TEATRO: al teatro di Pergine venerdì 14 ottobre La boutique del mistero

pubblicato da: Trentoblog in Eventi,evidenza,teatro & danza

In occasione del 110º anniversario della nascita di Dino Buzzati, vanno in scena al Teatro di Pergine alcuni dei racconti più affascinanti dell’autore bellunese, raccolti nell’antologia dal titolo: La boutique del mistero, venerdì 14 ottobre ore 20.45.
600-la-boutique4

Il 16 ottobre 2016 ricorre il 110º anniversario della nascita di Dino Buzzati, scrittore, giornalista, drammaturgo e intellettuale italiano tra i più grandi del Novecento. Dopo aver lavorato nel 2012 su un fortunato adattamento teatrale de ‘Il deserto dei Tartari’, TrentoSpettacoli, compagnia di produzione under 35 riconosciuta dal Ministero dei beni e delle attività culturali, torna a confrontarsi con il grande autore bellunese. In questo caso, con alcuni dei suoi racconti più affascinanti, raccolti nell’antologia da un titolo significativo: ‘La boutique del mistero’.

 

Il progetto di spettacolo vede in scena quattro giovani attori – Woody Neri, Alice Conti, Maura Pettorruso e Stefano Detassis – guidati dalla regia di Giulio Costa, in un attraversamento originale delle atmosfere, dei personaggi e delle vicende narrate nei racconti di Buzzati, per restituire al pubblico un mondo fatto di inquietudini, speranze disattese, paure, illusioni, desideri e pulsioni tipiche di una civiltà e una società in lento declino di cui l’autore bellunese già rintracciava i primi segni negli anni Sessanta, e che oggi risultano più che mai attuali. Uno spettacolo fondato sulle parole, sui personaggi e sulle storie di Dino Buzzati, ma che arriva a parlare in modo diretto alla nostra contemporaneità e al nostro tempo.

 

Venerdì 14 ottobre ore 20.45 al Teatro di Pergine

 

CURRICULUM


TrentoSpettacoli nasce nel gennaio 2010 come realtà artistica, produttiva, organizzativa e distributiva con sede a Trento. Opera con un’esperienza di diversi anni nel campo dell’ideazione, della produzione, della realizzazione, della distribuzione e della vendita di spettacoli teatrali di vario genere e natura. TrentoSpettacoli è associata Ancrit/Agis, Associazione Nazionale delle Compagnie e delle Residenze di Innovazione Teatrale, ed è promotore di C.Re.S.Co., Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea. Per il triennio 2015/2017 TrentoSpettacoli è compagnia riconosciuta e sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali secondo l’articolo 14, comma 2 (imprese di produzione teatrale e compagnie under 35).

 

Giulio Costa (1974)

Regista teatrale, laureato in Architettura, specializzato con Luca Ronconi e Lluís Pasqual. Dal 1999 ha lavorato come assistente alla regia di Giorgio Gallione, Lluís Pasqual, Lorenzo Mariani, Lucio Dalla e come scenografo, attore, drammaturgo (prod. Teatro dei Venti: Quotidiano Scadere – vincitore del Premio Linea d’Ombra 2010; Senso Comune – finalista al Premio Scenario 2011; InCerti Corpi – Premio Presente Futuro 2013, Premio Crash Test 2014). Dal 2003 ha scritto e diretto: IL TUNNEL, CLAUSURA, KILIMANJARO, ’68, IMMOBILI (Premio Cervi 2011 – menzione di merito), PECUNIA! PECUNIA! PECUNIA! (vincitore del Bando Teatro 2011 ‘Prime Visioni’ – in collaborazione con Ert), SENZA TITOLO (Premio Eceplast – Festival Troia Teatro 2011; Premio del Pubblico – Finestre di Teatro Urbano 2011), MESSA IN SCENA (Progetto speciale de I Teatri del Sacro 2011), GIRO SOLO ESTERNI CON ANEDDOTI (Premio ‘Dante Cappelletti’ 2011), MANUFATTI ARTIGIANI (Premio Linutile del Teatro 2012), SOTTO SPIRITO, NOSTRA ITALIA DEL MIRACOLO, FINTO CONTATTO, UN POEMA D’ORIENTE, UNA VITA SENZ’OMBRA, 3 REGINE 2 RE 1 TRONO. Collabora stabilmente con l’associazione culturale Arkadiis/Teatro Comunale di Occhiobello (RO) ed è nel Direttivo del Festival della Fiaba di Modena e dell’associazione culturale Ferrara Off.

Woody Neri (1979)
Woody Neri è nato nel 1979 a Pescia (PT). Si diploma attore alla Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone” e vince il Premio Hystrio alla Vocazione nel 2005 e il premio Plauto nel 2013. Partecipa nel 2010 alla Scuola Internazionale di Alta Formazione fondata da Franco Quadri “Nouvelle école des Maîtres” con il maestro Matthew Lenton e contribuiscono alla sua formazione gli incontri con Pierre Byland, Vittorio Franceschi, Walter Pagliaro, Antonio Latella, Valerio Binasco, Cristina Pezzoli, Letizia Russo, Antonio Tarantino, Serena Sinigaglia, Emma Dante, Gabriele Vacis, Leo Muscato. Lavora con Gabriele Lavia, Paolo Rossi, Mascia Musy, Franco Branciaroli, Alessandro Haber, Massimo Dapporto, Jurij Ferrini, Tonino Conte, Elio De Capitani, Nanni Garella, Alessandro Maggi, Maurizio Donadoni, Claudio Autelli, Paola Galassi e con la compagnia Macelleria Ettore. E’ regista e drammaturgo, oltre che attore, in “GabbiaNo – ovvero De l’amar per noia” riscrittura de “Il gabbiano” di Anton Chechov, spettacolo vincitore del permio “Argot Off V”. E’ in scena con Gabriele Lavia in ‘Tutto per bene’ di Luigi Pirandello e in ‘Vita di Galileo’ di Bertolt Brecht, e con Umberto Orsini ne ‘Il giuoco delle parti’ di Luigi Pirandello.

Alice Conti (1984)

Si forma con il Balletto Civile di Michela Lucenti (2004 – 2008). A Londra studia drammaturgia contemporanea alla Royal Academy of Dramatic Arts con Brian Stirner. Studia e poi lavora con Emma Dante (Carmen), Valter Malosti (Macbeth), Claudio Autelli (Risveglio di primavera, L’Insonne – vincitore INBOX 2015, L’Inquilino – vincitore Fringe Napoli 2015). Dal 2009 lavora con Sabino Civilleri e Manuela LoSicco (Educazione Fisica). Nel 2012 scrive insieme a Chiara Zingariello – con cui costituisce il nucleo di Ortika – “Amy&Blake. Concerto per le ultime parole d’amore” spettacolo che dirige e interpreta, tutt’ora in tournée in italiano e in inglese. Interpreta Line ne L’Insonne (regia Claudio Autelli, con Francesco Villano) da Agota Kristof al Teatro dell’Arte CRT febbraio 2014. Pur senza diploma di accademia nazionale è l’unica attrice italiana selezionata all’Ecole des Maitres 2013 diretta da Costanza Macras e lo spettacolo creato “1991. A science fiction about Central Asia” è presentato nei teatri nazionali di Italia, Portogallo, Belgio e Francia.

 

Maura Pettorruso (1975)
Diplomata presso la Scuola triennale di recitazione Teatranza ArteDrama di Moncalieri (TO), dal 1998 lavora con numerose compagnie e diverse produzioni in Piemonte e in Trentino-Alto Adige. Gli ultimi spettacoli a cui ha preso parte sono Dormono tutti sulla collina (2008), Se ami una cosa perché è bella. Gustav e Alma Mahler (2010) produzione commissionata dalla Società Filarmonica di Trento, V.I.O.L.A., spettacolo sulla violenza domestica (2010), Processo alla banalità del male per la Giornata della Memoria 2012, Nostra Italia del miracolo, per la regia di Giulio Costa (2013). Con la compagnia Macelleria Ettore è in scena negli spettacoli La Porta Aperta (2009), Cechov#01 (2010), Stanza di Orlando. Viaggio nella testa di Virginia Woolf (2011), NIP not important person (2011), ELEKTRIKA. Un’opera techno (2012), Alice delle meraviglie (2013), Amleto? (2013). È fondatrice e presidente dello Spazio Off di Trento.


Stefano Detassis (1981)
Laureato a Bologna in Scienze dello spettacolo, si forma attorialmente con registi come Angela Malfitano, Tanino De Rosa e Roberto Latini. Nel 2011 è finalista al premio Hystrio e al premio Gino Cervi. Dal 2012 collabora con TrentoSpettacoli ed è attore della compagnia Macelleria Ettore, con cui è in scena in NIP not important person (2011), ELEKTRIKA. Un’opera techno (2012), Amleto? (2013).  

 

Articoli simili

Pubblicato il 8 ottobre, 2016 @ 3:00 pm.


Trento Blog è un supplemento alla testata Blogosphera, registrata presso il tribunale di Trento (n. 1369/08)
Blogosphera: Direttore responsabile: Andrea Bianchi - Editore: Etymo srl
Redazione: c/o Etymo srl - Via Brescia, 37 - 38122 Trento (TN) - tel. 0461.236456 - redazione@etymo.com
© 2006-2010 etymo s.r.l. P.IVA 02242430219. Alcuni diritti sono riservati sotto licenza Licenza Creative Commons.

Policy di utilizzo dei cookies