23 – 24 marzo – Convegno nazionale – Relazioni libere da violenze: una sfida per il cambiamento maschile

pubblicato da: Francesca Gregori in Eventi,evidenza

23 – 24 marzo – Convegno nazionale – Relazioni libere da violenze: una sfida per il cambiamento maschile – Al centro dei lavori i percorsi di recupero di chi commette maltrattamenti e abusi sulle donne

relive_imagefullwide
Quello del trattamento e della rieducazione degli uomini che commettono violenze nei confronti delle donne è un tema delicato e difficile. Al tempo stesso, rappresenta una delle sfide centrali per una società che vuole liberarsi dalla piaga delle violenze di genere, come sancito anche dalla Convenzione di Instanbul, entrata in vigore tre anni fa. Il convegno nazionale che si terrà a Trento il 23 e 24 marzo – ospitato dal Palazzo della Provincia di piazza Dante, Sala Depero – è il I° in Italia dedicato ad una presentazione sistematica e ad una prima valutazione delle iniziative avviate, ed è significativo che abbia luogo in Trentino, fra i primi territori a promuovere percorsi di recupero dei maltrattanti. L’esperienza trentina ha contribuito infatti a sviluppare le linee guida per questo genere di interventi a livello nazionale. Il convegno – che prevede la presenza anche di rappresentanti del Governo italiano-Dipartimento pari opportunità, oltre che di numerosi esperti nazionali e internazionali – si articolerà in momenti plenari e workshop paralleli. Venerdì 23, nella sala congressi della Federazione trentina della cooperazione, alle ore 21, verrà proiettato per l’occasione “A Better Man”, un film-documentario sul tema (evento gratuito e aperto alla cittadinanza).

Gli organizzatori
Il convegno è organizzato dalla Provincia autonoma di Trento – Assessorato alle Pari Opportunità e Assessorato alla salute e politiche sociali, dalla rete Relive-Relazioni libere dalle violenze e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.

Relive riunisce i Centri italiani (di cui fanno parte Famiglia Materna e ALFID) che a diverso titolo operano nei confronti degli uomini autori di violenza sulle donne, sia gestendo servizi, sia svolgendo attività di promozione culturale sul tema della violenza maschile. La rete Relive si è costituita nel 2014 ed è stata accreditata dal Dipartimento per le Pari Opportunità del Consiglio dei Ministri al Tavolo di lavoro sul Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere.

Perché a Trento
La provincia di Trento è stata tra i primi territori in Italia a promuovere programmi di trattamento e rieducazione rivolti ai maltrattanti. L’esperienza trentina ha contribuito a sviluppare le Linee Guida per tali interventi a livello nazionale.

Obiettivo
Il convegno mira a fare una prima presentazione sistematica ed una valutazione delle iniziative in atto sul territorio nazionale a tre anni dall’entrata in vigore della Convenzione di Istanbul, che prevede la rieducazione dei maltrattanti quale parte integrante della strategia per il contrasto alla violenza di genere.

Sono previsti relatori di primo piano ed anche alcuni contributi internazionali riguardanti i programmi europei più significativi (tra gli altri parteciperanno esperti della WWP – EN, Work With Perpetrators European Network ed esponenti degli approcci spagnoli, austriaci e scandinavi), oltre all’intervento del Dipartimento per le Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’evento è ad iscrizione.

Per informazioni: Segreteria organizzativa (Emanuela Skulina), Fondazione Famiglia Materna. Email: comunicazione@famigliamaterna.it; cell. 380.6423596

Vedi il programma >qui

Articoli simili

Pubblicato il 20 marzo, 2018 @ 9:24 am.


Trento Blog è un supplemento alla testata Blogosphera, registrata presso il tribunale di Trento (n. 1369/08)
Blogosphera: Direttore responsabile: Andrea Bianchi - Editore: Etymo srl
Redazione: c/o Etymo srl - Via Brescia, 37 - 38122 Trento (TN) - tel. 0461.236456 - redazione@etymo.com
© 2006-2010 etymo s.r.l. P.IVA 02242430219. Alcuni diritti sono riservati sotto licenza Licenza Creative Commons.

Policy di utilizzo dei cookies