domenica , 23 Giugno 2024

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO a�� VANOLI CREMONA: Gran match al PalaTrento, ma la��Aquila deve arrendersi a una precisa Cremona.

Nel posticipo serale della domenica una��Aquila volitiva ma stanca dopo la��impegno europeo di coppa in Turchia, perde la��importante match contro una precisa Vanoli Cremona, risultato fiale 81 a 87 per i falchi lombardi.

600 aquila saruzza

Nella��incontro da��andata la Dolomiti Energia recuperA? uno svantaggio di oltre 30 punti portando la battaglia al terzo supplementare facendo suo un incontro storica grazie ad un Peppe Poeta stratosferico; nella serata odierna i bianconeri di Coach Buscaglia sono partiti bene con Flaccadori inserito nel quintetto base vista la��assenza di Lockett, ad un primo quarto tutto sommato equilibrato con la��Aquila precisa in difesa e pronta nelle ripartenza si contrappone una seconda frazione con un parziale di 33 a 9 che avrebbe a�?sfiancatoa�? un toro. Cremona A? dentro il match, gioca con precisione chirurgica bombardando i bianconeri dalla distanza con un Mian in serata di grazia, 17 punti con 83% di precisione dai 6.75. Trento sembra accusare il colpo e con un Sanders ancora convalescente non trova contromisure soprattutto dalla distanza. Nelle due ultime frazioni capitan Forray, 16 punti, A�prende per mano la squadra e riporta i bianconeri in scia, meno 4 dai lombardi che vedono crollare la��enorme margine costruito. Poi un immortale Vitali carica i suoi e sforna assist e canestri degni dei piA? grandi playmaker, Trento dal canto suo dopo aver speso tantissimo non riesce la��ennesima rimonta.

La stanchezza dovuta ai numerosi match giocati anche in campo europeo si fa sentire, seconda sconfitta consecutiva e aggancio mancato ai lombardi, ora testa alla��euroscontro di mercoledA� contro i turchi del Pinar.

 

TOP & FLOP: match dalla doppia faccia, soprattutto la seconda frazione ha reso evidente la difficoltA� di rifiatare e con pochissime soluzioni nelle rotazioni. Aquila squadra assolutamente quadrata ma con alcuni freni: la panchina corta dove Lechthaler e Lofberg praticamente non vengono mai impiegati, con le contemporanea assenza di Lockett, in assoluto uno dei piA? continui della��annata, e Sanders al rientro ma sicuramente ancora non al meglio fanno riflettere; certamente gli impegni di coppa sono a�?adrenalinaa�? e tanta esperienza ma ne vale veramente la pena? Sicuramente gli introiti dovuti ai diritti televisivi e un palcoscenico internazionale aiutano a costruire un nome intorno a questa squadra, ma a nostro modo di vedere potrebbero comprometterne la��intera stagione e ci vien da pensare che senza partite di EuroCup questo gruppo starebbe guidando a mani basse il campionato visto anche il match equilibratissimo visto in quel di Milano.

La��impalpabile Sutton non riesce ancora a sfruttare al meglio il suo gigantesco potenziale fisico, volitivo ma assolutamente impreciso nel match odierno denota scarsa luciditA� e una��incredibile difficoltA� a mantenere il controllo della palla, saponetta!

La sua fama lo ha preceduto, giocatore che ha fatto la storia del basket italiano, gran lottatore, ottimo palleggiatore e cecchino, ma sicuramente a Trento non ha dato tutto quello che puA? e deve dare, Peppe Poeta non A? riuscito ancora a dare il contributo che tutti ci attendevamo, impalpabile!

Note liete dal baby del gruppo, quel Diego Flacadori predestinato e prescelto quale futuro di questa squadra, volitivo e grintoso ci piace, sicuramente crescerA� ancora, maturo!

Non finirA� mai di stupirci il gaucho argentino, cuore e carattere, capitan sette polmoni Toto Forray A? la storia di questa societA�, leader!

Semplicemente Dada per tutti, Pascolo resta sempre un punto fermo di questa squadra e di questa societA�, punti pesanti e gran voglia di mettersi a disposizione del gruppo, unico!

