domenica 24 giugno 2018
Home / evidenza / Torna a Rovereto sFortunato Depero di Elementare Teatro – MartedA� 13 marzo alle ore 20.45 Fortunato Depero e Rosetta Amadori tra futurismo e ardimento creativo

Torna a Rovereto sFortunato Depero di Elementare Teatro – MartedA� 13 marzo alle ore 20.45 Fortunato Depero e Rosetta Amadori tra futurismo e ardimento creativo

Torna a Rovereto sFortunato Depero di Elementare Teatro – MartedA� 13 marzo alle ore 20.45
Fortunato Depero e Rosetta Amadori tra futurismo e ardimento creativo
Depero filata-171 Corinna Grandi, Federico Vivaldi, foto di Chiara Zeni

MartedA� 13 marzo alle ore 20.45 tornerA� a calcare i palcoscenici roveretani la storia della��artista futurista Fortunato Depero e, la cornice che ospiterA� le vicende del genio di casa, sarA� da��assoluto pregio: il Teatro Zandonai.
Nella��ambito della Stagione Teatrale 2017/2018 curata dal Comune di Rovereto, il pubblico di Rovereto avrA� modo di apprezzare nuovamente lo spettacolo sFortunato Depero di Elementare Teatro che esattamente un anno fa ha debuttato presso la��Auditorium Melotti alla��interno della rassegna Altre Tendenze del Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento.
Questa��occasione si puA? interpretare come un ritorno di a�?Fortunato Deperoa�? sul palco dello Zandonai dato che proprio la��artista nella��ottobre del 1936, organizzA? in quel teatro una serata speciale intitolata a�?Alla��insegna della tavolozzaa�?. Serata evento ideata e curata dalla��artista che riuscA� a suscitare grande curiositA� ed aspettative nei propri concittadini, considerando anche la genialitA� imprevedibile ed istrionica di Depero.
Proprio il fervore artistico, la creativitA� inesauribile e trasversale, la tenacia e caparbietA� di questo incredibile protagonista della��arte del a�?900 saliranno nuovamente sul palco dello Zandonai.

Elementare Teatro riporta alla luce la storia di Fortunato Depero in una narrazione che vuole soffermarsi principalmente sulla��uomo raccontandone aspetti anche meno conosciuti e che contribuiscono a evidenziarne la��audacia e la��inesauribile creativitA�. Proprio la forte passione verso le arti lo portarono costantemente a reinventarsi e a sperimentare nuovi linguaggi che lo fecero spaziare in creazioni artistiche che gli consentirono di attraversare il mondo della��arte figurativa, del design, della pubblicitA�, delle arti plastiche ed anche del teatro nella convinzione che, tutte le forme da��arte, possano avere ed esprimere pari dignitA�. Questa trasversalitA� A? stata anche paradossalmente favorita da numerosi ostacoli trovati dalla��artista lungo il suo cammino professionale; Depero infatti, affrontA? nel corso della sua carriera interruzioni produttive, deficit economici, revoche di incarichi e altre problematiche relazionate anche allo scarso riconoscimento ricevuto in vita ma, nonostante questo, riuscA� costantemente a reinventarsi e a trovare linfa creativa inedita per intraprendere nuovi percorsi e nuove sfide. Da qui anche il titolo dello spettacolo a�?sFORTUNATO DEPEROa�? a voler sottolineare con una a�?sa�? minuscola la capacitA� di Depero di risollevarsi a seguito di sfortune o inciampi incontrati nel corso della sua carriera.

In prima linea a sostenere, incoraggiare e difendere la��opera e la professione di Depero, la moglie, Rosetta Amadori, preziosa collaboratrice, manager, musa e compagna di una vita.
Per la prima volta sul palco si racconterA� del fondamentale contributo dato dalla donna alla carriera professionale del marito; non sempre infatti si racconta che la donna seguA� il marito nella sua avventura a New York alla fine degli anni a�?20 e che imparA? inglese e francese per riuscire a mantenere costanti contatti con committenti e colleghi stranieri del marito. Una donna che scelse di sposare completamente la causa artistica della��uomo amato e che ne fu importante braccio destro nella realizzazione materiale di quei cuscini, panciotti ed arazzi futuristi che rappresentano il nucleo maggiormente rappresentativo della cifra stilistica di Depero e che evidenziano ancora una volta come la sua ricerca fosse assolutamente personale ed unica.

Lo spettacolo A? stato scritto e diretto da Carolina De La Calle Casanova.
La drammaturga, grazie alla collaborazione con la��Archivio del 900 del MART di Rovereto, ha potuto leggere ed analizzare piA? di 1.000 lettere sopravvissute al tempo e conservate nel Fondo Depero e trascorse tra la��artista e Rosetta tra il 1914 ed il 1955, cosA� come la corrispondenza che Rosetta manteneva con artisti di forte rilievo come Marinetti o altri.
La��attrice Corinna Grandi interpreta Rosetta Amadori e gli attori Andrea Pinna e Federico Vivaldi entrambi nelle vesti di Depero, il primo incarna ed A? metafora della maturitA� della��artista, il secondo della sua giovinezza.
sFortunato Depero A? uno spettacolo transgenerazionale che consente di attraversare la straordinaria biografia e percorso artistico di una��artista straordinariamente unico, un racconto che attraversa ben due guerre mondiali, il ventennio fascista ed il ripiegamento del futurismo. Una storia di passioni, devozione e amore.
Un certo valore aggiunto sarA� garantito dalla partecipazione dal vivo del Coro Voci Roveretane che torneranno sul palco assieme alla compagnia Elementare Teatro dopo il successo avuto in occasione del debutto dello spettacolo

I biglietti sono disponibili presso gli sportelli delle Casse Rurali del Trentino convenzionate e attraverso il circuito online Primi alla Prima.
Previste tariffe speciali per studenti, giovani under 32!

Lo spettacolo, coprodotto da Fondazione Caritro, Provincia Autonoma di Trento a�� Dipartimento alla Cultura, BIM della��Adige in collaborazione con il Centro Servizi Culturali Santa Chiara, il MART a�� Museo da��Arte Moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Comune di Vallarsa, ComunitA� di Vallagarina, la��Istituto Pavoniano Artigianelli di Trento e la Compagnia Arditodesio di Trento.
Sponsor tecnici Briciole food & drink, Panificio Moderno e cantina Vivallis.

SPAZIO ELEMENTARE
Frazione Valmorbia, 55 – 38060 Vallarsa (Trento) – Italy
Tel: +39 348 5793493
Email: info@spazioelementare.it
Web: www.spazioelementare.it
Pagina Facebook: spazioelementare

Vedi anche

Feste Vigiliane: il Museo Diocesano propone interessanti attività

Da sabato 23 a lunedì 25 giugno 2108 il Museo Diocesano Tridentino propone tre interessanti attività.