venerdì , 23 Febbraio 2024

A�WESTA� di Fanny & Alexander:A�MartedA� 10 marzo al Teatro SanbA�polis

A�WESTA�A�SarA� in scena martedA� 10 marzo al Teatro SanbA�polis di Trento il quartoA�spettacolo del cartellone a�?Tendenze Offa�?, inserito nella Stagione di ProsaA�2014-2015 organizzata dal Centro Servizi Culturali Santa Chiara.

600-galleria-toledo-west_evento_dettaglio_t

InA�scena A�WESTA�, uno spettacolo prodotto da Fanny & Alexander e dalA�Festival delle Colline Torinesi per la regia di Luigi De Angelis. I riflettori siA�accenderanno alle ore 21,00.

Il palcoscenico del Teatro SanbA�polis di Trento ospiterA� martedA� 10A�marzo un nuovo appuntamento con a�?Tendenze Offa�?, il terzo cartellone dellaA�Stagione di Prosa con il quale si concretizza ulteriormente la��attenzione che ilA�Centro Servizi Culturali S. Chiara ha dedicato in questi ultimi anni ai nuoviA�linguaggi del teatro contemporaneo.

In scena A�WESTA�, uno spettacolo prodotto da Fanny & Alexander e dalA�Festival delle Colline Torinesi, ideato da Chiara Lagani e da Luigi De AngelisA�che ne ha anche curato la regia.

A�WEST a�� spiegano gli autori a�� A? la��estremo dei punti cardinali della storia delA�Mago di Oz. Lo spettatore sarA� a�?imprigionatoa�? assieme a Dorothy da una stranaA�forma di incantesimo, una trappola del linguaggio capace di sospendere a tratti laA�facoltA� di esprimere un giudizio, la possibilitA� di compiere delle scelte, dire sA� o noA�alle cose che saranno proposte.A�

Il lavoro, incentrato sulle tecniche della manipolazione sottile delA�linguaggio pubblicitario, interseca motivi mitici a motivi legati allaA�contemporaneitA�, alla cronaca e ai grandi emblemi della��occidente. Lo spettatoreA�A? qui un consumatore, oggetto di stimoli continui, soggetto alle trame sottili diA�una persuasione occulta ai suoi danni continuamente perpetrata, prigioniero eA�allo stesso tempo potenziale scardinatore della gabbia in cui A? statoA�calato. A�WESTA� A? una sorta di parabola contraddittoria, una metaforaA�della��immaginario contemporaneo e delle sue derive, del potere che le immaginiA�hanno su di noi. Sullo sfondo la�?Occidente e i suoi simboli e il corpo, martoriatoA�eppure incredibilmente a�?normalea�?, della nostra societA�.

Protagonista dello spettacolo A? Francesca Mazza che per questa suaA�interpretazione ha vinto nel 2010 il Premio UBU quale miglior attriceA�protagonista. Al suo fianco, nel ruolo di a�?persuasori occultia�?, saranno MarcoA�Cavalcoli e Chiara Lagani.

A�WEST a�� ha scritto Simone Arcagni su ilsole24ore.com a�� A? il punto cardinaleA�di una riflessione sul mondo che diviene coreografia di tic, gesti, domande, tensioni.

[…] Una coreografia di parole, musiche, gesti, refrain, a costruire un immaginarioA�che dai punti cardinali si radica nel west, nella��Ovest, nella��Occidente che siamo noi,A�ma che soprattutto A? la��America. […] Spettacolo teso, vibrante, a trattiA�schizofrenico, bellissimo. Il flusso di parole e testi sottotraccia A? persino ipnotico eA�porta alla��eccesso la nostra a�?connettivitA�a�?, le nostre mitologie usa e getta.A�

MartedA� 10 marzo i riflettori del Teatro SanbA�polis si accenderanno A�su A�WESTA� alle ore 21.00.

Vedi anche

A Rovereto l’Urban Festival Summer Edition 2019

Venerdì 28 giugno 2019 a partire dalle 18.00 nel centro storico della città di Rovereto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *