domenica , 14 Aprile 2024

PAROLE APPESE

Dopo il successo della prima edizione, torna la��iniziativa che ITAS e il suo Premio Montagnav(v)entura rivolge ai ragazzi appassionati di arrampicata e di scrittura. La��appuntamento A? il 10 novembre a partire dalle 14, alla palestra delle scuole medie di Vezzano(TN).
La��incontro fa parte degli eventi in calendario per la��VIII edizione di MESE MONTAGNA, che il 20 novembre ospiterA� il vincitore del Premio ITAS del Libro di Montagna 2013.

parole-appese-012-3

Giovani appassionati e un poa�� avventurosi (piA? ce na��A?, meglio A?); una palestra di arrampicata; istruttori patentati (guide alpine, scalatori di rango); attrezzature per fare tutto in sicurezza (corde, imbragatura, moschettoni); qualcuno che spieghi come si scrivono le emozioni (il giusto, per non annoiare); un foglio; una matita.

Sono questi gli ingredienti della seconda edizione di a�?Parole appesea�?, la��iniziativa fuori dagli schemi che ITAS e il suo Premio Montagnav(v)entura (per partecipare alla��edizione 2014 basta seguire il regolamento su http://www.premioitas.it/montagnavventura) rivolge a tutti i ragazzi che vogliono provare ad arrampicare e a mettere nero su bianco le loro sensazioni. La��appuntamento A? per il 10 novembre a partire dalle 14, alla palestra delle scuole medie di Vezzano (TN).

In compagnia degli istruttori della��associazione Movimento Verticale Valle dei Laghi i giovani partecipanti potranno apprendere i rudimenti della scalata e provare a stimolare la creativitA� rimanendo sospesi in tutta sicurezza. In parete, i ragazzi scriveranno le loro emozioni e ciA? che proveranno i loro sensi lassA?: per imparare a fidarsi di sA� e della scrittura. Una volta scesi a terra, poi, con la guida di Lorenzo CarpanA�, docente presso la facoltA� di Scienze della formazione dell’UniversitA� di Verona e giurato del Premio ITAS, potranno imparare a scrivere le proprie emozioni, scoprendo come sia stimolante cambiare i punti di vista nella narrazione delle sensazioni.

Queste “Parole appese” saranno raccolte e pubblicate sul sito dedicato al Premio ITAS (premioitas.it) o potranno fare da a�?canovaccioa�? per la stesura di un racconto breve da inviare tramite email alla segreteria del Premio, che poi provvederA� alla pubblicazione.

Per i bambini dai 3 ai 7 anni A? previsto il laboratorio a�?Emozioni appesea�?, curato dalla��Associazione culturale Il Camaleonte di Trento.

I lavori migliori, disegni e testi, saranno premiati in una delle serate finali della rassegna di Vezzano.

Il Premio ITAS sarA� presente a Mese Montagna anche il 20 novembre alle 20, al Teatro Valle dei Laghi di Vezzano, con un appuntamento da��eccezione: il giornalista de La Repubblica e giurato del Premio ITAS, Leonardo Bizzaro, intervisterA� il vincitore della��edizione 2013 del Premio ITAS del Libro di montagna, Mario Casella, autore di Nero-Bianco-Nero, avvincente racconto dei mille e piA? chilometri della sua traversata con gli sci, accompagnato dalla��alpinista russo Alexey Shustrov, della catena caucasica, crogiolo di etnie e di pericolosa instabilitA� politica.

In allegato il comunicato stampa completo e una immagine (foto AGF Bernardinatti) della scorsa edizione.
Rimaniamo a disposizione per qualsiasi richiesta.

Info:
Premio ITAS del libro di montagna
Ufficio Stampa

press@premioitas.it

Vedi anche

Al Muse le monumentali sculture animali di Jürgen Lingl-Rebetez

Al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, fino al 12 gennaio 2020 sarà possibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *