lunedì , 17 dicembre 2018
Home / Calendario / Presentata la 13ª edizione di “Mese Montagna”, molti i big dell’alpinismo

Presentata la 13ª edizione di “Mese Montagna”, molti i big dell’alpinismo

La presentazione ufficiale del cartellone ha tenuto a battesimo questa mattina, nella sede dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, la 13ª edizione di “Mese Montagna”, il festival dedicato all’alpinismo, alle esplorazioni e all’avventura organizzato a Vezzano.

Basta scorrere rapidamente l’elenco delle serate che animeranno “Mese Montagna” per rendersi conto che l’evento ha compiuto un altro salto di qualità, sia in termini qualitativi sia in termini quantitativi. Di strada, da quando fu lanciato per la prima volta nel 2005, ne ha fatta tanta e nel 2018 compirà un altro passo in avanti.

Per progettare questa edizione gli organizzatori sono partiti dai successi di quella precedente, che si è distinta per la qualità degli ospiti, per l’utilizzo di una struttura più ampia e spettacolare rispetto all’elegante Teatro di Vezzano, che tornerà agibile nel 2019, e per le nuove modalità di prenotazione dei biglietti.

Il programma costruito quest’anno da Elda Verones, direttrice dell’APT, Gianni Bressan, sindaco di Vallelaghi, e la guida alpina Angelo Giovanetti, in collaborazione con Attilio Comai, presidente della Comunità della Valle, Gianni Tonelli, presidente della Sat locale e Mauro Bressan, presidente Gs Fraveggio, copre in maniera capillare l’intero mese di novembre, rendendo difficile la scelta fra tante proposte.

La spina dorsale del cartellone è rappresentata dalle quattro serate dedicate ai nomi più importanti, collocate al solito nella giornata di venerdì (alle ore 20,45) ed ospitate dalla palestra del Polo Scolastico di Vezzano. Si comincia il 2 novembre con Christophe Profit, alpinista francese conosciuto per il concatenamento delle tre grandi pareti nord delle Alpi, Grandes Jorasses, Eiger e Cervino, compiuto per la prima volta in 24 ore nel 1985 e per la prima volta in invernale nel 1987.

Si prosegue il 16 novembre con Denis Urubko ed Elisabeth Revol, che all’inizio di quest’anno si sono conquistati gli onori delle cronache per l’incredibile operazione di salvataggio che il primo organizzò sul Nanga Parbat per portare il salvo la seconda. Una settimana dopo, venerdì 23, le luci dei riflettori saranno puntate su Simone Moro e venerdì 30 su Hans Kammerlander, che ci racconterà come ha conquistato il K2, dopo quattro tentativi a vuoto.

Accanto a questi quattro appuntamenti clou troviamo poi altre quattro interessanti proposte, organizzate nell’Aula Magna del Polo Scolastico. Mercoledì 7 novembre Alessandro Beber racconterà la traversata del Tirolo storico, dal Lago di Garda ai ghiacciai degli Alti Tauri;

venerdì 9 Rosario Sala illustrerà il proprio viaggio in motocicletta da Trento ad Hanoi;

mercoledì 14 Alessandro De Bertolini ripercorrerà la propria traversata del Nord America in bicicletta con tenda e sacco a pelo;

venerdì 21 Stefano Torrione ci riporterà negli ambienti della Grande Guerra, le cui testimonianze è andato a cercare su cime e ghiacciai per quattro anni;

mercoledì 28 Tomas Franchini, Matteo Faletti e Fabrizio Dellai descriveranno la loro spedizione in Cina, nello Sichuan, una zona inesplorata ed affascinante. A questi incontri va aggiunto quello di sabato 24 con l’atleta paralimpica Nicole Orlando e con la campionessa di arrampicata su ghiaccio Anna Torretta.

Non va dimenticato l’ormai tradizionale appuntamento con la gara podistica riservata a staffette composte da due runner organizzata dal Gruppo sportivo Fraveggio, denominata «Sentiero 618», in programma domenica 18 con start alle ore 9 da Vezzano.
«Da parecchi anni, per trasmettere lo spirito di questa manifestazione, – ha spiegato questa mattina Elda Verones – abbiamo scelto lo slogan “Esperienze che lasciano una traccia”, che si presta molto bene a lanciare anche questa edizione. Saranno nostri ospiti tanti alpinisti stranieri e saranno ben dieci gli incontri proposti. La prevendita sul circuito “Primi alla prima” è già attiva».

«Ricordo ancora quando organizzammo la prima edizione nell’atrio del Comune di Vezzano, – ha raccontato il sindaco di Vallelaghi Gianni Bressan – da allora la manifestazione è cresciuta moltissimo ed ora è un fiore all’occhiello per la nostra comunità».

«Non è facile contattare e portare qui alpinisti di questo calibro, – ha sottolineato Angelo Giovanetti – ma anche questa volta abbiamo costruito un programma interessante, che si apre con una figura a cui tengo in modo particolare, Christophe Profit, che per la mia generazione di alpinisti è stato un punto di riferimento».
I biglietti sono acquistabili da oggi sul sito www.primiallaprima.it e presso il circuito delle Casse Rurali Trentine. La loro vendita sarà anche attiva a partire dalle ore 18.30 nelle giornate degli eventi presso il Polo Scolastico di Vezzano. Quelli per le serate del mercoledì e di venerdì 9 costano 5 euro, quelli per quattro i venerdì 7 euro. È disponibile anche l’abbonamento alle nove serate al costo di 35 euro.
Anche quest’anno la manifestazione raccoglierà fondi per l’Associazione no profit “Oskar for Langtang”, contribuendo così alla ricostruzione di strutture mediche, logistiche e di ricovero per gli abitanti di quella zona martoriata dal terremoto del 2015. Il nuovo progetto verrà illustrato al pubblico in occasione della serata del 9 novembre con Giuseppe Criscione, presidente dell’associazione stessa.

Tutti gli spettacoli prenderanno il via alle ore 20,45, questo il programma:
– 2 novembre (Palestra del Polo Scolastico di Vezzano) Christophe Profit
– 7 novembre (Aula magna del Polo Scolastico di Vezzano) Alessandro Beber
– 9 novembre (Aula magna del Polo Scolastico di Vezzano) Rosario Sala
– 14 novembre (Aula magna del Polo Scolastico di Vezzano) Alessandro De Bertolini
– 16 novembre (Palestra del Polo Scolastico di Vezzano) Debis Urubko e Elisabeth Revol
– 18 novembre (Vezzano) Sentieri 618, gara a staffetta di corsa in montagna
– 21 novembre (Aula magna del Polo Scolastico di Vezzano) Stefano Torrione
– 23 novembre (Palestra del Polo Scolastico di Vezzano) Simone Moro
– 24 novembre (Palestra del Polo Scolastico di Vezzano) Nicole Orlando e Anna Torretta
– 28 novembre (Aula magna del Polo Scolastico di Vezzano) Tomas Franchini, Matteo Faletti e Fabrizio Dellai
– 30 novembre (Palestra del Polo Scolastico di Vezzano) Hans Kammerlander

Vedi anche

Angelo Branduardi: concertone al Mart di Rovereto per l’immacolata

Il prossimo 8 dicembre, alle ore 21.00, toccherà a Angelo Branduardi, sessantottenne cantautore e violinista …