 

La cronaca (Uff. Stampa Dolomiti Energia): la partita si apre con due triple di Forray, Cremona fa un 5 a 0, ma poi Pascolo piazza la tripla del 9 a 5. Pascolo A? in stato di grazia e ne segna altri 6 e la Dolomiti Energia Trentino si porta sul 15 a 7 dopo 5a��: time out di coach Pancotto con il tabellino della squadra bianconera che, assente Lockett e con Sanders non partito in quintetto, registra 9 punti di Pascolo e 6 di Forray. I ragazzi di coach Buscaglia raggiungono il massimo vantaggio di +10, 24 a 14, ma sulla��ultima azione del quarto Biligha segna da tre il canestro del 24 a 17. La Dolomiti Energia Trentino non parte nel secondo quarto con lo stesso ritmo della prima frazione e coach Buscaglia A? costretto a chiamare time out dopo il a 10 a 2 a firma Turner per il 26 a 27 al 13a��. Ma la situazione non cambia: i giocatori bianconeri non riescono a ruotare in difesa e vengono punti sistematicamente da un Mian in serata di grazia che infila un 4/4 da tre punti che porta la Vanoli avanti sul 30 a 42. Pascolo fa 2/2 dalla lunetta, ma Turner mette una��altra tripla per il 32 a 45. A�Mian A? implacabile da tre e porta il vantaggio sul +15, 33 a 48: a metA� gara il punteggio vede la Dolomiti Energia Trentino sotto per 33 a 50. La Dolomiti Energia Trentino apre il terzo quarto a testa bassa e in 3a�� crea un 6 a 2 che costringe coach Pancotto al time out: Forray costruisce un gioco da tre punti e poi realizza il canestro del -8, 44 a 52 al 25a��. Washinton segna un libero, Dragovic segna da due e al 27a�� il punteggio A? di 44 a 55. Baldi Rossi mette la tripla che fa esplodere il PalaTrento e poi Wright mette il canestro del -6 e poi con una magata a rimbalzo dello stesso lungo americano arriva il canestro del 51 a 55 a 11a��55a�? dalla fine. La partita sembra riaperta, ma Cremona segna un 4 a 0 chiuso dalla schiacciata di Vitali; Wright e Baldi Rossi fanno 2/4 dalla lunetta e alla fine del terzo quarto il tabellone recita 53 a 59 per gli ospiti. Cremona apre con un 5 a 0, Sutton segna da due e poi costringe prima Washington e poi Dragovic ad uscire per falli. A 6a��18a�? dalla fine Wright inchioda il canestro del -8, Cusin fa 2/2 dalla lunetta e poi Baldi Rossi segna il canestro del -8. Vitali mette la tripla dal palleggio del +11 al 35a��, che costringe coach Buscaglia a chiamare time out: Forray segna subito da due e poi Baldi Rossi porta i bianconeri a -7 a 3 e 30a�? dalla fine. McGee e Baldi Rossi segnano da due, mentre Forray e Wright non riescono a mettere la tripla che possa avvicinare ulteriormente i bianconeri: McGee, invec, mette la tripla che chiude la partita a 1a��20a�? dalla fine per il 68 a 78. Alla fine la Dolomiti Energia Trentino esce sconfitta per 71 a 78.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Poeta (0/3 da tre), Sanders 4 (1/2, 0/1), Pascolo 13 (4/7, 1/1), Baldi Rossi 11 (4/7, 1/4), Forray 16 (4/5, 2/5), Lofberg ne, Flaccadori 7(1/3, 0/2), Sutton 6 (1/4, 0/2), Lechthaler (0/1), Wright 14 (6/14, 0/4). All. Buscaglia

VANOLI CREMONA: Dragovic 6 (3/3, 0/3), Vitali 11 (2/4, 2/3), Mian 17 (1/3, 5/6), Gaspardo 9 (3/3, 1/3), Cusin 2 (0/2), Cazzolato, Washington 3 (1/3 da due), Biligha 7 (1/5, 1/1), McGee 11 (2/5, 2/2), Turner 12 (3/8, 2/5). All. Pancotto

NOTE: Tiri liberi: Trentino 19/30, Cremona 7/10. Tiri da due: Trentino 20/40, Cremona 16/36. Tiri da tre: Trentino 4/21, Cremona 13/23. Rimbalzi: Trentino 35 (8 Wright), Cremona 36 (5 Dragovic, Gaspardo). Assist: Trentino 19 (4 Sanders), Cremona 13 (6 Vitali). Spettatori:A�2907

Arbitri: Luigi Lamonica di Roseto degli Abruzzi (TE), Lorenzo Baldini di Firenze e Valerio Grigioni di Roma

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *