domenica , 2 Aprile 2023

LA MEDICINA RIGENERATIVA
Nuovo appuntamento con La nuova (bio)Medicina

600

A? possibile crescere tessuti e organi in laboratorio per trapiantarli risolvendo il problema della mancanza di donazione?

Con Claudio Migliaresi (professore ordinario del Dipartimento di Ingegneria Industriale, UniversitA� degli Studi di Trento) e Paolo Cristofolini (responsabile Chirurgia Plastica Ricostruttiva, Ospedale di Trento)
VenerdA� 29 novembre, ore 17.30
CaffA? CittA� (Trento – Piazza Cesare Battisti, 10)

La medicina rigenerativa usa il processo di rigenerazione di cellule, tessuti e organi umani per ripristinarne le normali funzioni con l’idea di rimpiazzare il tessuto danneggiato e/o di stimolare i meccanismi di riparazione del corpo. La medicina rigenerativa consente, inoltre, di far crescere tessuti e organi in laboratorio e poi trapiantarli risolvendo potenzialmente il problema della mancanza di organi disponibili per la donazione.

Terzo appuntamento del ciclo “La nuova (bio)Medicina: come ci cureremo?”. La formula A? quella del caffA? scientifico. L’ingresso A? libero e gratuito. Ogni appuntamento sarA� caratterizzato dalla esposizione di due esperti, un medico del sistema sanitario provinciale e un docente universitario, che si confronteranno sulle nuove linee di tendenza terapeutiche. L’iniziativa ha l’intento di portare a conoscenza del pubblico come si stia muovendo la ricerca in campo sanitario fornendo il punto di vista dell’accademia e del servizio sanitario. L’unione delle diverse esperienze vuole, inoltre, favorire la sempre maggiore integrazione tra assistenza e ricerca nella nostra realtA� provinciale. I temi verranno trattati in maniera semplice e interattiva per facilitare la partecipazione del pubblico.

L’iniziativa A? organizzata dall’UniversitA� di Trento con l’Associazione Ricerca Medica Trentina e la collaborazione della Azienda Sanitaria della Provincia di Trento.

 

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *