sabato 26 maggio 2018
Home / economia e società / A? MORTO DIEGO MOLTRER: il Presidente del Consiglio Regionale stroncato da un infarto

A? MORTO DIEGO MOLTRER: il Presidente del Consiglio Regionale stroncato da un infarto

diego moltrerDiego Moltrer A? morto: A�il Presidente del Consiglio Regionale A? stato rinvenuto senza vita nei boschi inA�Val Cava, vicino a Fierozzo dove risiedeva.

Il Presidente del Consiglio Regionale e consigliere provinciale del P.A.T.T. Diego Moltrer A? stato rinvenuto senza vita in Val dei Mocheni, nei boschi vicino a Fierozzo dove risiedeva. Probabilmente impegnato in una battuta di caccia, il presidente Moltrer A? stato stroncato da un arresto cardiaco.

Sindaco di Fierozzo – Vlarotz per oltre 15 anni, dal 1995 al 2005 ha ricoperto la carica di Assessore della��allora Comprensorio C4, della��Alta Valsugana. Nella��autunno 2009, in qualitA� di Presidente, tenne a battesimo la��allora neonata ComunitA� Alta Valsugana e Bersntol. Nella��autunno 2010A�venneA�eletto Presidente dai 18 comuni della��Alta Valsugana e Bersntol con 1.432 voti, il piA? votato di tutte le ComunitA� di Valle del Trentino. EntrA?A�in Giunta della ComunitA� quale Assessore alle minoranze linguistiche, programmazione, edilizia pubblica e privata, diritto allo studio, servizi mensa, edilizia scolastica, gestione del patrimonio e lavori pubblici.

Dal 1998 ha fatto parte dei consigli dell’Istituto mocheno-cimbro. Ha fatto parte della Pro Loco, del gruppo alpini e del corpo dei vigili volontari del fuoco.A�Dal 2011 siedeva nel Consiglio provinciale del P.A.T.T. a rappresentanza della minoranza linguistica mochena eA�venneA�eletto membro effettivo della Giunta del Partito. Venne eletto presidente del Consiglio Regionale nel 2013, anno in cui entrA?A�in consiglio provinciale nella lista del P.A.T.T. con 4.776 preferenze.

Diego Moltrer, detto “Milordo”, A? stato in questi mesi al centro del dibattito politico per la delicata gestione del cosiddetto “scandalo dei vitalizi”, trovandosi a lavorareA�sulla riforma attraverso un impegno in prima persona nel ribadire la necessitA� di modificare il meccanismo e nel fare pressioni sugli ex-consiglieri per la restituzione dei vitalizi. Chiamato ad un compito non certo agevole, il presidente Moltrer A? stato il punto di riferimento negli incontri con la giunta, con i singoli consiglieri e con i sindacati, trovandosi piA? volte al centro di polemiche e critiche, in particolar modo rivolte dal consigliere Filippo Degasperi del Movimento 5 Stelle con il quale ha spesso “incrociato le spade”.

Autore di una forte ascesa, da sindaco di Fierozzo a presidente della regione, “Milordo” A? stato uno degli uomini forti del P.A.T.T. che nel 2013 A? riuscito a vincere prima le primarie contro il PD che appoggiava l’attuale vicepresidente Alessandro Olivi, poi le elezioni contro la coalizione guidata da Diego Mosna facendo eleggere Ugo Rossi Presidente della Provincia Autonoma di Trento.

Un vuoto, quello lasciato da Diego Moltrer, che avrA� certamente ripercussioni sia sulla giuntaA�che negli equilibri interni del P.A.T.T., orfano oggi di uno dei suoi alfieri nonchA� personaggio di grande carisma ed influenza. Nelle prossime settimane, si potranno fare diverse analisi sui cambiamenti dello scenario politico con la scomparsa del presidente Moltrer. Ad oggi, invece, Trento Blog esprime le proprie condoglianze ai familiari e agli amici di Diego Moltrer.

 

Andrea Bonetti – TrentoBlog.it

Vedi anche

Dolomiti Pride: in Trentino 60 eventi da non perdere

Il Dolomiti Pride si compone di un fittissimo calendario di eventi che precedono la grande parata del 9 giugno