martedì , 23 Aprile 2024

CARMEN
VenerdA� 11 febbraio

Torna al Teatro Sociale di Trento lo straordinario realismo ambientale bizetiano in un nuovo allestimento di Ivan Stefanutti che cura regia, scene, costumi e luci di E?CarmenE?, in assoluto uno dei maggiori capolavori dell’intero teatro musicale. Carmen – rappresentata il 3 marzo 1875 all’OpA�ra-Comique di Parigi – fu accolta con estrema freddezza. Bizet cadde in profonda crisi e poco dopo morA�, forse suicida, a soli 37 anni. Il successo, unico e grandioso, arriva dopo la morte dell’autore. L’opera anticipa in qualche modo il verismo introducendo nel Teatro lirico il realismo psicologico. Uno dei piA? grandi estimatori di Bizet e del suo straordinario capolavoro fu Nietzsche che contrappone il musicista francese – autore di un A�ritorno alla natura, alla salute, alla gaiezza, alla giovinezza, alla virtA?A� – a Wagner che aveva E?riempito di fantasmiE? l’Europa.

Vedi anche

Al Muse le monumentali sculture animali di Jürgen Lingl-Rebetez

Al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, fino al 12 gennaio 2020 sarà possibile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *