venerdì , 21 Giugno 2024

AQUILA BASKET: incontenibile a Reggio, vince 72-84 ed A? giA� prima e qualificata agli ottavi di Eurocup

Trascinati da un Pascolo stellare (25), da un ritrovato Lockett (19) e da un brillante Flaccadori (11), i bianconeri conquistano con una giornata di anticipo la qualificazione agli ottavi di finale di Eurocup: il comunicato stampa ufficiale della Dolomiti Energia Trentino

600 eurocup402

Una Dolomiti Energia Trentino feroce in difesa, precisa al tiro e fredda a sufficienza per gestire in modo adeguato il ritmo dell’incontro, espugna per la prima volta nella sua storia il PalaBigi di Reggio Emilia, e grazie al 72-84 inferto alla Grissin Bon stacca con una giornata di anticipo sulla chiusura delle Last 32 il biglietto per gli ottavi di finale di Eurocup, che Wright e compagni potranno affrontare con il vantaggio della gara di ritorno in casa essendosi giA� garantiti pure la matematica certezza del primo posto nel girone K.
A�A rovinare la festa aquilotta, suggellata dalla prestazione maestosa di Davide Pascolo (25 punti e 6 rimbalzi), dalla consistenza di un ritrovato Trent Lockett (19), e da un quanto mai pimpante Diego Flaccadori (11), la brutta botta al ginocchio rimediata ad inizio gara da Filippo Baldi Rossi, che dovrA� essere valutata nei prossimo giorni dallo staff medico guidato dal dottor Fabio Diana.
La cronaca: Reggio Emilia parte forte trascinata da taglio back door e tripla di Polonara (5 personali per il 5-2). La Dolomiti Energia risponde con gioco da quattro punti di Pascolo e bomba di Flaccadori (5-9 al 5′). La Grissin Bon, in difficoltA� nell’attaccare l’aggressiva difesa trentina, va a cercarsi in lunetta (Aradori 3/4, Veremeenko 1/2, Polonara 2/2) i punti che non trova su azione (11-13): Trento per contro, complice un infortunio al ginocchio subito da Baldi Rossi, si disunisce un po’ (5 perse) riuscendo a chiudere avanti il primo periodo (18-20) solo grazie a un Pascolo dominante (10 punti e 4 rimbalzi).
Nel secondo periodo accende i motori Jamarr Sanders: tripla da sette metri e alley oop per Wright abbozzano un primo tentativo di fuga trentina (22-27), con Menetti poi costretto al time out dalle conclusioni in post up di Lockett e Pascolo (24-31 al 15′). Lavrinovic tiene in scia Reggio Emilia (30-37) caricando di falli gli ospiti e convertendo i liberi (8 con 6/6 dalla linea), ma l’impatto in area di Lechthaler e soci (9-11 il confronto a rimbalzo) e i canestri in mischia di Lockett (8) portano al massimo vantaggio aquilotto (30-41). A ricucire lo strappo pensano Veremeenko (5 e 3 rimbalzi) e una fiammata da 5 punti in fila di Aradori (8), ben rintuzzata da una tripla di Lockett allo scadere: si va all’intervallo lungo sul 39-46.
Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa alzano la fisicitA� della propria difesa, solo per vedersi stampato in faccia da un clamoroso Forray una letale sequenza di gioco da quattro punti e tripla (41-53). Galvanizzati dal proprio capitano, i bianconeri mordono nella propria metA� campo anche piA? dei reggiani, mandandoli completamente nel pallone (41-64) sotto una pioggia di canestri da fuori (Sanders 9, Pascolo 20) e soluzioni in contropiede (Wright 9). Amedeo Della Valle prova a suonare la carica reggiana con tiro da fuori e lay up in transizione (9), ma la differenza di intensitA� tra le due squadre resta ancora evidente (52-70 al 30′).
Nell’ultimo periodo la Grissin Bon tenta il tutto per tutto, e trascinata dalla rabbia di Polonara (17 con 4/4 da tre) arriva al meno 14 del 34′ (61-75), prima che un provvidenziale recupero difensivo di Lockett rompa il ritmo dei padroni di casa, spezzato definitivamente da una cucchiaiata di un immenso Pascolo (24) e da una schiacciata al tritolo di Sutton (66-81). Finisce 72-84 con i bianconeri a godersi lo storico passaggio agli ottavi di finale prima di pensare alla gara di campionato in programma domenica al PalaTrento contro Brindisi.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA a�� DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 72-84 (18-20, 39-46, 52-70)

GRISSIN A�BON REGGIO EMILIA : Aradori 12 (3/4, 1/5), Polonara 18 (2/7, 4/4), Lavrinovic 8 (1/2, 0/2), Della Valle 13 (2/4, 1/4), De Nicolao 4 (2/5, 0/1), Strautins 2 (1/1, 0/1), Veremeenko 5 (2/2, 0/1), Silins 8 (1/2, 2/4), Gentile 0 (0/1, 0/2), Golubovic 2 (1/1). All. Menetti

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Sanders 9 (0/6, 3/5), Pascolo 25 (9/10, 1/2), Baldi Rossi 0, Forray 6 (1/2, 1/3), Lofberg 0, Flaccadori 11 (1/2, 2/5), Sutton 3 (1/4), Lockett 19 (6/10, 1/5), Lechthaler 1 (0/3), Wright 10 (3/6, 1/2). All. Buscaglia.

ARBITRI: Srdan Sdzoai (Croazia), A�Aleksandar Glisic (Serbia), Ersan Kartal (Turchia).

NOTE: Tiri liberi: Reggio Emilia 18/23, Trentino 15/26. Tiri da due: Reggio Emilia 15/29, Trentino 21/43. Tiri da tre: Reggio Emilia 8/24, Trentino 9/22. Rimbalzi: Reggio Emilia 37 (Polonara 7), Trentino 38 (Pascolo 6, Sanders 6). Assist: Reggio Emilia 14 (Della Valle, Gentile 3), Trentino 16 (Wright 6). Spettatori: 2.955.

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *