sabato , 25 Maggio 2024

ULTIMI APPUNTAMENTI ESTIVI
CON IL MUSEO DI SCIENZE NATURALI

giardinobotanico1Questi tutti gli appuntamenti dal 28 agosto all’1 settembre a Trento, nei dintorni e nelle valli organizzati dal Museo di Scienze Naturali per trascorrere in modo divertente ed istruttivo gli ultimi momenti di vacanza.
Sul Monte Bondone:

venerdA� 28 agosto e sabato 29 agosto, alle ore 11.00, al Giardino Botanico Alpino Viotte, visita guidata alla scoperta di tutte le caratteristiche e le virtA? di piante e fiori;

venerdA� 28 agosto, alle ore 21.00, alla Terrazza delle Stelle, “Gli amici delle stelle“, osservazioni del cielo guidati dagli astrofili di Trento: un viaggio tra le stelle per veri appassionati;

sabato 29 agosto, alle ore 9.00, secondo ed ultimo appuntamento con “In volo nei cieli del Bondone“, un’opportunitA� unica per prendere parte alle operazioni di monitoraggio, cattura, inanellamento degli uccelli che vivono sul Monte Bondone;

sabato 29 e domenica 30 agosto, si conclude l’attivitA� “Ali“, che porta tutti gli interessati “fuori e dentro” le voliere del Centro di Ecologia Alpina, con una visita guidata al Parco Didattico della BiodiversitA� della Fondazione Edmund Mach, accompagnati dagli esperti del museo. Oltre agli spazi faunistici A? possibile percorrere anche il Sentiero dell’Immaginario, ispirato ai personaggi delle leggende della tradizione popolare;

domenica 30 agosto, alle ore 15.00, alla Terrazza delle Stelle, “Sun day“. Il misterioso volto della nostra stella A? svelato attraverso telescopi dotati di particolari filtri per l’osservazione della superficie solare, delle macchie, delle gigantesche protuberanze e di spettacolari filamenti;
domenica 30 agosto, alle ore 15.00, per tutti i bambini sarA� possibile assistere a “La mia amica ape Aperina“, animazione teatrale a carattere scientifico con degustazione di miele biologico. Un appassionato apicoltore, che ha fatto del mondo delle api la sua ragione di vita, racconta, con un filo di emozione, le vicissitudini della sua amica Rina. Le storie, vere e fantastiche che interessano quest’ape bizzarra, accompagneranno i bambini nella sperimentazione, attraverso i sensi e l’interazione con immagini, luoghi, regole e tempi del favoloso mondo delle api.

Sede cittadina del Museo di Scienze Naturali:

– A? sempre possibile visitare la mostra temporanea “Le buone erbe“: in un ambiente stimolante, che profuma di essenze, olii ed erbe aromatiche e medicinali, l’esposizione racconta la storia dei botanici e farmacisti trentini che hanno contribuito con i loro studi e le loro ricerche alla conoscenza della flora alpina;
fino al 30 agosto ultimi giorni per vivere un’indimenticabile esperienza tra gli animali e le terre dei Poli, con la mostra “Pole Position. Avventura nelle regioni polari“.

Museo dell’Aeronautica G. Caproni:

– in attesa del nuovo allestimento, A? infine sempre possibile visitare l’esposizione permanente che comprende una ventina di velivoli d’epoca, alcuni dei quali sono pezzi unici al mondo, oltre a centinaia di cimeli storici.

Museo delle Palafitte della Val di Ledro:

giovedA� 27 agosto, alle ore 21.00, “Le palafitte nel cassetto dei ricordi: 1929 – 2009. Ottant’anni di archeologia a Ledro“. Vengono presentati i risultati del progetto promosso dal Museo Tridentino di Scienze Naturali per il recupero della memoria del lavoro svolto dai ledrensi nello scavo delle palafitte: foto, interviste, testimonianze varie, notizie curiose ed inedite.In collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto;
domenica 30 agosto, a partire dalle ore 14.00, “Sul filo di lana“: tosatura delle pecore, produzione del formaggio Fior di latte, illustrazione dei prodotti caseari di pecora e capra, dimostrazione di filatura con attrezzi preistorici, laboratori pratici con la lana e merenda preistorica. Un pomeriggio dedicato al tema della pastorizia preistorica ed al confronto con quella tutt’oggi praticata.

Al Lago di Tovel (sede della Stazione limnologica), la settimana A? scandita da appuntamenti che variano di giorno in giorno, ripetendosi durante l’estate in due appuntamenti, alle ore 10.30 ed alle ore 15.00:

ogni mercoledA�, “I sentieri dell’orso“: escursione di mezza giornata lungo il percorso guidato “sentiero delle segherie” alla scoperta dei luoghi dove vive l’orso e di tutte le sue abitudini;
ogni giovedA� e domenica, “L’arrossamento del Lago di Tovel“: attivitA� per osservare con nuovi occhi il lago e gli organismi che lo popolano
ogni venerdA�, “I sentieri guidati della Val di Tovel“: escursione naturalistica lungo i sentieri della valle;
ogni sabato, animazione scientifica teatrale “Il mistero del lago rosso“: uno scienziato alquanto speciale, un’operatrice preoccupata ed un mistero da risolvere. Per scoprire assieme a loro il fenomeno dell’arrossamento del Lago di Tovel vivendo un’avventura permeata di incantesimo e fantasia;
ogni lunedA�, “Escursione geologica al sentiero delle giare“: attraverso un paesaggio lunare dove si potranno apprendere le nozioni geologiche piA? interessanti relative alla Val di Tovel;
ogni martedA�, appuntamento con l’animazione teatrale “Che fine ha fatto Jack Black?“: un’emozionante avventura alle prese con un’operatrice del parco ed uno scienziato misterioso alla scoperta del Lago di Tovel.

Al Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo:

– ultimo appuntamento mercoledA� 26 agosto, alle ore 8.30, con “Una mattinata triassica alla ricerca di antichi fossili“: esplorazione geologica per bambini e famiglie alla ricerca di antiche testimonianze di vita;
mercoledA� 26 agosto, alle ore 17.00, “Un pomeriggio preistorico“: incontro di spiegazione su come vivevano, come cacciavano, come si organizzavano i nostri antenati del Mesolitico;
giovedA� 27 agosto, alle ore 17.00, animazione teatrale a carattere scientifico per bambini e famiglie: ultima rappresentazione del ciclo sarA� “Il museo fa le uova“: Gaston, il cuoco pasticcione del museo, deve decidere il menA? da proporre per una serata di gala nelle sale espositive. Il direttore del museo vuole offrire un menA? a base di uova e cosA� Gaston dovrA� proporre ricette particolari con questo alimento sfatandone i luoghi comuni;
venerdA� 28 agosto, alle ore 9.30, “Lo splendore dei fiori e piccole meraviglie al microscopio“: breve passeggiata per raccogliere fiori ed altri elementi naturali e ritorno al museo per visionare, attraverso l’uso del microscopio, i reperti raccolti.

A Grigno, presso la Pieve sconsacrata, A? in corso fino al 27 settembre la mostra “Quando eravamo cacciatori, Riparo Dalmeri: il piA? affascinante accampamento di cacciatori preistorici della fine dei tempi glaciali“. L’esposizione indaga la preistoria piA? antica della nostra regione, portando allo scoperto i risultati di venti anni di studi e ricerche svolte dal Museo Tridentino di Scienze Naturali all’interno del Riparo Dalmeri.
Domenica 30 agosto, dalle ore 15.00 alle ore 18.00, una guida sarA� presente in mostra per rispondere alle domande e curiositA� dei visitatori.
Su prenotazione (almeno 5 giorni prima) A? possibile prenotare il bus navetta e il servizio visita guidata al Riparo Dalmeri.

Vedi anche

“eState in villa” al via a Meano la rassegna di teatro amatoriale

Sabato 22 giugno 2019 alle ore 21.00 a Meano prende il via, presso il giardino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *