sabato , 18 gennaio 2020
Home / Enogastronomia / A�ALL’ARMI, ALL’ARMIA�, fra scienza e storia da Leonardo ai Lanzichenecchi

A�ALL’ARMI, ALL’ARMIA�, fra scienza e storia da Leonardo ai Lanzichenecchi

Sabato 2 e domenica 3 agosto Castel Beseno ospiterA� il tradizionale appuntamentoA�con A�ALL’ARMI, ALL’ARMIA�, la rievocazione storica che ormai da qualche annoA�rappresenta uno degli eventi di maggiore richiamo dell’estate trentina delloA�spettacolo. L’evento, denominato quest’anno A�DA LEONARDO AI LANZICHENECCHIA�A�A? inserito nel programma della rassegna A�dicastelincastelloA� promossa dal CentroA�Servizi Culturali S. Chiara in collaborazione con Museo Castello del Buonconsiglio eA�Coordinamento Teatrale Trentino.

Castel Beseno_600

SarA� una passeggiata attraverso mezzo secolo di storia: gli anni che vannoA�all’incirca da quando a�� era il 1482 a�� Leonardo da Vinci progettA? le sue primeA�straordinarie macchine da guerra, alla data del passaggio in Trentino delle truppeA�lanzichenecche (novembre 1526) che, al soldo di Carlo V d’Asburgo, Re di Spagna eA�Imperatore del Sacro Romano Impero, erano dirette a Roma per partecipare al a�?saccoa�?A�della cittA�.

Si ripeterA� cosA�, con l’inedita connotazione che fa riferimento alle conquiste eA�alle scoperte compiute nel campo della scienza negli anni del Rinascimento, l’assaltoA�colorato e gioioso destinato a portare spettatori di tutte le etA� sulla rocca di CastelA�Beseno per assistere, nelle giornate di sabato 2 (dalle 10.00 alle 23.30) e domenica 3A�agosto (dalle 10.00 alle 17.30) alla rievocazione storica A�ALL’ARMI, ALL’ARMIA�,A�divenuta ormai un a�?classicoa�? dell’estate trentina. L’evento, denominatoA�quest’anno A�DA LEONARDO AI LANZICHENECCHIA�, A? inserito nel calendario dellaA�rassegna A�dicastelincastelloA�, promossa dal Servizio AttivitA� Culturali della ProvinciaA�autonoma di Trento e curata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara in collaborazioneA�con Museo Castello del Buonconsiglio e Coordinamento Teatrale Trentino.

Nell’ineguagliabile ambientazione della piA? grande fortezza antica della regione,A�sarA� ricostruita la vita castellana di un tempo, con guerrieri in armi e figuranti inA�costume storico impegnati far rivivere la quotidianitA� degli anni in cui il castello fuA�protagonista di importanti vicende storiche e fatti da��armi.

Nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 agosto si alterneranno le esibizioni deiA�Gruppi appartenenti al Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche e la Piazza Grande delA�castello sarA� teatro di combattimenti, esibizioni equestri, duelli, assalti. Castel BesenoA�tornerA� cosA� allo splendore di cinquecento anni fa e il visitatore potrA� essere partecipeA�di una ricostruzione storica di alto livello qualitativo che lo farA� interagire con soldati,A�cavalieri, vivandiere e artigiani che lo accompagneranno in un approfondito viaggioA�nella storia. Non mancherA� la ricostruzione di attivitA� quotidiane, attraverso laA�riproduzione dei vari momenti che, in passato, hanno contraddistinto la vitaA�castellana nel lavoro, nei passatempi e nell’alimentazione.

I grandi spazi della fortezza ospiteranno gruppi provenienti, oltre che dall’Italia,A�anche da Belgio, Germania e Olanda e l’intenso programma, che si svilupperA� nell’arcoA�dell’intera giornata del sabato e per buona parte della domenica, prevede alcuniA�momenti di particolare spettacolaritA�, corrispondenti con la rievocazione delleA�tecniche militari d’assalto al castello.

 

L’intenso programma potrA� essere realizzato in collaborazione offerta daA�Comune di Besenello; Corpo Polizia Municipale Alta Vallagarina; Vigili del Fuoco

Volontari di Besenello e CERS a�� Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche. Il prezzo delA�biglietto d’ingresso A? stato fissato in 5 euro (ridotto 3 euro).

L’accesso al castello sarA� possibile a piedi oppure utilizzando il servizio gratuitoA�di trasfer con pullman navetta da Besenello a Castel Beseno (e viceversa) con partenzeA�dalle 9.30 alle 23.30 di sabato 2 agosto e dalle 9.30 alle 18.30 di domenica 3.

 

Per ulteriori informazioni

Vedi anche

Emanuele Masi - Bolzano Danza - Ph Tiberio Servillo

Emanuele Masi – Le Arti e il futuro, verso la 35^ edizione del Festival Bolzano Danza

Riccardo Lucatti intervista Emanuele Masi, il funzionario della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, dal …