venerdì , 21 Giugno 2024

I MARTEDA� DELLE BAND 2014: la rassegna apre il 1A� luglio

A�I martedA� delle band_600

I MARTEDA� DELLE BAND: la rassegna apre il 1A� luglio con il gruppo musicale GAZEBO nel “Giardino d’Estate” al Santa Chiara

Una risposta concreta alla crescente richiesta di spazi dove fare o ascoltare musica in cittA�. Per la terza volta il Centro Servizi Culturali S. Chiara e il Centro Musica hanno messo in campo a Trento la rassegna A�IL MARTEDA? DELLE BANDA�, iniziativa che ha trovato anche quest’anno grande interesse da parte dei giovani musicisti locali. Ben trentotto band, infatti, hanno partecipato alla selezione che ha portato alla scelta dei gruppi che, dal 1A� luglio al 2 settembre, saranno protagonisti dei dieci concerti che compongono il calendario.

Il primo a salire sul palco, allestito anche quest’anno nel a�?Giardino d’Estatea�? del Centro Servizi Culturali S. Chiara in via S. Croce, sarA� il gruppo trentino dei GAZEBO che terrA� il proprio concerto martedA� 1A� luglio, con inizio alle ore 21,00.

I Gazebo, che propongono un repertorio alternative rock, hanno esordito nella formazione attuale nel giugno dello scorso anno sul palco del Meltinrock. Nei mesi successivi si sono esibiti in concerto in varie situazioni (locali e centri giovanili) e hanno partecipato ad alcuni contest ottenendo, in particolare, il terzo posto al a�?CoverOltrefersina under 21a�? e l’accesso alla fase finale del Contest Tour, organizzato da Kaleidoscopio, e del Raincontest dei dodicimilawatt.
I GAZEBO sono Luca Scartezzini (chitarra), Giorgio Santolini (chitarra), Emanuele Giordani (voce), Marco Giovannini (voce), Arkadiusz Wrona (basso) e Mario Costanzo Ninitto (batteria).

Il concerto dei GAZEBO di martedA� primo luglio sarA� preceduto da un’esibizione dei SHINING SLOPE (Federico Casagrande a�� chitarre e voce; Marco Scibilia a�� basso e voce e Alberto Pegoraro a�� batteria voce) che si proporranno in qualitA� di Opening Band. Il gruppo, formato da tre studenti di Ingegneria, A? nato con l’obiettivo di suonare della buona musica nelle pause concesse dall’inpegno universitario. La prima prova risale al dicembre scorso e, dilettandosi tra Coldplay e Pink Floyd (ma non solo), la formazione A? andata alla ricerca di un proprio a�?sounda�?.

La vicinanza di a�?Suoni Universitaria�? ha rappresentato un stimolo, e giA� ad aprile i SHINING SLOPE erano pronti ad accettare con entusiasmo la sfida che li ha portati ad essere selezionati per la seconda fase del concorso.

 

 

 

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *