazioni informatiche aumentando la loro interoperabilitA� (cioA? la possibilitA� di combinare facilmente applicazioni che realizzano servizi semplici per produrre applicazioni complesse) e lo scambio di informazioni, riducendo la��ambiguitA� insita nei dati privi di semantica.

 

La��ISWC costituisce il forum internazionale per eccellenza, dove sono presentati e discussi i piA? recenti risultati di ricerca, le innovazioni tecnologiche e le esperienze di applicazioni delle tecnologie della semantica nel web. A? un punto da��incontro, tra ricercatori, sviluppatori, e operatori che mette a diretto contatto il mondo della ricerca con quello delle imprese per favorire da una parte la��individuazione di nuovi problemi di ricerca motivati da esigenze reali, e dalla��altra di trasferire con successo i risultati di ricerca e i prototipi presso la aziende specializzate nel settore della semantica. Per soddisfare le differenti esigenze dei partecipanti, la conferenza A? organizzata in alcune sezioni (track) specifiche di seguito descritte:

  • La research track A? dedicata alla presentazione di sistemi innovativi e nuovi risultati di ricerca nella��area del web semantico e del linked data. Si presentano studi analitici, teorici, sperimentali e pratici che coinvolgano il web semantico. Questi lavori devono dimostrare significative innovazioni rispetto allo stato della��arte e un potenziale impatto sulla soluzione di problemi reali. Gli studi sono selezionati da un comitato scientifico, composto da un gruppo di esperti del semantic web, che ogni anno valuta piA? di 300 proposte e sceglie solo i 40 lavori di ricerca piA? meritevoli e innovativi.
  • La��industrial track A? dedicata alla presentazione di prodotti e servizi innovativi basati su tecnologie semantiche sviluppati da aziende, gruppi di ricerca e sviluppo, professionisti e ricercatori. Essa costituisce un forum internazionale dove imprese, startup e ricercatori con una forte propensione imprenditoriale possono mostrare i propri risultati, discuterli e trovare nuove occasioni di collaborazione.
  • La��in-use track costituisce un forum di discussione e di confronto relativo a esperienze di applicazione delle tecnologie e dei risultati del semantic web in contesti reali come quello della��industria, dei servizi, delle smart-cities, o dei sistemi per la gestione dei trasporti o della��energia, ed ogni altra area che possa trarre vantaggio dalla��utilizzo delle tecnologie semantiche.
  • La Replication, Benchmark and Data Track A? una sezione introdotta solo da questa��anno, A? interamente dedicata alla sperimentazione di tecniche innovative per la��analisi di grandi insiemi di dati (big data). La��analisi dei big data A? estremamente utile in tutti i settori, ma A? di particolare impatto nella��ambito dei servizi e del turismo, del marketing e della programmazione della produzione. Si pensi ad esempio alla quantitA� di dati che un consumatore rende disponibili on line utilizzando il sito web del venditore, i forum di discussione, i social network, ecc. e di come tutte queste diverse informazioni possono essere combinate dalle imprese per conoscere meglio le preferenze dei consumatori o per pianificare la produzione.

In aggiunta alle sessioni sopra descritte ISWC 2014 ospita 22 tra workshop tematici durante i quali i ricercatori possono approfondire, attraverso presentazioni individuali e focus group, i temi attualmente piA? interessanti del semantic web. Vengono inoltre proposti alcuni tutorial introduttivi su tecnologie di base e nuove del semantic web: dei a�?mini corsia�? per giovani ricercatori e tecnologi che vogliono apprendere le metodologie del semantic web e che vogliono conoscerne gli strumenti.

La conferenza ISWC 2014 dedica una particolare attenzione al settore delle aziende e delle industrie che sviluppano o utilizzano le tecnologie della semantica organizzando una fiera tecnologica a cui sono invitati ad esporre sia i players internazionali sia le aziende locali che operano nel settore delle tecnologie semantiche.

 

PerchA� si tiene in Trentino

 

La conferenza, essendo mondiale, si tiene a rotazione nelle varie parti del mondo. Le cinque edizioni precedenti di ISWC si sono tenute a Sidney (2013), Boston (2012), Bonn (2011), Shanghai (2010), Washinton D.C (2009).

La scelta dal luogo che ospita ogni edizione di ISWC avviene attraverso un processo molto selettivo gestito dalla Semantic Web Science Association (SWSA http://swsa.semanticweb.org/), incaricata di supervisionare la serie di conferenze denominate ISWC. In una prima fase le istituzioni interessate inviano alla SWSA una dichiarazione di interesse ad ospitare la conferenza. Ai promotori delle proposte piA? valide (2 o 3) vengono chiesti maggiori dettagli riguardanti principalmente gli aspetti finanziari, la logistica, la qualitA� scientifica della comunitA� ospitante ed il suo collegamento con uno contesto economico composto da aziende ed organizzazioni che operano nella��area del semantic web.

Nella selezione della��edizione 2013 la proposta avanzata dalla Fondazione Bruno Kessler, e stata giudicata migliore (rispetto alle altre due selezionate e cioA? Firenze ed Edimburgo) su tutti i tre gli aspetti sopra citati. Questo A? stato possibile sicuramente grazie alla qualitA� della comunitA� scientifica sul semantic web presente a Trento ed in Italia, alla solida capacitA� logistica offerta dal centro congressi Rivafierecongressi, e soprattutto dalla��interesse espresso da molte organizzazioni e aziende locali che hanno fornito il loro supporto esplicito (una lettera di interesse e raccomandazione) alla conferenza

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *