martedì , 23 Aprile 2024

Al via ORIENTE OCCIDENTE Incontro di culture dal 30 agosto all’8 settembre 2014

Dal 30 agosto all’ 8 settembre 2014, al via la trentaquattresima edizione diA�Oriente Occidente: dal conflitto alla forza della��unione

600-orienteoccidente

a�?Corpo a corpoa�?: A? questa la cifra narrativa della trentaquattresima edizione di OrienteA�Occidente. Un a�?corpo a corpoa�? che rimanda alla conflittualitA� dei singoli o della societA�A�tutta.

Nel centenario dello scoppio della prima guerra mondiale non poteva essere che questo ilA�file rouge di Oriente Occidente 2014.

Il Festival abbandona quindi la bussola geografica, che ha contraddistinto le passateA�edizioni, per indagare la��uomo, le comunitA�, le tensioni politiche e sociali che attraversanoA�tutte le aree della terra, ma anche il desiderio di riscatto e pacificazione.

A Rovereto e Trento, dal 30 agosto alla��8 settembre, Oriente Occidente ospita trediciA�compagnie con produzioni in prima nazionale e creazioni originali per il festival. Gli autoriA�arrivano dalla��Europa, dalla��Africa Subsahariana, dal Venezuela e dal Medio Oriente con ilA�loro bagaglio di culture, di storie da raccontare, di mondi da condividere.

Tante le presenze significative di questa edizione. Tra i coreografi, gli israeliani SharonA�Fridman, Sharon Eyal, Emanuele Gat e Noa Wertheim, il francese Fabrice Guillot, il belgaA�Wim Vandekeybus; tra le compagnie, Retouramont e Vertigo Dance Company con la loroA�danza acrobatica, Candoco Dance Company, pioniera della��integrazione tra danzatori abiliA�e diversamente abili, Balletto Civile, gruppo nomade animato da una forte tensione etica, eA�due note compagnie africane, Baninga e Via Katlehong Dance.

NovitA� di questa edizione di Oriente Occidente A? la pratica della community dance, cheA�coinvolge il territorio e i suoi abitanti in una��espressione artistica condivisa e per tutti.A�Non mancheranno i pionieri italiani della danza di comunitA�: Virgilio Sieni, direttore dellaA�sezione Danza della Biennale di Venezia, e Franca Zagatti, che collabora con OrienteA�Occidente dalla scorsa edizione.

Danza contemporanea quindi come felice strumento munito del potere di trasformare nonA�solo la��individuo, ma anche la qualitA� del rapporto sociale.A�PerchA�, come afferma Maurice BA�jart: A�Il posto della danza A? nella case, per le strade,A�nella vitaA�.

Nel cuore del centro storico di Rovereto, per quasi tutta la durata del Festival si terrA�A�(In)visible Dancing, una breve coreografia interpretata da danzatori professionisti dellaA�Compagnia Protein. Tante a�?piccole danzea��, diventeranno progressivamente un flash mob diA�massa coinvolgendo amatori, musicisti di strada e gente comune.A�Il Festival, come di consueto, proporrA� anche la sezione Linguaggi. a�?Corpi e conflittia�?,A�tema di questa edizione, sarA� indagato da studiosi, giornalisti, economisti e scrittori e sarA�A�affiancato da proiezioni cinematografiche.

E ancora

Anche questa��anno, il Festival Oriente Occidente, con CID CANTIERI progetti di giovaneA�danza, sostiene la produzione di tre creazioni di altrettante compagnie trentine.A�Infine, in occasione della riapertura dello storico Teatro Zandonai, arriva a RoveretoA�la��Hamburg Ballet con Silvia Azzoni, A�toile della compagnia dal 2001, considerata una delleA�migliori ballerine italiane sulla scena mondiale.

Tutti gli spettacoli e gli appuntamenti del Festival su www.orienteoccidente.itA�

Per scoprire come acquistare biglietti e abbonamenti del Festival a partire dal 6 agostoA�2014

http://www.orienteoccidente.it/interne/compagnie_danza_interna.ashx?ID=4230

Per tenerti sempre aggiornato sulle novitA� del Festival clicca mi piace e seguici sulla

nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/home.php

 

Vedi anche

A Rovereto l’Urban Festival Summer Edition 2019

Venerdì 28 giugno 2019 a partire dalle 18.00 nel centro storico della città di Rovereto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *