giovedì , 22 Febbraio 2024

PRIMA SERATA DEL PERGINE ROCK FESTIVAL con Alchimia, Marvy’s Fleurs, The King of Fields e Fergeby?

ferbegy1Al via questa sera, martedA� 11 agostoore 21.00, al Palaghiaccio di Pergine, la prima edizione del a�?Pergine Rock Festivala�?, la nuova iniziativa musicale della��estate trentina inserita nella��ambito della Superfesta di Ferragosto. Si tratta di un contest sonoro rivolto alle band emergenti che nasce dalla collaborazione fra la Edg Spettacoli di Enzo Di Gregorio e dal Gulliver Studio di Alex Carlin.

Ad approdare alla finalissima, prevista per il 14 agosto, il gruppo che avrA� ricevuto piA? voti in ogni singola serata, voti ottenuti dalla somma dei voti dati dal pubblico presente e dal voto ponderato (1=100) della giuria qualificata che valuterA�: qualitA� della��esecuzione, presenza scenica, coesione del gruppo, animazione, spontaneitA� e coinvolgimento del pubblico, breve o assente pausa tra brani, rispetto dei tempi prefissati.

Quattro le band on stage questa sera: Alchimia, Marvy’s Fleurs, The King of Fields e Fergeby?.

L’attuale formazione degli Alchimia risale a ottobre 2004 quando Bizio si unA� al gruppo giA� avviato (allora Antipop), dando in poco tempo vita agli Alchemists. I tratti che avvicinarono i membri furono la propensione a suoni graffianti e creativi che si staccano un po’ dal banale orizzonte musicale comune, la sperimentazione dell’uso di una vasta gamma di effetti digitali e soprattutto la voglia di iniziare a scrivere qualcosa di proprio, qualcosa di definito tramite musica e parole. Rotto il ghiaccio iniziale, cresce molta coesione tra i quattro che cominciano finalmente a trovare quell’Alchimia che anima il tutto. Il 2005 A? trascorso cosA� tra la ricerca di suoni, riff per la composizione e frequenti apparizioni su palchi piA? o meno grandi di Trento e dintorni. Nel 2006 e nel 2007 vengono registrati i primi due ep: Alch.ep (2006) e Emozioni Sintetiche (2007). Il gruppo partecipa a molti concorsi e concerti in regione e fuori, con un’apparizione anche a Roma a RaiFutura.

IA� Marvy’s Fleurs nascono sulle ceneri del gruppo garage psichedelico a�?Orange Downa�?. La musicaA� A? orientata principalmente alla psichedelia californiana di gruppi come Jefferson Airplane (ai quali dedicano una riguardevole serie di covers), Buffalo Springfield, Allman Brothers, con la��aggiunta di colori e suoni europei di Small Faces, Creation, Action, Shocking Blue. I Marvya��S Fleurs propongono un rock sixties attuale composto anche da loro brani originali contenuti nel loro primo cd a�?Starwatchinga�? uscito nel 2007 . La line up della band vede Marvi Maschio (voce solista), Antonio Maschio (chitarra e voce), Veronica Ganarin (basso elettrico) e Alessandro Fava (batteria).

IA�The King of Fields sono formati da Gioele Angeli (basso), Jacopo Bordigoni e Gianluca Del Sorbo (chitarre), Luca Caumo (tastiere), Matteo Pacher (batteria) e Emiliano Ferrari (voce). Quello proposto A? un rock anni 70-80 , progressive ma non solo, con riferimento i Pink Floyd, di cui propongono cover come a�?Breathea�? e a�?Timea�?, The Doors, U2, Dire Straits, Bruce Springsteen e Premiata Forneria Marconi.

La formazione dei Ferbegy? si completa nell’estate del 2008 e vede Dario Mongelli (chitarra), Mirco Giocondo (basso), Anna Mongelli (voce) e Thiago Accarino (batteria). I loro primi pezzi sono influenzati dal rock anni ’70 ma lasciano spazio alla diverse influenze dei componenti della band. Il concetto A? semplice: creare musica che non si leghi troppo a nessun genere e che rappresenti lo spirito del gruppo. I Ferbegy? inizano a proporsi in regione suonando nei pub e locali di Bolzano e dintorni, partecipano ad alcuni festival (Steinegg Funky-Rock Explosion, Live Aid), aprono i concerti di Phidge e Malfunk, arrivano alle selezione regionali dell’Italia Wave e si classificano secondi al concorso Upload nella categoria local band.

Vedi anche

Alla Bookique la Festa della Musica con i “Pillole Blues live”

Venerdì 21 giugno 2019 ad ore 21.00, al Caffè letterario – Bookique,   in via Torre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *