sabato , 24 Febbraio 2024

TEATRO: PREMIO nuova_scena.tn

600La Commissione di selezione ha ammesso alla fase finale le Compagnie A�EstroTeatroA�, A�Teatrincorso a�� Spazio 14A� e A�TrentoSpettacoli a�� TheamusA�. La serata finale si terrA� al Teatro a�?Cuminettia�? di Trento mercoledA� 21 maggio.

A�La Commissione di valutazione, composta dal direttore del Centro Servizi Culturali S. Chiara Francesco Nardelli, dal direttore del Teatro Stabile di Bolzano Marco Bernardi e dalla direttrice della rivista di teatro a�?Hystrioa�? Claudia Cannella, ha scelto, fra gli otto progetti presentati, i finalisti della seconda edizione del A�Premio nuova_scena.tnA�, promosso al fine di valorizzare le potenzialitA� artistiche delle realtA� emergenti che operano in Trentino – Alto Adige con finalitA� professionali nel teatro contemporaneo.

Sone state selezionate le proposte elaborate dalle Compagnie A�EstroTeatroA�, A�Teatrincorso a�� Spazio 14A� e A�TrentoSpettacoli a�� TheamusA�,A� che hanno realizzato i progetti ritenuti meglio rispondenti ai criteri del bando. E’ stato proposto quest’anno ai partecipanti un tema specifico: A�Il centenario del primo conflitto mondiale come occasione per una riflessione approfondita sulle ragioni della guerra e, piA? in generale, del conflitto tra i popoli e tra gli esseri umaniA�.

Le tre compagnie selezionate saranno ora chiamate a presentare il loro progetto di spettacolo, in forma di studio della durata massima di 15 minuti, nel corso della serata che avrA� luogo al Teatro Cuminetti di Trento mercoledA� 21 maggio con inizio alle 20,30. La selezione del vincitore sarA� effettuata, con voto anonimo,A� da una Giuria presente in sala, composta da un massimo di cento persone, abbonate alla Stagione di prosa di Trento e di Bolzano.

Alla Compagnia vincitrice, che sarA� proclamata al termine della serata del 21 maggio, saranno riconosciuti un premio in denaro e l’ospitalitA� dello spettacolo in forma completa nelle stagioni 2014/15 del Centro Servizi Culturali S. Chiara di Trento, del Teatro Stabile di Bolzano e nelle proposte in circuitazione del Coordinamento Teatrale Trentino.

Questi, in estrema sintesi, i contenuti dei progetti di spettacolo selezionati dalla Commissione di valutazione:

Progetto A�Al di qua del BrenneroA�

Compagnia TrentoSpettacoli/Theamus

Frutto della collaborazione fra una realtA� trentina ed una operante in provincia di Bolzano, lo spettacolo intende ripercorrere le vicende che hanno caratterizzato nell’arco del Novecento i rapporti fra le popolazioni del Trentino e dell’Alto Adige/SA?dtirol. La riflessione abbraccia uno spaccato di storia che, di fatto, attraversa tutto il secolo scorso fino ad arrivare ai nostri giorni, lasciando ancora aperte molte delle questioni generate, in quel lontano 1919, in un territorio di confine che ha dovuto e deve fare i conti con una a�?dualitA�a�? e una conflittualitA� latente che, forse, potrA� essere superata solo con una prospettiva europeistica.

Progetto A�Se questo A? un uomo. 1914-1945A�

Compagnia EstroTeatro

A�L’obiettivo del progetto A? quello di indagare gli elementi che, fin dalla prima guerra mondiale, hanno preparato il terreno per il piA? grande sterminio di massa del ventesimo secolo: quello del popolo ebraico. Nella prima parte dello spettacolo saranno storicamente documentate le origini e le ragioni dell’odio, ripercorrendo gli anni che dal 1914 al 1945 non separano, ma collegano i due grandi conflitti mondiali. Nella seconda parte sarA� invece riproposta, a distanza di quasi cinquant’anni, la versione teatrale di a�?Se questo A? un uomoa�?, l’opera con la quale Primo Levi documenta la drammatica condizione degli ebrei nei campi di concentramento.

Progetto A�Voci nella tempestaA�

Compagnia Teatrincorso/Spazio 14

Ripercorrendo la vicenda di tre donne che si confrontano col loro passato, si intende porre l’attenzione sul problema dei profughi e di coloro che li accolgono, o sono costretti ad accoglierli, con tutte le tensioni e contraddizioni che questo comporta. La Grande Guerra diventa cosA� il punto di partenza di una riflessione piA? ampia e un’episodio di per sA� marginale a�� l’esodo forzato dei trentini (e in particolare delle donne) dai loro territori a�� diventa cartina al tornasole per analizzare stati d’animo e atteggiamenti attuali. Le voci lontane di quelle donne rimbalzano e trovano eco nelle folle di profughi che oggi bussano alle nostre porte.

Vedi anche

A Rovereto l’Urban Festival Summer Edition 2019

Venerdì 28 giugno 2019 a partire dalle 18.00 nel centro storico della città di Rovereto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *