Lucia Bruni, in bicicletta da Roma a Bruxelles per i 60 anni dell’UE

pubblicato da: Trentoblog in economia e società,evidenza

Durante il suo viaggio, Lucia raccoglierà storie e testimonianze del positivo impatto dell’Unione europea sulla vita delle persone e dei territori.

di Riccardo Lucatti

600 divisa ce

Lucia, una ragazza, 34 anni (34 anni? Ma allora dovremmo dire “Donna” … ma quanto è più bello dire “ragazza”!) studiosa di rapporti internazionali, europeista convinta, che pratica il volontariato, che ha vissuto a Sarajevo dove ha studiato il serbo croato bosniaco, nata, “studiata” e residente a Bologna, ciclista appassionata (rectius: atleta a pedali!) celebra i 60 anni dei Trattati di Roma che hanno dato il via all’integrazione europea con una pedalata di 2050 km in 18 tappe da Roma (19 giugno) a Bruxelles (6 luglio).

 Il suo percorso toccherà alcuni luoghi simbolici per la storia europea, il Brennero, la regione della Ruhr, Strasburgo, Schengen, Amsterdam, Maastricht. Lucia ci ha detto: “Sebbene il mio progetto abbia incontrato il sostegno di molte persone e realtà importanti, si tratta principalmente di un’impresa individuale per portare il messaggio che l’Europa cammina sulle gambe dei cittadini, che ha bisogno della loro partecipazione, che ciascuno può e deve metterci la sua parte.”

Il progetto è sostenuto dal Gruppo Granarolo e dalla cooperativa Open Group, che inserisce questa impresa nel racconto delle Città della Fiducia, un progetto di respiro mediterraneo ed europeo per coltivare la pace e la cooperazione attraverso le opere d’arte recuperate alla criminalità e ai disastri naturali.

In un frangente non facile del progetto europeo, Lucia ha scelto di dedicare la sua passione ciclistica ad alimentare il sogno dei padri fondatori di “unità nella diversità”, seguendo il filo rosso dei valori fondamentali di dignità di tutti gli esseri umani, libertà, democrazia, Stato di diritto, diritti umani.  Andando a incontrare esponenti delle istituzioni, ma anche di enti, associazioni che operano in una dimensione europea o che portano avanti gli obiettivi di un’Europa giusta, coesa, attenta alla tutela dell’ambiente, accogliente ed inclusiva, Lucia costruirà un mosaico di racconti positivi per infondere speranza nel futuro.

Con la convinzione che il metodo è il contenuto, la scelta della bicicletta come mezzo sta a significare un auspicio per un futuro sostenibile e rispettoso del bene comune per eccellenza che è l’ambiente naturale.

La sua impresa potrà essere seguita giorno per giorno dal suo sito ilmiocuoreperleuropa.eu, e il progetto sarà aperto ai contributi di tutti i cittadini europei che volessero raccontare “la loro Europa”, le strade per le quali gli ideali europei si sono fatti loro vicino e che essi stessi hanno contribuito a edificare. 

In questa sede non vogliamo ripetere i mille motivi che ci inducono ad “essere europei”, soprattutto noi Italiani, che, da soli rappresentiamo solo l’1% del PIL mondiale. Vogliamo piuttosto evidenziare aspetti “minori”, quelli evidenziati da Lucia, quelli umani che poi minori non sono, anzi …. Innanzi tutto la motivazione di Lucia, rivolta soprattutto a mettere in evidenza un nuovo tipo di PIL, quello dell’umanità appunto, della convivenza civile, dell’accoglienza, del superamento dello Stato nazionale, ovvero di un modello vecchio, superato, dannoso, pericoloso.

Il 23 giugno arriverà in Trentino, e la mattina successiva, il 24 giugno prossimo, alle 08,30 partirà dalla Piazza Duomo in Trento alla volta del Brennero. Chi vorrà accompagnarla verso o fino o anche oltre Bolzano sarà ben accetto.

Lucia – ciclista “Fiabbina”, la cui impresa è patrocinata fra gli altri da FIAB Federazione Italiana Amici della Bicicletta  –  a Trento sarà assistita da FIAB Trento, e alla partenza sarà intervistata dalla nostra redazione. Tuttavia di lei e del suo progetto si è già occupato più volte il nostro blogger Riccardo, delegato dal Presidente Fiab Trento Gugliemo Duman ad assisterla, non potendo egli essere presente a causa della sua concomitante partecipazione al Cicloraduno Nazionale FIAB.

Trentoblog ha voluto condividere l’impresa aderendo al gruppo dei media partner del “Progetto Lucia Bruni”.

 

 

 

Articoli simili

Pubblicato il 9 giugno, 2017 @ 11:42 am.


Trento Blog è un supplemento alla testata Blogosphera, registrata presso il tribunale di Trento (n. 1369/08)
Blogosphera: Direttore responsabile: Andrea Bianchi - Editore: Etymo srl
Redazione: c/o Etymo srl - Via Brescia, 37 - 38122 Trento (TN) - tel. 0461.236456 - redazione@etymo.com
© 2006-2010 etymo s.r.l. P.IVA 02242430219. Alcuni diritti sono riservati sotto licenza Licenza Creative Commons.

Policy di utilizzo dei cookies