venerdì , 23 Febbraio 2024

PARI OPPORTUNITA�: Primo incontro del progetto a�?Maschere Maschilia�? IL 16 marzo ore 19.30 – Social Store

Primo incontro del progetto a�?Maschere Maschilia�?:A�Un incontro tra Attila Bruni e Beppe Pavan per dialogare sulla maschilitA� oggi

A�600 PosterRipensareSS copia (1)

L’Associazione Culturale Te@, in collaborazione con l’Associazione A.M.A., il Cento studi di Genere, Arcigay del Trentino e con il contributo eA�sostegno dell’Assessorato Provinciale Pari OpportunitA� tra Uomo e Donna,A�organizzano il progetto a�?Maschere Maschilia�?; un ciclo d’incontri che siA� confronta con la necessitA� di dare spazio e voce alla��universo degli uomini.

a�?Ripensare il Maschilea�?
16 marzo ore 19.30 – Social Store

Un incontro con Attila Bruni (UniversitA� degli studi di Trento) e Beppe Pavan (Maschile Plurale) per interrogarsi e dialogare sul maschile oggi. Durante l’incontro verrA� inoltre presentatoA� l’intero progetto “Maschere Maschili”

Attila BruniA�A? professore associato presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’UniversitA� degli Studi di Trento e membro del Centro Studi Interdisciplinari di Genere.
Beppe PavanA�fa parte di Maschile Plurale, associazione nata nel 2007 impegnata in riflessioni e pratiche di ridefinizione della identitA� maschile, plurale e critica verso il modello patriarcale. In particolare A? il fondatore del gruppo uomini di Pinerolo, Uomini in cammino.

 

Il Progetto Maschere MaschiliA�

Il tema della maschilitA� A? profondamente connesso alle grandi sfide contemporanee che continuano a metterla in discussione: la disoccupazione, i nuovi modelli familiari, la paternitA�, la solitudine. Queste questioni possono essere trattate indagando i pilastri portanti della costruzione maschile, superando la rigida polarizzazione dei ruoli di genere. Sono spesso sottovalutati i costi che simili dettami impongono alla categoria a�?dominantea�?, quella maschile. La scelta di lavorare con queste questioni e di adottare una simile visione risponde alla convinzione che in questo modo non solo si potrA� contribuire allo sforzo che le donne fanno quotidianamente al fine di conseguire una societA� maggiormente egualitaria, ma si potranno anche riscontrare benefici diretti nella vita degli uomini, in termini di un maggiore benessere individuale, nelle relazioni di coppia, con i figli e nella��ambito lavorativo e sociale.

Contatti:

e-mailA�associazione.tea@gmail.com
sito webA�http://gendertea.jimdo.com
facebook:A�Associazione Te@
numero di telefono:A�347/5592301

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *